Eventi
La partita delle partite

10 grandi sfide Italia-Germania (cominciamo a scaldare i muscoli)

10 grandi sfide Italia-Germania (cominciamo a scaldare i muscoli)
Eventi 29 Giugno 2016 ore 11:29

È sempre Italia-Germania. Epica, avvincente, tremenda. La partita delle partite che ha segnato la storia del calcio (e spesso l’abbiamo vinta noi). Qui abbiamo raccolto 10 sfide, dalla prima che si giocò nel ’23, all’ultima, quella agli Europei del 2012.

 

1) Italia-Germania 3-1

9b447b8389e8fd396eae0a87addf34e3-kRvF--672x351@IlSole24Ore-Web

La prima partita tra noi e i tedeschi si giocò nel 1923 a Milano. Non c’è ancora l’epica, è solo una partita di pallone tra due nazioni (una molto fragile e l’altra potentissima). Succede tutto nel finale. Segna il primo gol Seidener a 18’ dalla fine, pareggia Cevenini, vantaggio azzurro con Santamaria e tris di Migliavacca. Se non altro l’amichevole è servita a mettere subito le cose in chiaro.

 

2) Italia-Germania Ovest 0-0

Per trent’anni nulla. Poi, di colpo, nel 1962 la prima vera sfida che conta. Bruttina. Niente gol. Qualche occasione per gli azzurri, qualcuna per i tedeschi. Questa partita tra Italia e Germania non se la ricorda mai nessuno, è uno di quegli strani casi in cui le puntate successive della saga sono più belle e avvincenti dell’originale. Al mondiale in Cile le due squadre si affrontarono nel girone di qualificazione. L’Italia non andò avanti, mentre i tedeschi continuarono il loro percorso che si concluse senza troppe pretese.

 

3) Italia-Germania Ovest 4-3

https://youtu.be/xYOWxiV11VA

È la partita entrata nella leggenda, la partita del secolo. Al punto che allo stadio Azteca, dove venne disputata quella semifinale incredibile, hanno messo una targa per ricordare quell’evento eccezionale. La partita del ’70 è la vera genesi del mito e della rivalità. Cominciò tutto con un gol di Boninsegna dopo 8 minuti. La partita sembrava dover finire così. Invece, all’ultimo minuto, il difensore del Milan, Schnellinger, che si stava avviando negli spogliatoi, trovò il gol del pari. Da lì, l’incredibile. Ai supplementari segnano Muller, Burgnich pareggia, Riva riporta gli azzurri in vantaggio, Muller pareggia di nuovo. L’ultimo gol lo segna Rivera al 111’.

 

4) Italia-Germania Ovest 0-0

L’Italia attaccava, i tedeschi difendevano: per sovvertire le tradizioni tattiche bisogna aspettare il mondiale del 1978. La partita finisce comunque in parità e senza gol. Grazie a quel risultato, però, gli azzurri passano il turno e arrivarono alla finale per il terzo posto. I tedeschi campioni in carica, invece, vengono eliminati.

 

5) Italia-Germania Ovest 3-1

Fa il paio con l’epica della semifinale del 1970, anche se per i ragazzi del 1982 la sfida di Madrid vale molto (ma molto) di più. L’Italia quella sera vince un titolo mondiale che mancava da troppo tempo. E ne fanno le spese proprio i tedeschi, diventati ormai eterni rivali. La squadra di Bearzot era stata criticata, insultata, tacciata di bruttezza cosmica. Al punto che i giocatori decisero di chiudersi in un silenzio stampa salvifico. In finale Paolo Rossi apre le danze, Tardelli segna il raddoppio, Altobelli il tris. Inutile il gol di Breitner per il 3-1 finale.

 

6) Italia-Germania Ovest 1-1

Quella a Euro88 è la prima partita a un campionato europeo. Mancini realizza la rete del vantaggio italiano, ma poco dopo l'ex interista Andreas Brehme riporta in equilibrio la gara, regalando un punto prezioso alla Germania. Onore e gloria per l'agilissimo Donadoni, tra le promesse della squadra del ct Azelio Vicini. Male Zenga, che regala agli avversari il calcio di punizione che verrà poi trasformato da Brehme.

 

7) Italia-Germania 0-0

https://youtu.be/T_I4pLF6SQw

All’Europeo del 1996, in Inghilterra, Italia e Germania (la prima Germania unificata) chiusero sullo 0-0. La partita era decisiva per accedere alla fase finale della competizione. L’Italia di Arrigo Sacchi avrebbe dovuto vincere per passare il turno. Sbagliò un calcio di rigore con Zola nei primi minuti, attaccò per il resto della partita senza però trovare il gol. Con il pareggio gli azzurri non riuscirono a qualificarsi per i quarti di finale.

 

8) Italia-Germania 4-1

È un'amichevole che anticiperà il piatto forte al Mondiale in Germania. Dopo 4 minuti Italia già in vantaggio con Gilardino. Raddoppia Toni ancora su assist di Gila. Il terzo gol lo segna De Rossi di testa. Alla ripresa del gioco dopo l'intervallo, è Del Piero a chiudere la gara. L’Italia fa sognare, e ha ragione.

 

9) Italia-Germania 2-0

Per tutti quelli cresciuti all’ombra del mitico ’82 o del leggendario 1970, Italia-Germania del 2006 è la partita della vita. La realizzazione di tutti i racconti dei nonni e dei papà. A quel mondiale l’Italia di Lippi affronta la semifinale contro i tedeschi con la grinta e la volontà, caratteristiche tipiche del colore azzurro. In casa loro, davanti a 65mila spettatori e al Westfalenstadion, dove i tedeschi non hanno mai perso, l’Italia colpisce due pali (con Gilardino e Zambrotta) ma ci vogliono i supplementari per decretare il successo. Segna Fabio Grosso su assist al bacio di Pirlo, raddoppia Del Piero su passaggio di Gilardino.

 

10) Italia-Germania 2-1

Ancora una semifinale, questa volta all’Europeo del 2012. Si gioca allo stadio Nazionale di Varsavia e i tedeschi arrivano all’incontro dopo un record di 15 vittorie consecutive. È l’Italia di Pradelli, però, a giocare con maggiore brillantezza. Una partita perfetta messa in cassaforte da Mario Balotelli. È lui a realizzare una doppietta indimenticabile che porta gli azzurri a giocarsi la finale (poi persa) contro la Spagna. Inutile il calcio di rigore di Ozil.

Seguici sui nostri canali