Menu
Cerca
Le sale, nel 2013, sono andate bene

Dodici belle definizioni d'autore per dire che cos'è il cinema

Dodici belle definizioni d'autore per dire che cos'è il cinema
Eventi 28 Luglio 2014 ore 10:00

La Siae è la società che tutela i diritti d’autore degli artisti. Scrittori, musicisti, registi, sceneggiatori e affini vivono (o sopravvivono) grazie a una percentuale sui biglietti di tutti gli spettacoli a pagamento. I dati Siae dedicati al cinema, nonostante il pessimismo quasi cronico degli addetti ai lavori, indicano un buon andamento della frequentazione delle sale: nel 2013, gli spettatori cinematografici sono stati 105,7 milioni.

Per omaggiare la sesta arte, che sopravvive con destrezza ai canali pay tv, allo streaming pirata e al ridottissimo investimento statale, ecco le più belle definizioni del cinema, da Federico Fellini a Woody Allen.

 

Federico Fellini: Il cinema è il modo più diretto per entrare in competizione con Dio.
Federico Fellini: Il cinema è il modo più diretto per entrare in competizione con Dio.

 

Umberto Eco: Il cinema è un alto artificio che mira a costruire realtà alternative alla vita vera, che gli provvede solo il materiale grezzo.
Umberto Eco: Il cinema è un alto artificio che mira a costruire realtà alternative alla vita vera, che gli provvede solo il materiale grezzo.

 

Roberto Benigni: Il cinema è composto da due cose: uno schermo e delle sedie. Il segreto sta nel riempirle entrambe.

 

Alfred Hitchcock: Il cinema è la vita con le parti noiose tagliate.
Alfred Hitchcock: Il cinema è la vita con le parti noiose tagliate.

 

Humphrey Bogart: La differenza tra la vita e un copione cinematografico è che il copione deve avere un senso.
Humphrey Bogart: La differenza tra la vita e un copione cinematografico è che il copione deve avere un senso.

 

Wim Wenders: Tutto ciò che conta nel cinema è inspiegabile.
Wim Wenders: Tutto ciò che conta nel cinema è inspiegabile.

 

Woody Allen: È assolutamente evidente che l'arte del cinema si ispira alla vita mentre la vita si ispira alla tv.

 

Ennio Flaiano: -  Cinema. L'unica forma d'arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore resta immobile.
Ennio Flaiano: - Cinema. L'unica forma d'arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore resta immobile.

 

Orson Welles: Il cinema è il nastro dei sogni.
Orson Welles: Il cinema è il nastro dei sogni.

 

Oliver Stone: Una delle gioie che procura il cinema è il fatto che è a buon mercato, e questo non dovremmo dimenticarlo mai.
Oliver Stone: Una delle gioie che procura il cinema è il fatto che è a buon mercato, e questo non dovremmo dimenticarlo mai.

 

Mario Monicelli: Il cinema non morirà mai, ormai è nato e non può morire: morirà la sala cinematografica, forse, ma di questo non mi frega niente.
Mario Monicelli: Il cinema non morirà mai, ormai è nato e non può morire: morirà la sala cinematografica, forse, ma di questo non mi frega niente.

 

Claudio Abbado: La cultura è un bene comune primario come l'acqua; i teatri le biblioteche i cinema sono come tanti acquedotti.