Eventi
Battuta dalla Lazio nel debutto al Comunale

Dea, la grande reazione non basta

Dea, la grande reazione non basta
Eventi 23 Agosto 2016 ore 03:30

 

Inizia con una pirotecnica sconfitta per 4-3 la stagione dell’Atalanta. A Bergamo contro la Lazio i nerazzurri vanno sotto 0-3 nel primo tempo con i gol di Immobile, Hoedt e Lombardi, rimontano fino al 2-3 grazie ad una doppietta di Kessie e nel finale ci pensano Cataldi e Petagna (appena entrati) a fissare il 3-4. Tra i nerazzurri ottima prova di Kessie e Spinazzola, qualche problema di troppo nella difesa a 3 e in generale poco chiare le scelte tattiche di Gasperini che parte con il 3-5-2, passa al 4-2-3-1 e torna al 3-5-2 nel finale di gara. Il cantiere atalantino è aperto e siamo ancora lontani da una formazione stabile e coesa, ma certamente con Gasperini si vedrà sempre una squadra che fino alla fine non mollerà di un centimetro.

ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 1 di 8
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 2 di 8
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 3 di 8
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 4 di 8
Soccer: Serie A; Atalanta-Lazio
Foto 5 di 8
Soccer: Serie A; Atalanta-Lazio
Foto 6 di 8
Soccer: Serie A; Atalanta-Lazio
Foto 7 di 8
Soccer: Serie A; Atalanta-Lazio
Foto 8 di 8

Variazione di modulo con qualche sorpresa negli uomini per Gasperini all’esordio in campionato della Dea. Il 3-5-2 con Raimondi al posto di Masiello e Spinazzola al posto di D’Alessandro che gioca inizialmente da interno è un po’ più coperto, davanti a Sportiello il terzetto difensivo è completato da Toloi e Zukanovic, mentre al centro conferma per Kessie vicino a Kurtic con Dramè e Conti sulle corsie. Attacco sulle spalle di Paloschi e Gomez, in panchina il giovane Latte e l’ecuadoriano Cabezas.

Nella Lazio esordio da titolare per Lombardi sulla fascia destra d’attacco con Immobile e Kishna, centrocampo con Milinkovic, Biglia e Parolo mentre in difesa davanti a Marchetti la linea a 4 è composta da Basta, De Vrij, Hoedt e Lukaku. Arbitro della gara è Banti di Livorno, sugli spalti ottimo colpo d’occhio con la curva che prima del fischio d’inizio ha ricordato il tifoso Andrea Pala scomparso prematuramente alla vigilia di Ferragosto.

ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 1 di 4
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 2 di 4
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 3 di 4
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 4 di 4

Primo tempo da incubo per l’Atalanta. La partenza del match è perfino buona, dopo un destro di Immobile parato a terra facilmente da Sportiello (8’), Paloschi ben servito da Spinazzola scarica un bel destro (deviato) sulla traversa (9’) e con la squadra che cerca comunque di spingere e di costruire gioco la Lazio passa in vantaggio alla prima mezza occasione. Milinkovic pesca nello spazio Immobile (15’), il terzetto difensivo sale bene ma Dramè è posizionato incredibilmente 3 metri più indietro di tutti i compagni e tiene in gioco l’ex Torino che insacca.

La Dea al 16’ cerca subito di rispondere con un’azione manovrata Gomez-Dramè, il cross basso trova Kessie pronto alla deviazione di tacco, ma la palla sfila alle spalle di Paloschi ed esce di 3 metri. La Lazio prova a proporsi solo in contropiede, la formazione di Inzaghi al 18’ con Kisnha non trova la porta e al 20’ arriva l’errore di Sportiello sul colpo di testa di Hoedt che insacca il 2-0. Al replay si vede bene come l’olandese stacchi indisturbato ma la palla sfugge al numero 57 orobico che non trattiene.

Avanti di due gol, la Lazio continua a giocare di rimessa e dopo una rete annullata a Toloi (25’, fuorigioco), Kishna si lancia in contropiede (33’) in campo aperto e la frittata è completa: assist per Immobile, paratona in tuffo di Sportiello e tap-in di Lombardi che va a festeggiare sotto il settore ospiti. Anche in questa occasione, la spinta offensiva del centrale (Raimondi), viene infilata dall’esterno avversario e la Lazio concretizza in modo vincente l’uno contro uno in campo aperto. Prima del riposo, infortunio per Dramè (costretto ad uscire in barella per un problema al collo) e dentro D’Alessandro con la Dea che passa al 4-2-3-1: prima del fischio finale, cross del numero 7 ex Cesena e zuccata sul fondo di un soffio firmata Spinazzola.

ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 1 di 9
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 2 di 9
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 3 di 9
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 4 di 9
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 5 di 9
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 6 di 9
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 7 di 9
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 8 di 9
ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17
Foto 9 di 9

Nonostante il triplo svantaggio, nella ripresa l’Atalanta riesce incredibilmente a tenere viva la partita. Al 49’ D’Alessandro serve a Gomez un pallone d’oro, ma sul destro in corsa del numero 10 orobico è bravo Marchetti a dire di no. Al 63’, con la squadra un po’ spenta, l’ivoriano Kessie insacca sul palo di Marchetti (che sbaglia) la rete della speranza e dopo soli 4’ minuti arriva pure il 2-3: Spinazzola si produce in una serpentina da applausi, Kurtic viene murato da Marchetti che non trattiene e ancora Kessie segna la doppietta.

Lo stadio d’un tratto diventa una bolgia, la Dea spinge ma non trova occasioni degne di questo nome e dopo l’infortunio al guardalinee Alassio di Imperia (al suo posto entra Valeriani) i nerazzurri subiscono  il gol del 2-4 da Cataldi (89’) ma al 91’ hanno ancora la forza di insaccare il 3-4 con Petagna che infiamma il recupero. Nonostante il grande cuore, quando Banti al 95’ fischia la fine, ai bergamaschi resta solo una bella reazione d’orgoglio ma i tre punti vanno alla Lazio: tatticamente, la difesa a 3 di Gasperini ha bisogno di essere ancora parecchio registrata.

 

ATALANTA - LAZIO CAMPIONATO SERIE A TIM 16-17

 

Atalanta – Lazio 3-4

Reti: 15’ Immobile (L), 20’ Hoedt (L), 33’ Lombardi (L), 63’ e 67’ Kessie (A), 89’ Cataldi (L), 91’ Petagna (A)

Atalanta (3-4-3): Sportiello, Raimondi, Toloi, Zukanovic (78’ Petagna), Conti, Kessie, Kurtic (86’ Gagliardini), Dramè (43’ D’Alessandro), Spinazzola, Paloschi, Gomez.  All. Gasperini

Lazio (4-3-3): Marchetti, Basta, De Vrij, Hoedt, Lukaku, Milinkovic (86’ Cataldi), Biglia, Paolo, Lombardi (69’ Wallace), Immobile, Kishna (65’ Djordjevic). All. Inzaghi.

Ammoniti: 45’ Conti (A), 62’ Lukaku (L)

Arbitro: Banti di Livorno (Alassio e Schenone); Valeriani; Fabbri e Abisso.

 

Seguici sui nostri canali