Eventi
Le perle dai campi

Il bello della XVII giornata di A per quelli che se lo sono perso

Il bello della XVII giornata di A per quelli che se lo sono perso
Eventi 07 Gennaio 2015 ore 09:43

CHE GOL!

Che fosse un rapinatore d'area e non solo già lo sapevamo per la storia infinita di Wanda Nara. Veloce, rapido, unico vero matador del campionato, Mauro Icardi segna il gol di giornata in Juventus-Inter. Non è bellezza allo stato puro. Eppure nel taglio dell'attaccante e nel suo tocco che anticipa Buffon in uscita c'è tutta l'intraprendenza di un bad boy con il sorriso smagliante. Se la ride, Icardi. Anche quando Osvaldo si sbraccia per ricevere un pallone e lui che fa? Lo ignora. Osvaldo lo vorrebbe menare. Se la ride, Icardi. Il suo tiro vale più di mille parole: adesso la Roma a -1 dalla Juventus.

 

http://youtu.be/E5zxSV2onA8

 

L'UOMO IN PIU'

L'uomo in più, invece, cinguetta. Chi è? Udite udite: Matteo Renzi. Segna un tweet inaspettato dopo il gol fantasma di Astori in Udinese-Roma. Tra accuse reciproche e appelli alla prova tv, la parola al Parlamento: «Parlare di furto è stravolgimento della realtà» si legge sul profilo Twitter del premier Renzi in risposta al suo ex portavoce Marco Agnoletti, che provocava i tifosi della Roma. Pochi minuti dopo il tweet è stato rimosso. Incredibile. Sarà stato proprio il Premier? Alla fine è venuto fuori che il profilo è in realtà di Franco Bellacci, suo collaboratore, che aveva davanti l'account aperto di Renzi. La risposta di Agnoletti? «Almeno stavolta vedete di far fruttare 3 punti il vostro furto!!»

 

 

SHOW-TIME

Il vero show però è del Palermo. Anzi, è il Palermo. Esonerato Zeman per paura di prenderne troppi, a Cagliari ecco Zola. E com'è andato l'esordio in panchina? Male. Al Barbera il Palermo è un uragano che travolge 5-0 i sardi e allunga a 9 la serie senza sconfitte e ora sogna l'Europa. Non ci vuole mica tanto per mettere i rosanero avanti. La gara si chiude praticamente nel primo tempo, grazie alle reti di Morganella (6'), Munoz (10') e Dybala (su rigore). Nella ripresa a segno ancora l'attaccante argentino (72') e Barreto (85'). Cagliari in 10 dal 26' per l'espulsione di Conti. Ma questo è un dettaglio ininfluente.

 

http://youtu.be/o9uzgmbzu0Y

 

HANNO DETTO

La giornata si chiude con il veleno fumé che esce dagli occhiali di Gino Pozzo, presidente dell'Udinese dopo la partita contro la Roma. «Garcia è da più di un mese che martella per delle ingiustizie arbitrali, non so di che tipo. Credo abbia raggiunto i frutti di questo lavoro». Tanto lavoro lo ha fatto anche Marione Gomez, sempre più caso da psicanalisi. Un tempo segnava gol e bellezza. Oggi è un panzer di cartongesso. Sbaglia rigori e gol. Gli ultimi in Parma-Fiorentina. A fine partita, rispondendo alla domanda, «Gomez lo mandate via?» Montella risponde: «Per me sarebbe incredibile. Abbiamo aspettato tanto i suoi gol. Sarebbe assurdo vederlo segnare da un'altra parte». Beh. Buon 2015 allora.

 

RISULTATI E CLASSIFICHE

17° Giornata:

LAZIO-SAMPDORIA 3-0 (Parolo, Anderson, Lulic)

UDINESE-ROMA 0-1 (Astori)

CHIEVO-TORINO 0-0

EMPOLI-VERONA 0-0

GENOA-ATALANTA 2-2 (Zappacosta, Moralez, Iago Falque su rigore, Matri)

MILAN-SASSUOLO 1-2 (Poli, Sansone, Zaza)

PALERMO-CAGLIARI -5-0 (Morganella,  Munoz, Dybala (rig), Dybala, Barreto)

PARMA-FIORENTINA 1-0 (Costa)

CESENA-NAPOLI 1- 4 (Callejon, Higuain, Hamsik, Higuain, Brienza)

JUVENTUS-INTER 1-1 (Tevez, Icardi)

 

LA CLASSIFICA: Juventus 40; Roma 39; Lazio, Napoli 30; Genoa, Sampdoria 27; Palermo, Milan 25; Fiorentina 24; Sassuolo 23; Udinese, Inter 22; Empoli, Torino, Verona 18; Chievo 17; Atalanta 16; Cagliari 12; Cesena, Parma 9.

PROSSIMO TURNO: Sassuolo-Udinese, Torino-Milan, Inter-Genoa, Atalanta-Chievo, Cagliari-Cesena, Fiorentina-Palermo, Roma-Lazio, Sampdoria-Empoli, Verona-Parma, Napoli-Juventus.

MARCATORI: 11 gol: Tevez, 9 gol: Callejon, Dybala, Higuain, Icardi, 8 gol: Di Natale, Menez; 7 gol: Djordjevic, Gabbiadini, Matri; 6 gol: Honda, Ljajic, Mauri, Zaza.