Notizie su Bergamo e provincia

Notizie su Bergamo e provincia (1-6 maggio 2017)

Notizie su Bergamo e provincia (1-6 maggio 2017)
Eventi 04 Maggio 2017 ore 09:00

6 MAGGIO

 

1 - Fidelitas, 150 assunzioni previste. Ma trovare la gente non è facile

Per la prima volta fatturato oltre i 100 milioni di euro, in aumento dell'8,1 per cento, e bisogno di assumere 150 persone in particolare nelle aree di Bergamo, Brescia e Verona. Figure per la metà non armate, in posizioni impiegatizie. M si fa fatica da trovarle. «Certo, sono attività non di alto livello remunerativo - dice il presidente e amministratore delegato Franco Gnutti a L'Eco di Bergamo - ma d’altro canto c’è la certezza del posto di lavoro, perché Fidelitas è proiettata verso una continua espansione».

2 - Riqualificazione del Centro Piacentiniano: il concorso è aperto

La pubblicazione del bando del Concorso europeo di progettazione urbana ha dato il via ufficiale al percorso di riqualificazione del Centro Piacentiano di Bergamo. Promosso dal Comune di Bergamo, è strutturato in due fasi: la prima, dalla partecipazione aperta, chiede un concept plan per questa area centrale della Città Bassa e si concluderà il 5 luglio, la seconda si avvierà a fine settembre con la selezione di 5 finalisti a cui sarà richiesto l’approfondimento a scala architettonica degli ambiti “Piazza Dante e Quadriportico” e “Sentierone lato est e Piazza Cavour”.

3 - Cibi non tracciati e igiene assente, licenza sospesa a un bar

A Verdellino i carabinieri della compagnia di Treviglio insieme al “gruppo interforze” hanno eseguito venerdì mattina alcuni controlli agli esercizi pubblici di Zingonia. In particolare, a Verdellino è stata sospesa l’attività di un bar gestito da cinesi. In tale locale pubblico sono state riscontrate gravi carenze igienico-sanitarie (rilevata anche la presenza di scarafaggi morti a terra), nonché accertata la presenza di alimenti (carne e pesce) non tracciati e di dubbia provenienza, nonché in cattivo stato di conservazione (sequestrati circa 30 chili di alimenti che verranno distrutti secondo le indicazioni dell’Autorità sanitaria).

4 - Sarnico, spaccata in pieno centro alle 5 del mattino

Tre ladri a volto coperto hanno sfondato una vetrina nel centro di Sarnico, ieri mattina, alle 5, quando ancora c'era buio. Obiettivo dei malviventi la boutique Cerdelli Uomo, in via Tresanda, nella zona di piazza XX Settembre. All'interno hanno arraffato il più possibile e, dopo appena tre minuti, se ne sono andati. Ancora difficile stabilire l’ammontare del danno e del bottino, che si annuncia comunque considerevole.

5 - La Uisp Bergamo si trasferisce nella Casa dello Sport

Lunedì 8 maggio coinciderà con una data per certi versi storica per la Uisp di Bergamo. Dalla prossima settimana il comitato territoriale orobico dell'Unione Italiana Sport per Tutti (primo ente di promozione sportiva in Italia) infatti, si trasferirà presso la Casa dello Sport di via Monte Gleno: un trasloco particolarmente significativo, segno anche della rilevanza che sta ottenendo la Uisp sul territorio negli ultimi anni grazie alle sue molteplici attività.

 

5 MAGGIO

 

1 - Funicolare, un tuffo negli anni '60 grazie alla nuova insegna storica

Installata in mattinata la nuova insegna della Funicolare di Città. Appositamente disegnata per lo storico collegamento a fune, la nuova scritta in ferro ricalca i canoni stilistici della facciata anni ’60. Un allestimento elegante e funzionale, centrale e più visibile, progettato dall’architetto Alessandro Bettonagli in armonia con il contesto storico del caratteristico impianto che collega la città bassa con il borgo medioevale sul colle.
La facciata della Funicolare di Città torna a risplendere grazie anche alla nuova illuminazione serale che sarà installata nei prossimi giorni, a completamento dei lavori.

2 - La Polizia Locale arresta spacciatore in flagranza di reato

Arrestato mentre spacciava a una minorenne: continuano le azioni di presidio del territorio e delle aree sensibili della città da parte della Polizia Locale di Bergamo, che questa mattina intorno alle ore 9.25 ha arrestato un 28enne in zona stazione ferroviaria. M.M. stava infatti spacciando una dose di hashish a una ragazza minorenne, residente in provincia di Bergamo. Gli agenti lo hanno fermato in flagranza di reato, hanno sequestrato l’hashish che aveva addosso e, sentito il Pubblico Ministero di turno, hanno condotto l’uomo direttamente alla casa circondariale di Via Gleno.

3 - Sagome bianche nei luoghi degli incidenti mortali a Costa Volpino

Sembrano quelle degli omicidi, negli Usa, e in effetti di omicidi si è trattato. Sagome bianche posizionate a terra, sull’asfalto, in punti dove in passato si sono verificati degli incidenti stradali mortali. Motivo: far riflettere gli automobilisti sull’importanza del codice stradale. E ricordare di essere prudenti, di fare attenzione. È la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale che ha preso il via venerdì 5 maggio a Costa Volpino. Fa parte del progetto Io dipendo da me.

4 - Produzione bergamasca a gonfie vele. Crescita sostenuta nel primo trimestre

Buoni segnali per la produzione in provincia. I dati congiunturali della Camera di commercio per il primo trimestre 2017, nonché quelli rapportati al confronto anno su anno, fanno registrare per Bergamo un’avanzata su tutti i fronti. Cresce anche l'occupazione, e questa è un bella novità rispetto ai mesi precedenti. L'industria fa segnare un più 1,1 per cento sul trimestre precedente. Su base annua siamo al più 2,5 per cento. Bene la meccanica (+3,8%), la gomma-plastica (+4,4%) e soprattutto la chimica (+6,2%). Segnali positivi anche per il grande malato del territorio: l'edilizia.

5 - Morto a 93 anni il partigiano Salvo Parigi, storica guida di Anpi Bergamo

Da solo un anno non era più presidente dell’Anpi provinciale (Associazione nazionale partigiani di Bergamo). Salvo Parigi, che il 13 maggio avrebbe compiuto 93 anni, l’aveva guidata ininterrottamente dal Dopoguerra. Partigiano di Giustizia e Libertà, amico fraterno di Eugenio Bruni, si è spento nella notte del 5 maggio. La camera ardente è stata allestita in giornata nella sala comunale delle ex Scuderie in via Borgo Palazzo 16.

6  - Motociclista di Palosco morto 5 giorni dopo l'incidente

Ieri mattina si è spento all'ospedale «Santa Chiara» di Trento il motociclista di Palosco protagonista di un tremendo incidente il 29 aprile. Il quadro clinico era stato definito critico dai sanitari e le speranze di vita erano appese a un filo. Francesco Pinetti, 36 anni, papà di due figli, si era scontrato con un ciclista ed era caduto sulla scarpata a lato della carreggiata, dove ha picchiato la testa contro un muretto.

7 - Bergamo-Napoli in un'ora e mezzo, con 4 voli Ryanair al giorno

La città della pizza (e di mille altre cose) dal 2 maggio è più vicina. Un'ora e mezzo, quattro voli al giorno per il collegamento diretto Napoli-Bergamo, appena inaugurato a Capodichino dalla compagnia Ryanair. La rotta per la città partenopea è già molto richiesta: al quarto giorno di volo a bordo i posti sono al completo. L'obiettivo della compagnia low cost è raggiungere 400mila persone in un anno su questa tratta.

8 - Un laser in dono all’Oncologia pediatrica

Continua l’impegno dell’associazione «ConGiulia» Onlus per i minori affetti da tumore in cura al Papa Giovanni XXIII. L’associazione ha effettuato una donazione di 10mila euro che ha permesso l’acquisto di un’attrezzatura laser di ultima generazione (di classe 4) per l’Unità di Oncologia pediatrica dell’Ospedale. Il nuovo strumento servirà ad alleviare i dolori alla bocca di cui soffrono i minorenni oncologici durante il percorso di terapia. Il laser permette infatti il trattamento delle fastidiose mucositi che possono insorgere durante il trattamento chemioterapico..

 

4 MAGGIO

 

1 - Morto in auto 17enne, organi donati. Il suo fegato portato a Bergamo

C'è la luce della speranza che nasce dalla tragedia che ha colpito la famiglia di Vincenzo Greco, morto a 17 anni dopo due giorni dal tragico incidente del primo maggio nel Leccese. Il cuore del 17enne batterà infatti nel petto di un piccolo paziente del Bambin Gesù. I genitori della vittima hanno autorizzato l'espianto degli organi. Oltre al cuore donato al bambino, un rene migliorerà la vita di un altro piccolo in attesa di trapianto nella stessa struttura di Roma mentre il pancreas sarà trapiantato a Pisa, il fegato a Bergamo e l'altro rene a Milano.

2 - Spaccia droga fuori dal Sert, in manette 50enne bergamasco

Pizzicato con ben 27 dosi di eroina. Al Sert di Bergamo è stato arrestato un 50enne residente in città per detenzione a fini di spaccio di droga. L’uomo, con precedenti penali per spaccio, è stato trasferito al carcere di Bergamo. Le manette sono scattate dopo che la zona era stata monitorata e a seguito di un’attività di osservazione che ha documentato un consumo abituale di stupefacenti nei giardini del presidio sanitario.

3 - Commemorazione di Francesco Nullo a 154 anni dalla sua scomparsa

Domani la città ricorda Francesco Nullo. Alle 10 partenza del corteo ufficiale da Palazzo Frizzoni e raggiungimento del monumento a Francesco Nullo in Largo Gavazzeni, dove parleranno le autorità e verrà deposta una corona d’alloro. A seguire azione di memoria a cura degli studenti della scuola secondaria di primo grado Nullo dell'Istituto Comprensivo I Mille: 5 maggio: storia di una statua. Francesco Nullo, la sua storia e la sua memoria.

4 - L'assessore si difende con una mossa del corso che ha promosso a Stezzano

Ha avuto la freddezza necessaria per mettere in pratica quanto ha imparato al corso di autodifesa che lei stessa ha promosso a Stezzano, paese di cui è assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili. Michela Regonesi, 43 anni, è stata aggredita verso le 8.30 di martedì mattina da due sconosciuti nel garage di casa (una villa in via Garibaldi, sempre a Stezzano) ma è riuscita ha liberarsi del primo grazie a una mossa sapientemente eseguita. Poi è intervenuto l'altro malvivente, però. La donna ha riportato una microfrattura al braccio e un trauma cranico.

5 - Passa 55 volte al Telepass senza pagare

Pizzicato un altro furbetto del Telepass, condannato in tribunale a Monza. Non ha pagato il passaggio al casello per ben 55 volte, e per questo si è beccato otto mesi di reclusione(e risarcimento danni da 3.783 euro per società Autostrade). Protagonista del reato reiterato un cittadino rumeno. I fatti risalgono alla fine del 2015: nel giro di due settimane l’automobilista ha confezionato mancati pagamenti per circa 2.700 euro. Il suo percorso era sempre lo stesso, sull’A4, da Monza a Dalmine.

6 - Raggirata una donna psicolabile, arrestata

Avrebbe fatto leva su una donna bergamasca in difficoltà psicologica, promettendole un dimagrimento facile e un lavoro. Per questo una 57enne brianzola pregiudicata è stata arresta per circonvenzione di incapaci: avrebbe convinto la sua vittima, tra l’altro con problemi di obesità, a consegnarle in più tranche oltre 1500 euro. Ieri l’epilogo della vicenda con l’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti della 57enne, tra l’altro da tempo già in carcere per una precedente condanna sempre per reati della stessa natura criminale.

7 - Nomination per un bergamasco al prestigioso Grand Prize dell'Hollywood Book Festival 2017

«Oggi (mercoledì 3 maggio) ho ricevuto una delle più belle notizie in carriera: la nomination al prestigioso Grand Prize dell'Hollywood Book Festival 2017. E l'ho ricevuta in contemporanea al magazine Hollybuzz dove sono in copertina con The Orange Hand (WH Books) e la fiction The Hand Series accompagnato da veri mostri sacri del settore! Un grande onore...». L'ha scritto su Facebook lo scrittore bergamasco Luca Bilotta, ex allievo del collegio Sant'Alessandro.

8 - Sacbo, nominato il nuov Cda. Più 7,7 per cento l'utile

Mentre i conti vanno a gonfie vele, Sacbo cambia ufficialmente guida. Non più MIro Radici, ma un nuovo Cda con l'ex sindaco Roberto Bruni al timone. Gli altri componenti del Cda sono Ercole Galizzi, Fabio Bombardieri, Renato Redondi, Gianpietro Benigni, Giovanni Paolo Malvestiti, Roberto Callieri, Yvonne Messi, Laura Pascotto e Roberto Rio.

 

3 MAGGIO

 

1 - Tenta il suicidio ingerendo medicinali. Salvato dall’intervento della polizia

Una pattuglia della polizia è intervenuto in via Cesare Battisti a Treviglio per la  segnalazione di una persona che non rispondeva più al telefono.  In particolare la Sala Operativa del Commissariato di Treviglio, dopo aver ricevuto una  telefonata al da parte di una donna che segnalava che il suo ex fidanzato aveva  recapitato un messaggio telefonico con scritto «Addio» e non rispondeva più al telefono, inviava una vVolante in un condominio di via Battisti.  Dopo aver suonato al citofono ed aver bussato ripetutamente all’ingresso dell’appartamento,non ottenendo risposta gli agenti intervenuti decidevano di sfondare la porta.  All’interno trovavano un 40enne riverso a terra a pancia in giù, privo di sensi che soffocava con il  viso immerso nei liquidi fuoriusciti dalla bocca. Sul letto 4 scatole di sonniferi vuote.  Dopo averlo spostato e messo in sicurezza sul letto, anche se privo di sensi riprendeva affannosamente a respirare. Veniva quindi fatta intervenire sul posto una autoambulanza che  accompagnava d’urgenza il malcapitato in ospedale, dove veniva ricoverato in prognosi riservata  nel reparto di terapia intensiva, ma fortunatamente con la vita salva.

2 - ​Affittare una stanza a uno studente straniero può fruttare 200 euro a settimana

L’Università degli Studi di Bergamo organizza dal 1978 corsi di lingua e cultura Italiana per stranieri. Anche quest’anno per i corsi estivi che si terranno nel mese di luglio (3–28) la Direzione dei Corsi vorrebbe mantenere, fra le varie possibilità di alloggio da offrire agli studenti stranieri, l’ospitalità presso famiglie residenti in Bergamo. Le famiglie ospitanti, che devono risiedere in città, riceveranno 200 euro  alla settimana in cambio di una camera singola, prima colazione e cena alla settimana, 160 (a persona) in cambio di una camera doppia, prima colazione e cena. Il periodo di ospitalità potrà essere nel mese di luglio di due, tre o quattro settimane. I corsisti, la cui età media va dai 20 ai 45 anni, provengono da tutto il mondo e arrivano in Italia per migliorare le proprie conoscenze linguistiche. Le persone interessate possono rivolgersi per ulteriori informazioni alla segreteria del Centro di Italiano per Stranieri: lunedì, mercoledì e giovedì dalle 14 alle 16.30, martedì e mercoledì dalle 9 alle 12 (tel. 035-2052407, e-mail: infocis@unibg.it).

3 - Rubata l’auto delle pompe funebri: una Cinquecento per trasportare le urne

Rubare una Fiat Cinquecento non comune, con il baule trapuntato bianco, si può. Un'auto per il trasporto delle urne funebri, sparita oggi a Ponte San Pietro, fuori dal Policlinico. È inconfondibile: le scritte Regazzi su entrambe le fiancate, della società di Onoranze Funebri a cui appartiene, non lasciano dubbi. In caso di avvistamento è possibile contattare i carabinieri di Ponte San Pietro allo 035.462728.

4 - Rapina un'anziana, poi si dà alla fuga su un'auto rubata: carabinieri feriti

Ha rapinato un'anziana dio una borsa contenente portafogli e 700 euro in contanti a Pontirolo Nuovo, poi si è dato alla fuga su un'auto rubata a un altro anziani, il 27 aprile, a Brembate. Non è stato facile prenderlo, per i carabinieri: l'inseguimento è finito con una violenta collutazione in cui due militari sono rimasti feriti. Il 23enne protagonista della vicenda è stato arrestato ieri sera in flagranza di reato per i reati di rapina, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

5 - L'ex rettore dell'Università di Bergamo nominato commissario dell’Alitalia

Stefano Paleari, ex rettore dell’Università di Bergamo dal 2009 al 2015, è stato nominato commassario per l’Alitalia in amministrazione straordinaria. Un triumvirato, in realtà,con Luigi Gubitosi (già impegnato in Rai) ed Enrico Laghi (Ilva). «Lavorerò - ha detto - con grande umiltà, insieme all’auspicio che da questo vento negativo possa prendere il via qualcosa di positivo per tutti».

6 - Scoperti 18 lavoratori in nero in Val Seriana, multati quattro imprenditori

La Guardia di Finanza di Clusone, nell’ambito dei controlli svolti a contrasto del lavoro nero e irregolare, ha sottoposto ad accertamenti quattro aziende in Val Seriana (Vertova e Gandino) operanti nel settore delle confezioni di abbigliamento in genere. Sono stati individuati, intenti a lavorare, 18 operai completamente in nero. Gli imprenditori, tre dei quali di nazionalità cinese, dovranno sanare le violazioni amministrative riscontrate attraverso il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali per il periodo di mancata assunzione. Successivamente, per ogni lavoratore in nero dovrà essere pagata una maxisanzione che, in misura minima, sarà pari, rispettivamente, a 1.500, 3mila o 6mila euro. Due delle quattro aziende sottoposte a controllo sono state, inoltre, segnalate all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Bergamo per l’eventuale adozione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, in quanto il numero dei lavoratori in nero scoperti era in misura pari o superiore al 20% del totale dei dipendenti presenti.

7 - Tutto esaurito al Kilometro Rosso. Quasi pronta un'altra palazzina

Non c'è più uno spazio libero (finalmente) al Kilometro Rosso. La 51esima azienda (una start-up) nei giorni scorsi è andata a occupare l’ultimo "slot" disponibile nelle due sedi del Parco scientifico tecnologico (centro delle professioni ed edificio A1). Ma sta per essere completata la nuova palazzina: sorge tra il centro delle professioni e l’istituto Mario Negri. La consegna è prevista per la fine di luglio. A disposizione ulteriori 8 mila metri quadrati.

8 - Rapina (tentata) per 50 centesimi, due condannati

Una rapina al confine del ridicolo: in due hanno tentato di impossessarsi di 50 centesimi di un ragazzo bergamasco, dopo avergli chiesto (senza successo) una sigaretta. Però è costata una condanna ai due modesti criminali: Balqis Mohamed, tunisino, si è preso un anno e mezzo, senza pena sospesa e con una multa aggiuntiva di 400 euro. Dieci mesi e 244 euro, invece, per la complice Hassen Ben, somala.

 

2 MAGGIO

 

1 - Feltri: «Via i turisti da Bergamo. In realtà li odiamo, non li vogliamo»

Super Vittorio Feltri alla trasmissione La Zanzara su Radio 24: «Ladri? Lascio a mia moglie 4-5mila euro in casa per mandarli via». «Zuccaro? I giudici parlano da 20 anni e ora attaccano il pm di Catania perché ha messo le mani su affari che fanno schifo». «Brigitte Macron? Io preferisco qualcosa di più fresco». Poi elogia il sindaco Gori: «È un grande sindaco. Sta facendo una battaglia sacrosanta, togliere i sexy shop dal centro della città, insieme a fast food e friggitorie varie. Gli faccio i complimenti, queste schifezze in Città Alta non devono esserci. E poi noi odiamo il turismo. La città è nostra, ci viviamo noi. I turisti spendono un euro e mezzo per un trancio di pizza, e noi dobbiamo sopportarli per un giorno che poi buttano i fazzoletti per terra. Ma se ne stiano a casa loro. Non li vogliamo».

2 - Un’assemblea pubblica per il futuro di piazzale Risorgimento

Il Comune di Bergamo e la rete sociale di Loreto promuovono un incontro pubblico per presentare il progetto di riqualificazione di piazzale Risorgimento. L’assemblea si terrà mercoledì 3 maggio alle ore 20.45 nella sede dell’ex circoscrizione di Loreto in Largo Rontgen 2. All’assemblea interverranno gli assessori Marco Brembilla (Lavori Pubblici), Leyla Ciagà (Ambiente e Verde Pubblico), Maria Carolina Marchesi (Coesione Sociale), Francesco Valesini (Riqualificazione Urbana), con l’ingegnere Diego Finazzi (Dirigente Lavori Pubblici, Strade, Parcheggi e Servizi a rete) e l’architetto Federico Bargone (Vincitore Concorso “Tre Piazze – P. Risorgimento”). Piazzale Risorgimento è stato oggetto nei mesi scorsi di un concorso di progettazione per delinearne nuove funzionalità e una migliore fruibilità degli spazi. Delle 21 proposte di pervenute ad aggiudicarsi il concorso è stato il gruppo dell’architetto Federico Bargone, che ha proposto una riconfigurazione della piazza attuale con particolare attenzione agli spazi verdi e a una migliore fruizione degli spazi pedonali e pubblici, uno dei requisiti richiesti dal bando. Il progetto prevede di fatto l’eliminazione del controviale attualmente adibito a parcheggio (con spostamento degli stalli di sosta sull’altro lato del piazzale) e la realizzazione di spazi ricreativi e altri dedicati allo sport (compreso un campetto da basket), e il raddoppio della dotazione verde dell’area; per le attività commerciali che si trovano ora sul piazzale vi sarà la possibilità di realizzare dehor, migliorando così la qualità dello spazio urbano. Il budget per la riqualificazione di piazzale Risorgimento è di 700 mila euro, e i lavori sono in programma per il 2018.

3 - Aeroporto, più di un milione di passeggeri nel mese di aprile

L’aeroporto di Bergamo, per la prima volta nel periodo primaverile, supera la soglia del milione di passeggeri in transito in un singolo mese. È accaduto ad aprile, grazie all’incidenza del load factor, pari al 90%, uno dei più alti in assoluto nel panorama degli aeroporti nazionali. Nel 2016 il tetto del milione di passeggeri è stato raggiunto e superato solo nei mesi di luglio, agosto e settembre.

4 - Cuore nuovo a Bergamo nel 1985. Morto il trapiantato più longevo

Da oltre trent’anni fa era noto anche a livello nazionale per essere stato sottoposto a un trapianto di cuore ai Riuniti di Bergamo. Fu dipendente del Comune di Andria e in tutti questi anni è risultato il trapiantato di cuore più longevo d’Italia. È morto ieri Savino Fusaro, all’ospedale Bonomo di Andria, alle 19,30. Fu nell’82 che Fusaro, allora operaio marmista, dopo alcuni accertamenti clinici scoprì di essere affetto da una miocardiopatia dilatativa. Il 10 novembre dell’85 Fusaro venne visitato dal professor Parenzan che gli consigliò di seguirlo a Bergamo. Il 14 novembre ’85 il signor Fusaro venne ricoverato nel reparto di cardiochirurgia degli Ospedali Riuniti. La sua situazione era molto grave e per salvarlo ci sarebbe voluto un nuovo cuore. Dopo circa 10 giorni una ragazza 21enne rimase vittima di un incidente stradale: il suo cuore ed il suo gruppo sanguigno erano compatibili con quelli di Savino Fusaro. Così il 25 novembre l’èquipe guidata da Parenzan, e dal professor Paolo Ferrazzi, eseguì il trapianto di cuore nel giovane Fusaro (il sesto in Italia). Tutto andò per il meglio.

5 - Neve per tutte le località montane delle valli bergamasche

Nei giorni scorsi abbiamo parlato di Foppolo. Ma di neve, in questi giorni freddi a cavallo tra aprile e maggio, ne è scesa anche altrove, nelle nostre valli. A Lizzola di Valbondione, per esempio. Non una spruzzata di neve, come negli anni scorsi, ma una vera e propria nevicata abbondante. Peccato che gli impianti sciistici siano già chiusi da tempo. Qualcuno, però ne ha approfittato lo stesso per inforcare gli sci e darsi da fare per l'ultimissima volta quest'anno sulle piste.

6 - Cordoglio della Foppa per la giovane Izu, investita da un treno

Una notizia luttuosa ha raggiunto nello scorso fine settimana la famiglia della pallavolo e in particolare del Volley Bergamo. Per circostanze ancora in via di accertamento, Izabela Virtopeanu Georgiana, che ha militato nel settore giovanile del Volley Bergamo e per il quale è tesserata, ha perso la vita venerdì scorso alla stazione di Parona Lomellina (Pavia), mentre cercava improvvisamente di scendere dal treno che aveva già ripreso la sua corsa, travolgendola mentre il fidanzato, appena sceso, tentava di assisterla. Profondi il cordoglio e la tristezza in dirigenti ed allenatori del Volley Bergamo che l’avevano conosciuta ed allenata e che l’avevano ritrovata, nel week end di Pasqua, con il suo splendido sorriso incrociandola al torneo di Vicenza, impegnata con la sua attuale squadra, e ricordando insieme l’annata trascorsa a Bergamo. Il Volley Bergamo porge alla famiglia le più sentite condoglianze.

7 - In vendita l'attico da cui si può vedere giocare l'Atalanta

Su Immobiliare.it c'è in vendita una casa particolare: un attico in via Ponte Pietra, a ridosso dello stadio, da cui si vede bene il campo di gioco. L'ideale per un tifoso dell'Atalanta; nonostante, certo, non sia come essere in curva Nord, né come distanza che per atmosfera.La casa è da 97 metri quadrati e costa 299 mila euro.

8 - Pochi turisti ma tanta acqua per il lago d'Iseo

Non tutto il male viene per nuocere: il pessimo primo maggio, sul fronte delle presenze sul lago d’Iseo, a causa del maltempo, ha però riequilibrato la situazione per il livello di riempimento del lago. Che infatti è cresciuto di ben 23 centimetri nel giro di pochi giorni, passando dal +30 rilevati al misuratore idrometrico di Sarnico del 27 aprile scorso ai +53 di lunedì 1° maggio.

 

1 MAGGIO

 

1 - Osio Sotto, morto il pensionato coinvolto nell'incidente di giovedì

Dopo tre giorni di lotta tra la vita e la morte si è spento Francesco Assi, 67 anni, il pensionato rimasto coinvolto giovedì nel grave scontro sulla provinciale che collega Osio Sotto con Levate. Vano un intervento chirurgico al quale era stato sottoposto all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. L'uomo, con la sua Lancia Y, si era scontrato quasi frontalmente con un’auto dello stesso modello sulla quale viaggiavano due ragazze di 23 anni, rimaste ferite non in modo grave.

2 - Primo maggio, 1.500 in corteo per rivendicare il diritto al lavoro

Nonostante la pioggia, in arrivo, c'erano 1.500 partecipanti circa, in centro, al corteo unitario organizzato da Cgil, Cisl e Uil. Nel comizio unitario sotto la pioggia Rocco Palombella, segretario Nazionale della Uilm (metalmeccanici della Uil), ha sottolineato che «la crescita dell’Italia è ancora troppo lenta e finché non si attesterà al 2%, non potranno crearsi nuovi posti di lavoro. Dobbiamo risvegliare l’orgoglio e rivendicare il diritto al lavoro per tutti e l’eliminazione del disagio e delle disuguaglianze sociali».

3 - Scritte contro Salvini e contro il sindaco Carozzi a Pontida. Subito tolte

Prima la scritta «Carozzi dimettiti» laddove una volta c'era «Padroni a casa nostra» (già trasformato in «Ladroni» da ignoti), sul pratone di Pontida. Poi lo striscione «Il popolo padano non vuole un segretario itagliano: Salvini föra da i ball». Si è svegliato così, il paese del giuramento, stamattina. Ma le scritte sono subito sparite. Secondo il Carroccio, non sarebbero di alcuni leghisti dissidenti ma dei soliti «burloni, per non dire altro, che non hanno nulla da fare di meglio nella vita che seminare zizzania».

4 - Renzi stravince anche in provincia. Maurizio Martina sarà vicesegretario

Non solo vince, ma stravince. Come piace fare a lui, come quando alle europee il Pd prese il 40,8 per cento. E con una grande partecipazione popolare alle primarie del Pd: quasi due milioni gli elettori che si sono espressi. A Bergamo il dato ricalca quello nazionale: 73,63 per cento di consensi a Renzi (73 per cento il dato complessivo). I rivali Andrea Orlando (circa il 20 per cento) e Michele Emiliano (sul 5 per cento) non hanno scalfito la sua leadership. E se l'esito era scontato, nella nuova squadra che guiderà il partito c'è una sola certezza: il vicesegretario sarà il bergamasco Maurizio Martina, attuale ministro delle Politiche agricole. In Bergamasca sono stati 21.300 gli elettori nei 118 seggi allestiti, con 600 volontari mobilitati. In calo la partecipazione, rispetto ai 35 mila del 2013.

5 - Stipendi, siamo 12esimi in Italia. Ma tanti i disoccupati tra i giovani

Una buona notizia, a Bergamo e provincia, su chi un lavoro ce l'ha: gli stipendi sono tra i più alti d'Italia. Siamo al 12esimo al posto, infatti, con una media salariale di 1.408 euro al mese. Lo dice uno studio dell’Osservatorio dei consulenti del lavoro nel rapporto Le dinamiche del mercato del lavoro nelle province italiane. La ricerca evidenzia anche un tasso di disoccupazione che è tra i più bassi d’Italia, ma comunque di rilievo se si considerano giovani (oltre il 25 per cento) e donne. Siamo scarsi anche in innovazione nel mercato del lavor, dove occupiamo la trentanovesima posizione.

6 - Preso mentre rubava in piscina, aggredisce i carabinieri: arrestato

Furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. Un italiano di 32 anni, con alle spalle altri precedenti penali e con obbligo di firma alla caserma dei carabinieri di Dalmine, dove risiede, è stato arrestato proprio dai militari in flagranza di reato: la notte scorsa, dopo essersi introdotto furtivamente all’interno della piscina comunale Acquadream di Osio Sotto e aver forzato i distributori automatici, prelevando il denaro contante, è stato fermato dai carabinieri della stazione di Brembate intervenuti dopo la segnalazione giunta al 112 dalla vigilanza privata (era scattato l'allarme). L’uomo, sorpreso, si è scagliato con violenza contro i due militari, per riuscire a fuggire. Ma i militari l'hanno bloccato e ammanettato, seppur a fatica.

7 - Soap Box Rally, 50mila presenze lungo le Mura di Città Alta

Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice ieri 45° Mediolanum Soap Box Rally lungo le Mura Venete di Bergamo. Inserita come prima gara nel 13esimo Campionato Box Rally, organizzata da Proloco Bergamo e Teamitalia in collaborazione con il Box Rally Club, la manifestazione ha registrato un grande successo di pubblico: oltre 50mila presenze, tra bambini, adulti e giovani, hanno fatto il tifo per i 27 equipaggi in gara.

8 - Premio Narrativa Bergamo, vince Nadia Terranova

Gli anni al contrario di Nadia Terranova pubblicato dalla casa editrice Stile libero Big Einaudi ha vinto la XXXIII edizione del Premio Nazionale di Narrativa Bergamo. Nelle preferenze della Giuria Popolare il libro ha ottenuto un totale di 59 voti, ha preceduto Un bene al mondo (I coralli Einaudi)) di Andrea Bajani accreditato di 46 voti. Al terzo posto con 40 voti Lo spregio (Romanzi e racconti Marsilio) di Alessandro Zaccuri seguito al quarto posto con 33 voti da Dove troverete un padre come il mio (Ponte alle Grazie) di Rossana Campo. Infine Absolutely Nothing. Storie e sparizioni nei deserti americani (Quodlibet Humboldt) di Giorgio Vasta con 29 voti.

9 - Ematologia, nuovi fondi per l'ospedale Papa Giovanni

Quattro milioni di euro dalla Fondazione regionale per la ricerca biomedica a 5 Centri della Rete ematologica lombarda (Rel) per i prossimi tre anni. Tra i destinatari del finanziamento c'è anche l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, per la qualità della ricerca scientifica sulle malattie del sangue e per la validità dei progetti. Un dovuto riconoscimento per chi ha fatto bene.