Eventi
Ambientato nel Settecento

Il brillante spot di Ikea che si burla delle foto di cibo su Instagram

Il brillante spot di Ikea che si burla delle foto di cibo su Instagram
Eventi 10 Settembre 2016 ore 02:15

Che ne pensa Ikea della mania tutta contemporanea di fare decine di foto al piatto che sta davanti a noi, fumante, sul tavolo, per poi postarle sul social network delle immagini, Instagram, e sperare di raccogliere quanti più cuoricini possibili? Oppure di lasciare che si raffreddi mentre cerchiamo la composizione perfetta e applichiamo i filtri, e ritagliamo a dimensione per pubblicare su Facebook e contare i pollici in su del MiPiace? Stando a questa clip pubblicitaria pubblicata il 31 luglio su Youtube, la produttrice mondiale di mobili la vede con buonsenso: ovvero, ridendoci su.

Instagram nel Settecento. E così, ecco uno spot ambientato nell'Europa del Settecento, nel momento iniziale di un solenne pranzo nobiliare con famiglia al completo. Ebbene, un secondo prima che la figlioletta addenti del cibo, il pater familias chiama a raccolta il pittore di corte, che - con il lungo tempo necessario a un'opera d'arte su tela - riproduce la natura morta che gli sta di fronte. Per poi consegnarla a due servitori, che la presentano all'attenzione di una serie di personaggi settecenteschi, colti nelle più disparate situazioni. Per attendere il loro giudizio, fatto di pollice recto o verso. E infine riportare padrone di casa il cosidetto feedback, ovvero il responso della community, in questo caso tutt'altro che virtuale. Il tutto su musica di Vivaldi (Estate dalle Quattro stagioni) e con colonna sonora di Frank Sarkissian, Whispering, dall'album Midnight Jazza Songs.

Godetevi le gioie della cucina. Fino a qui, in realtà, chi guarda non capisce dove si vada a parare. Poi però si torna ai tempi nostri, in una bella cucina Ikea, dove un padre, sotto lo sguardo carico di rimprovero della figlia, sta fotografando compulsivamente, con il suo smartphone, il piatto in tavola. E Ikea commenta ironicamente: «È solo cibo, non una gara. Rilassiamoci». E nel commento al video spiega bene: «È tempo di fare la cernita alle aspettative sulla porta della cucina, e riscoprire la gioia semplice di cucinare, mangiare e stare insieme». Una presa di posizione basata anche sulle ultime ricerche che il colosso svedese ha svolto proprio relativamente alla vita domestica e che indicano il modificarsi del pensiero sociale riguardo al concetto di casa.

Non è la prima volta, del resto, che Ikea fa parodia sulla cultura pop contemporanea. Nel 2014, ad esempio, aveva rilasciato un geniale spot parodia di quelli della Apple, per pubblicizzare l'uscita del suo catalogo cartaceo.

Seguici sui nostri canali