Eventi
In città e provincia

Notizie su Bergamo, messe in fila (30/07-02/08)

Notizie su Bergamo, messe in fila (30/07-02/08)
Eventi 31 Luglio 2014 ore 08:05

SABATO 2 AGOSTO 2014

 

1 - La visita dei familiari a Bossetti in carcere

Per la prima volta dal 16 giugno, giorno dell'arresto di Massimo Bossetti, i genitori e la sorella hanno poturo far visita nel carcere di via Gleno all'artigiano di Mapello accusato di aver ucciso Yara Gambirasio. All'incontro erano presenti, oltre alla madre Ester Arzuffi, al padre Giovanni Bossetti (l'esame del dna ha però attribuito la paternità naturale di Massimo Bossetti a Giuseppe Guerinoni), e alla sorella gemella Laura, anche i legali dell'artigiano, gli avvocati Silvia Gazzetti e Claudio Salvagni. Al termine della visita, durata un’ora e mezza, un breve commento è stato fatto dall’avvocato della famiglia, Bendetto Bonomo, che ha parlato di «grande commozione» e ha aggiunto: «La famiglia è molto unita, so che non c’è stato nessun momento di tensione perché tutti credono nell’innocenza di Massimo».

Dal giorno dell'arresto, Bossetti è in isolamento e continua a professarsi innocente. E della sua estraneità alla vicenda, come riporta La Stampa sono sempre più convinti anche gli avvocati difensori. «Evidenzio - ha detto l’avvocato Claudio Salvagni - che, seppur molti fatti, elementi ed atti di indagine sono stati, purtroppo, resi di pubblico dominio, ve ne sono altri - sconosciuti ai media ed al pubblico - che, corroborati dalle risultanze delle attività difensive poste in essere, mi consentono una oggettiva lettura degli eventi assolutamente distante dalle valutazioni e considerazioni che leggo sui giornali o ascolto in programmi televisivi. Bossetti, seppur molto provato da oltre un mese di isolamento carcerario, non solo ribadisce con forza la sua innocenza, ma continua a fornire (a me ed all’avvocato Gazzetti) ripetuti elementi a suffragio di tale assunto; elementi che in base alle informazioni oggi disponibili, le recenti penetranti e variegate indagini della Procura non sembrano aver minimamente confutato».

 

1 AGOSTO

 

1- Macconi non lascia Sacbo a Gori e il Pd parla di scorrettezza

Il Consiglio di amministrazione della Sacbo, la società che gestisce l'aeroporto di Orio al Serio, è uno dei più importanti della bergamasca. Ne fanno parte alti esponenti del mondo imprenditoriale, bancario e politico. Al Comune di Bergamo, azionista della società, spetta la nomina di uno dei componenti del Cda. Nei giorni scorsi il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, ha manifestato la volontà di entrare personalmente a far parte del Consiglio. Il posto è però occupato dall'ex An Pietro Macconi, confermato temporaneamente da Tentorio poco prima delle elezioni, in attesa di conoscere l'esito del confronto alle urne. Macconi, Invitato dal sindaco a liberare la poltrona, ha però dichiarato di non avere la minima intenzione di lasciare il suo incarico: «Preferisco rimanere io, in consiglio», ha detto. Una presa di posizione che ha spinto il Partito democratico, attraverso una nota firmata dal capogruppo a Palazzo Frizzoni, Massimiliano Serra, a uscire allo scoperto. «Ci pare corretto e ragionevole - sostiene Serra - dare al Sindaco la possibilità di incidere davvero in uno degli ambiti più complessi e delicati della nostra città». E con riferimento alle nomine negli enti e nelle società partecipate di competenza del sindaco, Serra sottolinea: «Ricordo che Giorgio Gori in Consiglio Comunale ha anticipato la volontà di garantire all’interno dei consigli di amministrazione una rappresentanza delle minoranze politiche e credo che questa disponibilità voglia anche rispondere alla correttezza politica del sindaco uscente Tentorio che aveva rinviato le nomine in scadenza proprio per permettere all’Amministrazione vincente di prendersi la responsabilità delle proprie scelte. Se non venisse ristabilita dalle minoranze la necessaria correttezza, auspichiamo che il sindaco Giorgio Gori voglia ripensare metodo e scelte delle prossime nomine».

 

2. Tentorio polemizza sulla festa di Sant'Alessandro

Dopo la presentazione del programma della festa di Sant'Alessandro da parte dell'amministrazione Gori, l’ex sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, con un comunicato stampa sottoscritto anche da Danilo Minuti e Davide De Rosa, ha criticato le scelte fatte («un collage di cose autonome e sconnesse tra di loro»), lamentando la cancellazione di importanti appuntamenti e parlando di «evento svuotato del suo significato». «Abbiamo fatto un’accurata analisi delle diverse iniziative  - dice Tentorio - che - sfrondate da visite guidate, aperture straordinarie, o convegni ed altre attività routinarie che si svolgono anche in vari momenti dell’anno - si riducono di fatto a un concerto bandistico e ad un monologo teatrale e ci domandiamo la ragione della improvvisa cassazione degli eventi che costituivano ormai una seguitissima tradizione cittadina». «Qualora si invocasse un problema di costi/benefici - prosegue l'ex sindaco - si osserva che a fronte di costi relativamente contenuti (somme già disponibili anche per il 2014) gli eventi collegati nella festa di S.Alessandro avevano raccolto negli anni un crescente consenso e un adesione entusiasta». «La Comunità - dice ancora Tentorio - viene inoltre privata di un seguitissimo momento di stretta ed intensa collaborazione tra l’area religiosa e quella laica della città, cancellando di fatto un evento (la rievocazione storica in costumi d'epoca, ndr) che metteva in rete non solo la Diocesi con l’Amministrazione, ma anche l’Università, la Fondazione MIA, il Teatro del territorio. E negando la possibilità di dare agli studenti del nostro Ateneo un segnale non solo economico di attenzione attraverso le borse di studio intitolate a Sant’ Alessandro». Un autogol dal punto di vista turistico, secondo l'ex sindaco, proprio alla vigilia dell'Expo. Dura la conclusione di Tentorio: «Se questo è il primo segnale che la nuova amministrazione della cultura ha voluto emettere.... ci troviamo di fronte ad un gesto non solo di indifferenza culturale nei confronti della città, ma anche autolesionista. In nome di queste concrete considerazioni si chiede conto, tra l’altro, della legittimità di continuare a chiamare Festa di S.Alessandro... ».

Immediata la replica dell'assessore alla Cultura, Turismo ed Expo, Nadia Ghisalberti, che parla invece di «svolta non compresa nel suo significato dalla lista Tentorio», e di un «salto di qualità nel livello culturale e nel coinvolgimento dei soggetti della proposta». L’assessore, dopo aver sottolineato la ricchezza del cartellone, affonda il colpo: «Dopo 4 anni di una presunta rievocazione storica con relativa decapitazione, abbiamo preferito proporre un percorso alla scoperta del valore civico di un simbolo religioso, a partire dalla scelta iconografica del Sant’Alessandro a cavallo che capeggia in aula consiliare: attraverso il “santo laico” rappresentato nell’affresco di Achille Funi, simbolo della rinascita politica della città dopo il fascismo e della libertà di religione, abbiamo voluto dare un segnale forte e quanto mai attuale del legame tra la città e il suo santo patrono, sia per la comunità di fedeli che per quella civile, e abbiamo costruito proprio con la Diocesi il programma che gli esponenti della lista Tentorio ci contestano». Infine, «per quanto riguarda i costi, - spiega Ghisalberti - a parte i contributi di privati che anche quest’anno sono stati di uguale entità, ricordiamo che le spese in capo all’amministrazione comunale per questa edizione 2014 sono esattamente la metà del 2013 e quasi un terzo del 2011».

 

3 - Il rondò del Monterosso demolito a settembre e ricostruito nel 2015.

La demolizione del ponte al rondò del Monterosso avverà entro il 12 settembre, data di inizio delle scuole, e successivamente partirà la ricostruzione dell'intero rondò da concludere entro la fine dell’anno. Per la riapertura ufficiale e il pieno funzionamento del rondò i cittadini dovranno pazientare altri cinque mesi, con le conseguenti code e rallentamenti nelle ore di punta. «Abbiamo fatto il massimo per risolvere il problema nel più breve tempo possibile - spiega l’assessore comunale ai Lavori pubblici Marco Brembilla -. Per la demolizione basteranno 3 o 4 giorni, mentre per la ricostruzione ci vorrà più tempo. L’abbattimento del ponte entro l’inizio delle scuole darà molti benefici al traffico della Val Brembana oltre che ai residenti del Monterosso».

4 - Il bel tempo è durato un attimo. Nel weekend tornano i temporali.

Il sole estivo di cui Bergamo ha potuto godere negli ultimi due giorni sta per andarsene nuovamente. Per il weekend di sabato 2 e domenica 3 agosto, infatti, è previsto l'arrivo di nuovi temporali. L'alta pressione - che garantirebbe bel tempo e sole, tipicamente estivi - infatti non riesce proprio ad imporsi sulle regioni settentrionali (e, quindi, anche sulla Lombardia) che verranno interessate da un'altra perturbazione atlantica che porterà con sè piogge e temporali sparsi nella giornata di domenica. Sabato andrà leggermente meglio, ma i primi acquazzoni sono attesi entro fine giornata. La settimana prossima, invece, il tempo dovrebbe essere più clemente su Bergamo, ma ci saranno ancora nuovi temporali sparsi si affacceranno al Nord, in particolare nella giornata di martedì.

5 - Export agroalimentare boom in Lombardia. Bergamo è seconda dietro Milano.

Le esportazioni di frutta e verdura (e di animali) sono salite a livello regionale dell'8,4% l'anno, e Bergamo ha fatto di meglio: +10,8% per un valore di 130 milioni 190 mila euro. Se Milano è la provincia che è capofila nell'esportazione dell'agroalimentare con il 27,7% a livello regionale, la nostra Provincia sale sul secondo gradino del podio.Bergamo è prima in Lombardia per l'esportazione di alimenti destinati agli animali (esclusi i cereali non macinati e da intendersi i preparati e i mangimi) rappresentando il 35,9% dell'intero export lombardo. Per quanto concerne l'export di frutta e verdura, la Provincia orobica è seconda solo a Milano (45,2%) con il 21,9% a livello regionale. Si calcola che le imprese che in Bergamasca si occupano di produzione e di commercio di frutta e verdura sono 495 a cui si devono aggiungere quelle che a livello industriale trattano il commercio con l'estero. 

6 - Al Papa Giovanni XXIII ora si vendono anche il pane e alimentari freschi.

Da settimana prossima al nuovo Ospedale di Bergamo sarà possibile acquistare prodotti freschi e il pane. Nel negozio aperto da oltre un anno nell’hospital street che vende articoli per l’igiene personale, giornali e abbigliamento, ora ci saranno anche prodotti «freschi alimentari» come il latte, gli affettati, le insalate pronte e, perfino, il pane. «L’idea è quella di servire il più possibile i bisogni di chi frequenta l’ospedale. anche per giorni interi, e i dipendenti della struttura- spiega Antonella Pillitteri, titolare della società Kokies -. Siamo aperti infatti 7 giorni su 7 per 12 ore al giorno, dalle 7 alle 19 e abbiamo prodotti di qualità a prezzi competitivi».

7 - All'aereoporto di Orio al serio aumentano i controlli anti-Ebola.

Il virus ebola che in Africa ha già fatto registrare 1.323 casi con 726 morti dall’inizio dell’epidemia lo scorso dicembre, si sta allargando all'Occidente e nei principali aereoporti europei e americani i controlli sono serrati. Anche a Orio si sono tenuti di recente incontri tra gli enti responsabili e i dirigenti della Sanità aerea nonostante l'aereoporto bergamasco non abbia alcun volo diretto con le zone africane già colpite dal virus: molto remota risulta quindi essere la possibilità che un passeggero arrivi a Orio già contagiato e con sintomi evidenti di Ebola,senza essere stato in precedenza fermato negli altri scali. Ciononostante, la società che gestisce l'aereoporto di Orio ha deciso di avviare quello che in gergo tecnico si chiama «canale sanitario», ossia un potenziamento dei controlli anti-virus.

8 - Assunzioni previste per il 2014 a quota 10 mila. Ma il saldo resta negativo.

Nel 2014 si prevede di toccare quota 10 mila assunzioni per il mercato del lavoro in Bergamasca, ma contestualmente sarebbero 13.400 le uscite: la previsione è quindi di un saldo negativo di -3.400, molto vicino a quello già prevista per il 2013. Il saldo occupazionale atteso per il 2014 è quindi negativo (-1,3%) con un risultato di poco migliore rispetto a quello regionale (– 1%) e del dato nazionale del -1,5%: in entrambi i casi si verifica una leggera attenuazione della tendenza negativa. Le cause del saldo negativo sono da individuare principalmente nella perdita occupazionale delle piccole imprese, in particolare nei settori dell'edilizia e del commercio.

9 - Il servizio navetta del Cimitero non va in vacanza.

Il servizio navetta all’interno del cimitero monumentale di Bergamo sarà attivo anche nel mese di agosto: il trasporto dei visitatori non va quindi in vacanza, come previsto in precedenza dalla convenzione che ne regola il servizio. A partire da sabato 2 agosto, il servizio sarà quindi fruibile, come di consueto, nei giorni settimanali di martedì, giovedì e sabato dalle ore 09.30 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.30. «Il servizio di navetta all’interno del cimitero monumentale – spiega l’assessore Giacomo Angeloni – è gestito grazie ad un apposita convenzione tra Comune di Bergamo e Auser che prevede che il servizio venga sospeso nel mese di agosto. Abbiamo potuto constatare non solo l’utilità dello stesso, soprattutto per quel che riguarda gli utenti anziani che visitano il cimitero, ma anche la frequenza del suo utilizzo: pertanto, abbiamo chiesto la disponibilità di alcuni dipendenti comunali a gestire autonomamente il servizio per tutto il mese di agosto e il riscontro è stato favorevole».

 

31 LUGLIO 2014

1- La Prefettura si restringe di 300mq.

La Prefettura di Bergamo ha dato la disponibilità alla Provincia a restituire all'uso dell'ente trecento metri quadrati di ammezzato, che si possono recuperare per spostarvi alcuni uffici e risparmiare sugli affitti. Questi nuovi spazi ( oggi occupati, ma da tempo utilizzati solo come deposito di materiale) all’interno del palazzo di via Tasso erano stati richiesti proprio dalla Provincia per poter abbattere i costi relativi alle spese per le sedi in affitto degli assessorati al Lavoro (che si trova in viale Papa Giovanni) e all’Ambiente (in via Camozzi). Spese che ammontano attorno a 400 mila euro annui in tutto (non solo la locazione vera e propria, ma anche i rimborsi per riscaldamento e altre spese di gestione) e che, in questo modo, verrebbero tagliati. «Le operazioni per il trasloco nei nuovi spazi sono già in corso con lo spostamento di alcuni scatoloni e materiale che si trova nelle stanze»,ha detto il presidente Ettore Pirovano.

2- Palazzetto dello Sport, dal Comune arriva l’ok al bando per sistemarlo.

il Comune di Bergamo parteciperà al bando regionale che consentirà di ristrutturare parte del Palanorda. La Regione ha lanciato il 30 luglio il bando, con un contributo massimo di 50mila euro, per la ristrutturazione di impianti sportivi e palestre. Anche a seguito dell’appello lanciato dalla dirigenza della Foppapedretti e da Confindustria Bergamo per trovare una soluzione alla «piccionaia» del palazzetto e dopo un incontro con le parti interessate, Marco Brembilla, assessore ai lavori pubblici del Comune di Bergamo, ha affermato: «Parteciperemo certamente al bando regionale anche grazie al sostegno di Confindustria, che ci garantisce il supporto tecnico. Potremmo iniziare i lavori entro pochi mesi, ma, tenendo in considerazione le esigenze sportive della Foppapedretti Volley Bergamo, interverremo al termine della prossima stagione. I lavori attualmente in corso, invece, termineranno entro il 18 di agosto, in modo da non interferire con gli allenamenti».

3- Crolla l’area di servizio a Ranica, forse si tratta di un Tir.

In mattinata la stazione di benzina di Ranica di via don Luigi Palazzolo è stata distrutta, Il parapetto è crollato e le pompe di benzina sradicate dal suolo. L'area di servizio Api (sulla strada provinciale di fronte al supermecato Conad) è ora inagibile e completamente recintata. Sono in corso le indagini per capire cosa sia successo: alcuni testimoni parlano di una manovra azzardata compiuta da un tir di grosse dimensioni, ma le cause sono tutte da verificare.

4- All' Ospedale di San Giovanni Bianco chiude il punto nascita.

Chiude il “punto nascita” di San Giovanni Bianco dove, quest'anno, i nuovi nati hanno toccato il numero minimo storico di 150. La decisione è «il risultato della disastrosa e vergognosa gestione dell’Azienda Ospedaliera di Treviglio che da anni abbiamo inutilmente denunciato in sede locale, provinciale e regionale e che riguarda ,oltre al Presidio Ospedaliero della Valle Brembana, anche le realtà di Calcinate e Romano di Lombardia», critica Vittorio Milesi, sindaco di San Pellegrino Terme e componente del Comitato "Diamo un futuro all’Ospedale di San Giovanni Bianco". «Se ne va così un prezioso patrimonio della Valle Brembana che, se la gestione continuerà ad essere così scadente, vedrà ridotto ai minimi termini le funzioni e i servizi di tutto l’Ospedale di San Giovanni Bianco», chiude Milesi.

5- L'Ultimate Bergamo rappresenterà l'Italia ai Mondiali di frisbee.

Dal 2 al 9 agosto si terranno a Lecco i Campionati Mondiali per Club di Frisbee (World Ultimate Club Championships 2014) della World Flying Disc Federation, che vede coinvolti 4.500 atleti provenienti da tutto il mondo. All'evento, che rappresenta il punto più alto a livello mondiale e con il maggior numero di partecipanti dagli anni '70 ad oggi, prenderanno parte 161 squadre provenienti da 40 paesi (la maggior parte da Usa, Canada, Australia e Giappone): tra queste ci sarà anche l'Ultimate Bergamo che rappresenterà l'Italia insieme ad altre tre squadre (Croccali di Fano, Cusb la Fotta, Cusb Shout di Bologna). Il team bergamasco gareggerà nelle categorie Mixed, Open, Lady e Open Master e stasera, alle 21 presso il Centro sportivo di via Isonzo a Stezzano, disputerà l'ultima amichevole prima dei Mondiali contro il forte team australiano Sublime, atterrato sul suolo bergamasco per incontrare la nostra squadra prima di sfidare le squadre del proprio girone. L’ingresso è gratuito.

6- Parroco «detective» a Rovetta incastra il sacrestanoper le offerte sparite.

Era da un pò di tempo che a don Severo Fornoni, 58 anni, parroco di Rovetta, non tornavano i conti. Le offerte dei fedeli negli ultimi anni erano drasticamente diminuite, e così il sacerdote ha cominciato ad indagare. In cassa l'ammanco era di circa 70 mila euro e don Severo si è munito di telecamera che ha filmato il sacrestano che prendeva le monete (la maggior parte delle quali poi non rientravano nella cassa parrocchiale). L'uomo, 67 anni ex operaio tessilie in mobilità che dal 2009 aveva cominciato a dare una mano in parrocchia, ha confessato il furto difendendosi, però, a suo modo: Non posso dire che non l’ho fatto — ammette —,ci sono le telecamere da cui mi si vede nei filmati. Ma io prendevo solo qualche moneta, che cambiavo con i soldi di carta. Le davo ai miei figli, che le usano al lavoro per bere il caffè alle macchinette». Sullo scasso, avvenuto qualche tempo fa, invece, l'uomo nega ogni suo coinvolgimento.

30 LUGLIO 2014

1- Da giovedì torna il bel tempo. Soltanto nel weekend qualche breve acquazzone.

Le perturbazioni e lil maltempo di luglio sono arrivati al capolinea. Da giovedì 31 luglio il sole tornerà a farci visita. Il vortice di bassa pressione, inusuale per il mese che sta per finire (e che ha generato le varie perturbazioni), si allontanerà infatti verso levante; ci sarà una maggiore prevalenza di sole e saliranno anche le temperature. In particolare, la giornata di venerdì 1 Agosto si prevede che sarà bella e con temperature estive su valori gradevoli. Nel weekend, però, ci sarà un transito di nubi al Nord con qualche acquazzone principalmente su Alpi, prealpi, pianure a nord del Po.

2- Albini sbarca a New York con una sede commerciale.

È prevista per questi giorni l'apertura a New York della nuova sede commerciale di Albini Usa del Gruppo Albini. Dopo le recenti aperture asiatiche a Shanghai e Hong Kong, è la volta della "Grande Mela". L'obiettivo di Albini Group è quello di andare alla conquista del mercato del denim. Come dice Silvio Albini, titolare dell'omonimo gruppo: «Puntiamo al miglioramento della penetrazione con i singoli clienti come Polo, Brooks Brothers, J Crew che già seguiamo, potendo cogliere da vicino e tempestivamente nuove opportunità e una migliore gestione dell'offerta del Gruppo Albini in termini di identità dei singoli brand. Per esempio, vorremmo riuscire a spingere il marchio Albiate 1830 nella West Coast, polo mondiale del denim». Albini aveva già seguito in prima persona l'apertura del Gruppo nel 1985 al mercato Usa dove ora avrà una sede stabile.

3- Brebemi: 100.000 accessi nella prima settimana.

Dal giorno dell'inaugurazione, il 23 luglio, al 30 luglio la Brebemi ha già avuto 100.000 accessi, un dato certamente positivo. Che riflette anche i primi giudizi (sui social network e sui media) riguardo alla funzione svolta dalla nuova A35: questa infrastruttura viene infatti vista come la più valida soluzione di mobilità tra le metropoli di Brescia e Milano e dei territori attraversati. Nel corso della prima settimana di vita della nuova autostrada si può notare il giudizio molto positivo da parte degli esercenti di hotel e ristoranti del territorio della bassa padana, che riferiscono di non aver mai avuto un afflusso così alto di clienti soprattutto daMilano e Brescia che, attraversando la Brebemi, scoprono un territorio turistico molto bello e di facile raggiungibilità.

4- Aumenta la crisi nella metalmeccanica. Bergamo tra le più in sofferenza in Lombardia. 

Nel corso del I semestre 2014 (dati Fim Cisl Lombardia) 3400 metalmeccanicilombardi hanno perso il posto di lavoro con un desolante +7% rispetto all'anno passato. In Lombardia sono oltre 2.000 le aziende colpite dalla cris i e più di 41.000 i lavoratori in cassa integrazione (su un totale di circa 7.000 aziende industriali che impiegano oltre 550.000 lavoratori della regione). Bergamo è la seconda provincia lombarda più colpita dalla crisi, dietro soltanto a MIlano e al pari di Monza-Brianza. In particolare, nel primo semestre 2014, nella nostra provincia, le aziende coinvolte da situazioni di crisi sono state 407, uno dei numeri più alti di tutta la regione.I numeri bergamaschi parlano, inoltre, di 7915 lavoratori interessati da ammortizzatori sociali: 5859 sono in cassa ordinaria, 1448 in “straordinaria” e 608 in mobilità. I contratti di solidarietà firmati nei primi sei mesi dell’anno, in provincia, riguardano 5 aziende per 208 lavoratori «un dato confortante», secondo Valentino Gervasoni, segretario della Fim Cisl di Bergamo. In altre 125 aziende è invece attiva la cassa in deroga per 626 persone coinvolte, mentre 7 stabilimenti hanno dovuto chiudere i battenti, lasciando senza lavoro 277 dipendenti.

5- Con 14.838 € Bergamo è oltre la media nell' acquisto di auto usate.

Il costo medio per l'acquisto di auto usate in Italia ha toccato i 12.433 euro rispetto ai 12.281 del mese di giugno, con un aumento dell'1,24%. L'indagine di AutoScout24, sito leader in Italia e in Europa per la compravendita online di veicoli, ha registrato che i dieci prezzi medi più alti si registrano nel Nord Italia.In particolare, l'area del Triveneto risulta quella con i valori più elevati: Vicenza (18.376 euro), Trieste (18.135 euro), Verona (14.052 euro), Venezia (13.133 euro), Bolzano (16.834 euro), e Trento (14.809 euro). Prezzi elevati anche in Lombardia: a Brescia si toccano i 18.279 euro e anche Bergamo registra un prezzo piuttosto alto (14.838 euro). Il Sud se la passa meglio. La Campania è la regione più a buon mercato: infatti, a Napoli non si arriva agli 11 mila euro (10.755) per l'acquisto di auto usate, così come a Salerno (10.192 euro).

6- Dal 26 ottobre arriva il nuovo volo Ryanair Orio-Crotone.

Ryanair ha annunciato il nuovo collegamento giornaliero da Orio al Serio per Crotone, che prenderà avvio dal 26 ottobre. Con questa nuova tratta, la compagnia irlandese prevede di trasportare oltre 100.000 passeggeri l’anno. Per promuovere il nuovo volo sulla città calabrese, a partire dal 31 luglio e fino alla mezzanotte di mercoledì 6 agosto Ryanair ha messo a disposizione (su prenotazione) posti in vendita a partire da 26,99 €  per viaggiare ad ottobre, novembre e dicembre.

7- Sovere, ex sindaco Minerva arrestato per stalking.

Luigi Minerva, ex sindaco di Sovere, è stato arrestato nella giornata di mercoledì 30 luglio per stalking.L'ex sindaco è ora ai domiciliari dopo essere stato colto in flagranza di reato dai carabinieri che lo hanno visto nei pressi di una delle sue presunte vittime, con in auto arnesi quali un cacciavite, una corda e una tenaglia, materiale che Minerva non è stato in grado di  giustificare. Le vittime dello stalking di Minerva sono quattro: un dirigente della Comunità Montana dell’Alto Sebino, la moglie, l’ avvocato del dirigente e la moglie del legale. Le tensioni riguardano la Comunità Montana per fatti avvenuti quando Minerva era ancora sindaco, alla fine degli anni Novanta, e poi proseguite fino ai mesi scorsi quando le quattro presunte vittime hanno richiesto a Minerva il pagamento dei danni: un'azione che ha determinato il pignoramento di un quinto della pensione dell’ex sindaco. Minerva ha così iniziato a inviare lettere e mail minatorie verso le quattro persone, presunte vittime dello stalking, che hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine