Notizie su Bergamo e provincia

Notizie su Bergamo e provincia (16-21 luglio 2018)

Notizie su Bergamo e provincia (16-21 luglio 2018)
Eventi 20 Luglio 2018 ore 09:00

21 LUGLIO

 

1 – Boom di turisti negli agriturismi: in nove anni sono raddoppiati

Boom delle vacanze in campagna in Bergamasca  con il numero delle presenze dei viaggiatori italiani e stranieri negli agriturismi che in nove anni sono cresciute di oltre il 190%. Cioè sostanzialmente raddoppiati. «Nel corso degli anni – spiega Alberto Bivio, presidente di Coldiretti Bergamo – le aziende agrituristiche si sono  strutturate e hanno puntato molto sulla qualità e la diversificazione della loro offerta e di fatto si sono rivelate delle finestre aperte sul mondo agricolo e sulle nostre tradizioni enogastronomiche, un importante tassello di comunicazione tra campagna e citta». In provincia di Bergamo le aziende agrituristiche sono 164 (su un totale regionale di oltre 1.650 aziende agrituristiche), 67 dispongono di alloggi e 145 offrono un servizio di ristorazione.

2  - Levate, investito in bicicletta sulla statale all’alba: è grave

Un uomo di origini nordafricane è stato investito a Levate sulla statale 42 stamattina alle 5.30. Era in bici, e stava trasportando una seconda bicicletta. È in condizioni molto critiche: è stato trasferito al Papa Giovanni di Bergamo con un’ambulanza del 118.

3 - Miss Italia, due bergamasche sul podio per il titolo regionale

Il quarto titolo regionale di Miss Italia Lombardia è stato assegnato: a Carate la bergamasca Emma Reina è stata eletta Miss Bellezza Rocchetta 2018. E per lei si aprono ora le porte della fase nazionale. La seconda classificata è stata Silvia Surini, 22enne di Rogno. Al terzo posto, invece, Alessia Gozio, 19 anni, di Gussago (Bs).

4 – Piste ciclabili in città, più 40% in 5 anni

Oltre 47 chilometri di piste ciclabili (47,4 per la precisione). Un dato che fa registrare un incremento del 40,2 per cento in soli cinque anni (2011-2016). Il numero riguarda Bergamo e deriva da un’elaborazione del Centro Studi Continental su dati Istat.

5 – Autovelox spietato a Brusaporto: 4mila multe in sei mesi

Circa 22 multe al giorno di media, per un totale di 4.007 i sei mesi. È il risultato dell’autovelox fisso collocato sull’Asse interurbano che scorre fuori dall’abitato di Brusaporto, verso Albano Sant’Alessandro, nel tratto compreso tra lo svincolo per la galleria Montenegrone e quello appunto per Albano e San Paolo d’Argon.

 

20 LUGLIO

 

1 – In manette terrorista internazionale. Era in un hotel a Sarnico in vacanza

Oggi pomeriggio a Sarnico, all’interno di un hotel sito in pieno centro, i militari della locale stazione dei carabinieri, in collaborazione con la Questura di Bergamo e in raccordo con la Direzione Centrale di Polizia Criminale, hanno rintracciato e tratto in arresto un cittadino belga di origini marocchine, 65enne, risultato segnalato per ricerche in campo internazionale per l’arresto provvisorio ai fini estradizionali per reati connessi al terrorismo. È risultato appartenente a una struttura terroristica, riconducibile a Belliraj Abdelkader e composta da circa 35 persone, tra le cui rilevanti attività criminali sono emersi il duplice omicidio del direttore di un centro islamico e del suo vice, l’omicidio di un cittadino egiziano dipendente dell’Ambasciata dell’Arabia Saudita a Bruxelles, nonché traffico di armi e di passaporti falsi.

2 – Annullato l’Open Air Market di domani e domenica al Fabric

Domani e domenica il Fabric avrebbe dovuto ospitare 80 espositori di autoproduzione e vintage. Invece l’evento è stato annullato: l’allerta meteo ha fatto prendere questa decisione ai coorganizzatori di Coffe N Television, gli stessi del Factory Market. Ci si rivede a settembre con il prossimo appuntamento, sempre all’ex Reggiani. È risultato appartenente a una struttura terroristica, riconducibile a Belliraj Abdelkader e composta da circa 35 persone, tra le cui rilevanti attività criminali sono emersi il duplice omicidio del direttore di un centro islamico e del suo vice, l’omicidio di un cittadino egiziano dipendente dell’Ambasciata dell’Arabia Saudita a Bruxelles, nonché traffico di armi e di passaporti falsi.

3 – Bordello e asilo condividono la pubblicità del tabellone luminoso a Brembate

Il Comune multa i clienti delle prostitute ma all’ingresso del paese c’è la pubblicità del più grande bordello del Canton Ticino. Ha del paradossale la scoperta fatta dal gruppo di minoranza Una sola comunità. Nel mirino degli esponenti dell’opposizione è finita una réclame che appare sul cartellone luminoso posto in via Vittorio Veneto, all’ingresso del paese. Sul tabellone si leggono in sequenza, il benvenuto del Comune, la pubblicità di un asilo nido e quella di un certo «Club Oceano».

4 – Pagata per visite mediche mai fatte. Truffa l’Inps, dottoressa denunciata

Visite fiscali a domicilio mai eseguite e firme false su verbali di accesso per controllo domiciliare: queste le contestazioni mosse dai militari dalla Giardia di Finanza di Bergamo ad una dottoressa accusata di truffa aggravata ai danni dello Stato e di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici. Prestazioni professionali che, sulla base di un contratto stipulato tra il medico e la direzione provinciale dell’Inps di Bergamo, hanno fruttato alla professionista, in soli quattro mesi, circa 20 mila euro.  A scoprire la truffa sono stati i militari del gruppo di Bergamo, coordinati dal pm Fabrizio Gaverini. Le indagini sono partite da una denuncia di un dipendente della locale Procura della Repubblica che, rientrato al lavoro dopo un periodo di malattia, ha trovato all’interno del proprio fascicolo personale un certificato medico per una visita di controllo in realtà mai avvenuta. Sono scattati così gli accertamenti sul conto della professionista.

5 – Area ex Ote, sottoscritto l’accordo di programma per Chorus Life

Ieri mattina a Palazzo Lombardia è stato siglato l'accordo di programma che dà un futuro concreto all'area ex Ote di Bergamo. Presenti tutti gli attori coinvolti nella riqualificazione (Regione Lombardia, Comune di Bergamo, Provincia di Bergamo, Teb e Grupedil) di una tra le più grandi aree dismesse della città di Bergamo. Un passaggio fondamentale per arrivare alla «rifunzionalizzazione» di un'area di 70 mila metri quadrati da parte di Grupedil: un quartiere avveniristico, con un'arena per lo sport da 6.500 posti, parcheggi interrati, strutture sportive e negozi, destinato a cambiare il volto della parte orientale di Bergamo. Dopo la fase delle demolizioni (iniziata nell'ottobre 2017 e completata tra febbraio e marzo di quest'anno) e gli interventi di bonifica ancora in corso, la firma dell'accordo di programma è il momento cardine verso il rilascio dei permessi di costruire e l'avvio dei lavori veri e propri per la riqualificazione dell'intera area.

6 - Rapina al casello, arrestato grazie a un automobilista eroe

Ha assistito a una rapina al casello di Capriate. Ma non ha fatto finta di nulla. Anzi, è sceso dall’auto e ha fermato il rapinatore, consegnandolo alla Polizia. Erano circa le 17.30 di mercoledì 18 luglio quando U.P., 54 anni, italiano, è arrivato a bordo di una Lancia Lybra al casello di Capriate. È sceso dall’auto e, impugnando un bastone lungo quasi un metro, ha minacciato la cassiera facendosi consegnare circa settecento euro. Dopodiché è risalito in auto e ha tentato di fuggire. Nel ripartire, però, ha urtato il veicolo che lo precedeva, sul quale si trovava un quarantenne milanese. L’uomo ha capito cosa era successo ed è sceso senza paura dalla sua auto, bloccando il bandito e consegnandolo alla Polizia Stradale.

7 - Zingonia, sequestrato oltre un chilo di hashish

Zingonia, ieri sera i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno inferto un nuovo duro colpo contro le “piazze dello spaccio”. In particolare, a Ciserano, in via Monaco, nei pressi dei palazzoni Athena, i militari dell’Arma hanno recuperato un chilogrammo di hashish costituito da 100 ovuli da 10 grammi ciascuno. La droga intercettata dai carabinieri era pronta per essere smerciata al dettaglio. Anche dopo l’ultimo maxi blitz del 20 giugno scorso a Zingonia gli investigatori dell’Arma non hanno allentato la morsa contro il fiorente traffico di sostanze stupefacenti molto presente in quest’area della Bergamasca. La droga sarebbe fruttata diverse decine di migliaia di euro “su piazza” in relazione alle attuali “regole del mercato criminale”. Lo stupefacente ritrovato a Zingonia dai militari del Nucleo Radiomobile di Treviglio era nascosto su un veicolo di piccola cilindrata in uso a magrebini. I carabinieri sono già sulle tracce del relativo responsabile. Dall’inizio del 2018 sono già diversi i chilogrammi di stupefacente recuperato dai militari della Bassa Bergamasca e sottratti alla criminalità, da queste parti in prevalenza in mano agli stranieri, marocchini e albanesi.

8 – Trova un assegno da 50mila euro e lo riporta in banca

Diciamolo subito: non era trasferibile, quell’assegno. Quindi carta straccia, sostanzialmente. Però la notizie ha del curioso e ha fatto discutere il gruppo Facebook di Trescore. Un uomo ha trovato un assegno da 50mila euro e l’ha riportato in banca. Però sui social si è lamentato di non aver ricevuto nemmeno un grazie.

 

19 LUGLIO

 

1 – Odissea dei passeggeri per Londra. Ryanair parte con 12 ore di ritardo

Anche nella giornata di oggi Ryamair ha registrato dei ritardi nei voli, anche sull’aeroporto di Orio al Serio. Il volo diretto a Londra Stansted delle 6.30 ha chiuso l’imbarco alle 17.50 ed è partito stasera alle 17.55 con 11 ore e 15 minuti di ritardo tenendo i passeggeri in continua attesa degli aggiornamenti sulle cause del ritardo. Problemi anche per gli aerei in arrivo.

2 - Trovato a terra dopo un incidente in moto, è gravissimo

È successo poco dopo le 17 a Cividate al Piano. Un uomo di 35 anni è stato trovato a terra sul ciglio della strada dopo aver fatto un incidente in moto. Subito si è attivata la macchina dei soccorsi. Le sue condizioni sono gravi.

3 - Parco della Malpensata, 67 controlli e 15 sanzioni nel 2018

Due giorni fa l’annuncio del viceSindaco Sergio Gandi e della Comandante della Polizia Locale del Comune di Bergamo Gabriella Messina che nei prossimi giorni sarà attivato uno specifico servizio di presidio del parco della Malpensata, dove si registrano situazioni di maleducazione e disturbo della quiete pubblica, oltre all’inosservanza del divieto di introduzione di alcoolici nel giardino del quartiere. Il Comune vuole quindi reprimere i comportamenti fastidiosi (dall’abbandono di bottiglie vuote a un individuo, noto al Comando per condizioni di fragilità sociale, che espone i propri vestiti ad asciugare al sole sui rami di alberi, ecc.) che i cittadini hanno segnalato nella zona e che i ragazzi di Gate, il centro giovanile comunale che ha sede proprio nel parco, hanno spesso aiutato a mitigare, richiamando l’attenzione della Polizia Locale più volte.

4 - Balcone crollato stamane a Leffe. Donna soccorsa con l’elicottero

Crolla un pezzo di balcone e una donna rimane ferita e intrappolata su ciò che resta del terrazzo. È accaduto stamattina a Leffe. Il personale del 118 è intervenuto in volo, calando il verricello, per soccorrere la donna m in via Gaetano Donizetti 9. Interessato dal cedimento un vecchio edificio ai piedi della chiesa di San Martino, non lontano dal parco Titanic. Sul posto i vigili del fuoco di Gazzaniga e Clusone.

5 – Troppe multe da notificare, il Comune appalta il servizio

Impennata del numero di multe e bollettini dei tributi da recapitare a casa. I messi comunali però sono sempre meno. Il Comune di Bergamo, quindi, corre ai ripari subappaltando il servizio. L’Amministrazione comunale ha già impegnato 193 mila e 192 euro per «contrattare l’affidamento del servizio di notificazione di presunti 54.450 atti amministrativi relativi a tributi locali e verbali di violazione al codice della strada del Comune di Bergamo», dice la determina approvata da Palazzo Frizzoni.

6 – Presentata la nuova governance della Fondazione Accademia Carrara

Nuova governance per la Fondazione Accademia Carrara, con una piccola sorpresa: per ora tra i soci cofondatori non c’è Sacbo, che non ha ancora deliberato il contributo. Una decisione che spetta al Cda, fa sapere il presidente Roberto Bruni. A fianco del Comune di Bergamo ci sono Metano Nord, Humanitas Gavazzeni e Fondazione Emilio Lombardini, oltre ai partner Fondazione Credito Bergamasco e Rulmeca. Il budget previsto per il 2018 è di 2,41 milioni, di cui circa 850 mila euro da Palazzo Frizzoni, 200 mila euro rispetto al contributo del 2017.

7 – Schianto tra auto e moto, arriva l’elisoccorso

Schianto tra auto e moto, arriva l’elisoccorso. È successo poco dopo le 10 a Cologno al Serio. Lo scontro, che ha coinvolto un’auto e una moto, è avvenuto in via dell’Artigianato all’altezza del civico 22. Immediata la chiamata al 112 che è giunto sul posto con un’ambulanza della Croce rossa di Urgnano in codice rosso. Le condizioni della persona rimasta ferita, però, sono state considerati troppo gravi ed è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso da Bergamo. Sul posto anche le Forze dell’ordine per ricostruire la dinamica dell’incidente.

8 - Incidente a Cavernago, coinvolte cinque persone

C’è uno scontro tra due auto all’origine dell’incidente avvenuto questa mattina, attorno alle 5.45 sulla SS 498 a Cavernago. Nello schianto risultano coinvolte cinque persone: si tratta di cinque uomini di 35, 37, 58 (2 coetanei) e 59 anni. Sul posto sono giunte due ambulanze dalla Padana Emergenze e Croce rossa di Seriate in codice rosso. I soccorritori hanno potuto verificare che le condizioni dei coinvolti non erano gravi e ne hanno disposto il trasporto in ospedale a Seriate e alla clinica Gavazzeni di Bergamo in codice verde. Intervenute anche le forze dell’ordine per i rilievi del caso.

 

18 LUGLIO

 

1 – Tragedia nell’Adda nel pomeriggio. Giovane di 28 anni muore annegato

Tragico bagno. Un giovane di 28 anni muore annegato nell’Adda. L’allarme è stato lanciato verso le 16.30. Sul posto si sono precipitati i sommozzatori dei Vigili del fuoco, carabinieri, Polizia Locale, pompieri e un equipaggio della Busnago Soccorso. Si tratta di un ragazzo di 28 anni di origine africana e residente nel Bresciano che si era immerso nelle acque del fiume a Trezzo. Purtroppo i soccorsi sono stati vani. Il giovane, che era con un amico,  stava facendo il bagno ed è stato portato via dalla corrente. Quando la gente che si trovava a bordo del fiume lo ha visto inghiottito dall’acqua ha dato l’allarme. È stato ripescato un chilometro e mezzo più a sud. Ma per lui non c’era più nulla da fare.

2 – Guasto al passaggio a livello di Curno, traffico in tilt

Guasto alle sbarre del passaggio a livello di via Fermi a Curno. È successo oggi pomeriggio. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia locale per regolare il traffico, congestionato nell’intera zona. Segnalati forti rallentamenti soprattutto sulla Briantea sia in direzione Bergamo che in direzione Ponte San Pietro.

3 - Guardia di Finanza, nuovo vice comandante a Treviglio

Guardia di Finanza: ha 24 anni, arriva da una terra «difficile» ed è il nuovo vice comandante della Guardia di Finanza di Treviglio. Il tenente Santolo Perrotta, al suo primo incarico in assoluto, ha preso servizio nella Bassa lo scorso 18 giugno e dal 9 luglio è stato nominato vice del capitano Maria Luisa Ciancia e comandante della Sezione Operativa Volante, in sostituzione del tenente Roberta Petracca, destinata ad altra sede. Perrotta è originario di Succivo, in provincia di Caserta e proprio nella città famosa per la Reggia ha frequentato il liceo. Nel 2013 è stato ammesso all’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo, dove è rimasto per tre anni, prima della prosecuzione del percorso di studi a Roma. Ora il primo incarico nella capitale della Bassa. «Per me – ha commentato il tenente – la Bergamasca è un po’ una seconda casa, perché dopo aver lasciato la mia famiglia è stato il primo luogo dove mi sono trasferito. Ho deciso di arruolarmi nella Guardia di Finanza per mettermi in gioco ma anche perché io provengo da una terra non facile per quanto riguarda la legalità, in piena “terra dei fuochi”, e quindi io voglio metterci la faccia per affrontare e risolvere le problematiche del Paese».

4 – Polizia Locale, record di arresti. 29 nel primo semestre del 2018

Sono stati 29 gli arresti nel primo semestre del 2018, Un bilancio di tutto rispetto quella della Polizia Locale del Comune di Bergamo, approfondito ieri pomeriggio a Palazzo Frizzoni dall’assessore alla sicurezza Sergio Gandi e dalla comandante della Polizia Locale Gabriella Messina. Un’occasione dettata dal fatto che la prima metà dell’anno ha fatto registrare risultati già superiori a quelli del 2017. Dei 29 arresti, ben 20 (il 69% del totale) derivano da servizi anti-spaccio di sostanze stupefacenti, 4 per furti in appartamento, 2 per resistenza a pubblico ufficiale, 2 provvedimenti cautelari e uno per omissione di soccorso dopo un incidente in circonvallazione. Il maggior numero di arresti in via Quarenghi e in piazzale degli Alpini (4), poi vengono via Bonomelli e via San Giorgio (3), via Maironi da Ponte, piazzale Marconi, via Berizzi e via Paglia (2). La situazione di via Bonomelli e di via San Giorgio è andata migliorando con la chiusura dei distributori automatici 24h su 24h: il contributo che il Comune di Bergamo ha erogato ai gestori si è rilevato decisivo per la chiusura delle serrande di due dei luoghi di ritrovo di spacciatori di droghe leggere.

5 - Aereo colpito da fulmine. A terra il volo Catania-Bergamo

Colpito da un fulmine, il volo Ryanair diretto a Bergamo è rimasto in pista a Catania. L'aereo sarebbe dovuto partire ieri mattina a 6.30 dall'aeroporto siciliano di Fontanarossa ma è rimasto bloccato sulla per diverse ore e un nuovo tentativo di decollo è stato messo in programma alle 14.40. Le verifiche di sicurezza, effettuate prima del rullaggio, hanno evidenziato anomalie tanto da convincere i tecnici a sospendere il decollo. Intorno alle 12 un tecnico specializzato ha raggiunto l'aeroporto di Catania per ripristinare le condizioni di sicurezza.

6 - Marito violento picchia la moglie anche davanti ai carabinieri

Ieri i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato a Ghisalba un 54enne italiano, di professione autotrasportatore, incensurato, dopo che lo stesso, per l’ennesima volta aveva aggredito la moglie convivente. Da tempo l’uomo, secondo il racconto della donna, aveva assunto atteggiamenti violenti contro la consorte, sia sotto il profilo psicologico che fisico. Facendo a volte anche abuso di bevande alcoliche, il 54enne, soprattutto nell’ultimo periodo, aveva creato un vero e proprio stato di assoggettamento e paura ai danni della moglie, determinando in alcuni casi anche l’intervento dei Carabinieri. Sino a questo momento, però, per timore ma anche con la speranza che l’uomo cambiasse atteggiamento, non erano mai state denunciate le varie situazioni di violenza e frustrazione che la 46enne era stata costretta in silenzio a subire. Soltanto alcuni anni fa era estata presentata una querela da parte della vittima, subito dopo però ritirata. Ieri, però, esausta ha chiamato il “112”, facendo quindi intervenire i carabinieri a casa sua. Anche davanti ai militari l’uomo avrebbe comunque continuato ad ingiuriare, minacciare ed anche percuotere la moglie, al punto tale da dover essere ammanettato, avendo difatti altresì aggredito i carabinieri responsabili, a suo dire, di essersi «intromessi in fatti che non li riguardavano». Un militare riporterà 5 giorni di prognosi, come anche la 46enne in conseguenza delle contusioni riportate. È stato necessario infatti l’intervento sia della pattuglia dei carabinieri di Romano di Lombardia e del Nucleo Radiomobile di Treviglio per bloccare l’uomo. Inevitabile quindi l’arresto.

7 – Sconti per gli ambulanti ai mercati nei quartieri, piano del Comune

Arginare la scomparsa degli ambulanti che animano i mercati nei quartieri. Con questo scopo, il Comune di Bergamo vara un piano di sconti sul canone annuo delle piazzole. Se ne è parlato durante la commissione di ieri e il provvedimento arriverà in Consiglio Comunale la prossima settimana.

8 - Professioni del digitale, Bergamo lancia il master sui lavori del futuro

A Bergamo la Scuola di management (Sdm) dell’università ha lanciato la prima edizione del master in Digital business development di primo livello, aperto, quindi, anche a chi ha una laurea triennale. Un corso di perfezionamento di durata annuale, con 1.500 ore di formazione, tra aula, project work ed elaborazione della tesina finale. In cattedra non salgono solo docenti universitari, ma anche esperti del mondo digitale, professionisti che sono a contatto con la sfida della digital transformation sul campo.

 

17 LUGLIO

 

1 – Il treno si ferma ma a porte chiuse. “Deportati” a Chiari da Romano

Pendolari bergamaschi sul piede di guerra contro Trenord. Questa volta il treno si è fermato in stazione a Romano, ma le porte guaste non segnalate hanno fatto sì che i pendolari non riuscissero a scendere. Così da Romano i viaggiatori sulla linea Milano-Verona - che fa tappa a Treviglio e a Romano - sono finiti a Chiari. Quando hanno capito che le porte non si sarebbero aperte hanno tentato di raggiungere un’altra uscita. Ma il tempo non è stato sufficiente.

2 – Si è spento Antonio Vinciguerra, ex dirigente della Polizia a Treviglio

Ieri sera è deceduto a 54 anni nella sua Campania Antonio Vinciguerra, vice questore della Polizia di Stato. Vinciguerra era attualmente ai vertici della Digos di Napoli, ma tra il 2002 e il 2004  era stato dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Treviglio dove all’inizio della carriera si era distinto per impegno, professionalità e doti umane. Con il commissariato trevigliese Vinciguerra aveva sempre mantenuto i contatti anche dopo il trasferimento. In varie occasioni si era anche fermato per incontrare nuovamente i colleghi del Commissariato della Bassa, commuovendo tutti. Poliziotto esemplare dalla carriera specchiata, dopo gli anni di servizio alla direzione del Commissariato di Treviglio, era stato trasferito al Commissariato di Sorrento e poi al Commissariato di Ischia dove, nel mese di ottobre scorso, aveva coordinato i servizi per il vertice dei G7.

3 – Pesca di salmerini record sul lago d’Iseo

 

Il 15 luglio nelle acque del lago d’Iseo antistanti Monteisola, Luciano Mazzucchelli, socio del Fishing Club del Monte Bronzone e del Basso Sebino ed elemento di spicco delle canne d’Oro del Sebino, ha catturato a traina in sequenza due salmerini di fonte con misure e peso da record: il primo pesava 4.8 kg e il secondo 2.8 kg. C’è da dire che oltre alla bravura, la fortuna ci ha un po’ messo lo zampino perché prenderne due contemporaneamente è un fatto più unico che raro per le acque del nostro lago.

4 – Parcheggio alla Fara, ora l’Unesco avvisa il ministero dei Beni culturali

I Noparking Fara pungolano l’Unesco e l’Unesco si muove, trasmettendo «le informazioni ricevute alle principali autorità nazionali competenti per ulteriori approfondimenti e osservazioni». Una richiesta indirizzata al ministero dei Beni culturali sul parcheggio in costruzione alla Fara, in sostanza. Nuova punto fatto segnare a proprio favore dalla campagna contro il parcheggio multipiano interrato dall’associazione di protesta, dopo il focus messo in atto dall’Anticorruzione.

5 – Porta Nuova, 21enne rapinato in piena notte

Aggressione con furto (di appena 15 euro) in pieno centro. Un cameriere peruviano di 21 anni in servizio al chiringuito di Sant’Agostino, stanotte all’una, è stato vittima di una violenta rapina da parte di due senegalesi, a Porta Nuova. Uno dei due aggressori è stato arrestato dalla polizia.

6 – Bilancio del Comune: crescono le entrate dallo Stato e dai dividendi, più investimenti

Conti del Comune di Bergamo sotto controllo nel 2018: è questo il principale aspetto che emerge dall’assestamento di bilancio presentato a Palazzo Frizzoni dal vicesindaco Sergio Gandi, a poche settimane dall’approvazione in Consiglio Comunale del consuntivo 2017. Partiamo dalla parte corrente, dove spicca la crescita delle entrate, addirittura +3,8 milioni di euro. Innanzitutto per effetto della crescita del Fondo di Solidarietà Comunale (+661mila euro, nel 2018 sarà di poco meno di 11milioni di euro) e di trasferimenti da enti diversi (+388mila euro, di cui – tra gli altri – 155mila dalla Provincia per l’assistenza ad alunni disabili e 95mila per effetto di bando Fondazione Cariplo). Per quello che riguarda le entrate extra-tributarie, l’incremento è più marcato, ben 2,871milioni di euro per via di: +640mila euro di maggiori dividendi (+296mila da Sacbo e +344mila da A2A); +2,1milioni di euro relativo alle dividendi AtbB - Azienda Trasporti Bergamo che il Comune di Bergamo non aveva ancora utilizzato (delibera 2015 per un totale di 5 milioni); +128mila euro per aggiornamento stime di entrata (+21mila, ad esempio, da proventi dei musei civici; +90mila per rimborso danni e così via). Si registrano di conseguenza maggiori spese, che crescono di 2,9milioni di euro, sulle quali incidono per quasi il 35% i servizi sociali ed educativi (circa 1,1milioni di euro). Crescono anche le spese per la sicurezza (+60mila euro) e quelle per la cultura (+300mila euro circa).

7 – L’aeroporto cresce ancora: più 5,7% nel primo semestre

L’aeroporto di Bergamo registra un incremento del 5,7% del movimento passeggeri nel primo semestre 2018, con un totale di 6 milioni 157mila persone in transito, che permette di consolidare la terza posizione nella classifica degli scali nazionali. È quanto emerge dai dati di traffico relativi al mese di giugno, che permette di tirare le somme e avanzare qualche previsione. Un trend che, se confermato anche nella seconda metà dell’anno, consentirebbe allo scalo di tagliare il traguardo dei 13 milioni di passeggeri al 31 dicembre prossimo. Nel 2017 sono transitati 12,3 milioni di passeggeri. Bene anche l’attività delle merci courier, che ha superato le 60mila tonnellate nei primi sei mesi del 2018, in linea con le previsioni, permettendo di conservare il valore strategico del comparto.

8 - Basta morire sui cantieri. Anche da Bergamo al presidio regionale

Anche i lavoratori bergamaschi della filiera delle costruzioni erano in piazza Duomo questa mattina a Milano per protestare contro gli infortuni mortali sul lavoro. Nel corso della manifestazione sono state avanzate proposte alla giunta regionale della Lombardia e al presidente Fontana per debellare questo intollerabile fenomeno. Durante il presidio sono state raccontate le cause dell’ultimo infortunio mortale avvenuto sui singoli territori della Lombardia: «Ricordare, comprendere e analizzare le cause del perché i lavoratori muoiono sul lavoro nel 2018, serve ad interrogare tutti i soggetti che operano nella filiera delle costruzioni – spiega Luciana Fratus (Fillea Cgil), Giuseppe Mancin (Feneal Uil)  e Giovanni Anesa  (Filca Cisl) – A Bergamo stiamo cercare di far fronte a questo dramma attraverso un grande lavoro di prevenzione svolto attraverso gli organismi paritetici, Scuola Edile e Cpta: nel 2017 abbiamo garantito a 5.550 lavoratori 323 corsi sulla sicurezza, per un totale di 2.926 ore di formazione. La sensibilizzazione coinvolge tutta la filiera, dai liberi professionisti ai lavoratori dipendenti. Oltre a questi vengono fatti sopraluoghi nei cantieri da parte di tecnici a supporto delle imprese in materia di salute e sicurezza. Inoltre il Ccnl dell'edilizia è uno dei pochi contratti che prevede l'obbligo della formazione preventiva di 16 ore prima di ogni nuova assunzione, totalmente a carico della bilateralità. Sottolineiamo anche l’importanza del nuovo contratto provinciale dell’industria, che dal giugno di quest’anno introduce in via sperimentale la contrattazione d’anticipo».

 

16 LUGLIO

 

1 - A tutta velocità sulla circonvallazione ritirate ieri ben 26 patenti per velocità

Patenti ritirate per eccesso di velocità in poche ore. Sono state 26, ieri mattina: il che significa che ben 26 auto sfrecciavano oltre i 116km/h su una strada sulla quale il limite di velocità è di 70km/h. Un numero altissimo, registrato durante il controllo di routine di ieri mattina sulla sicurezza stradale lungo la circonvallazione cittadina tra Grumello del Piano e Curno. La Polizia Locale si è sistemata con telelaser (e segnaletica di preavviso come previsto in questi casi) intorno alle 8.30 subito dopo lo svincolo di Grumello del Piano, in direzione Curno. Probabilmente la circonvallazione sgombra, in una domenica mattina di piena estate, ha favorito velocità più elevate da parte degli automobilisti. Fatto sta che la Polizia Locale ha ritirato 26 patenti, per velocità verificate di oltre 40km/h (+5km/h di tolleranza) sopra il limite di 70 previsto sul tratto di strada in questione. Tre di queste auto viaggiavano oltre i 136km/h: il “record” spetta a una Jaguar, pizzicata dal telelaser mentre percorreva la circonvallazione a 182km/h.

2 – Sessanta strade da asfaltare prima dell’inizio delle scuole.

Ben 100mila metri quadrati di asfalto nuovo a Bergamo. Quasi 60 strade cittadine coinvolte in un’iniziativa estiva pensata dall’Amministrazione comunale per rimettere in sesto le strade cittadine nel 2018, con un investimento mai registrato negli anni scorsi. Parte in questi giorni il primo lotto di asfaltature, con interventi sulla prima ventina di strade: ecco quali.

3 – Ruba una bicicletta, denunciato 16enne con precedenti

I carabinieri della Stazione di Verdello hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato un 16enne sinti. Il minore, fermato nella giornata di sabato, ha precedenti penali. La bicicletta rubata ad Arcene è stata recuperata dai militari e restituita al proprietario. La posizione del 16enne è ora al vaglio della Magistratura minorile di Brescia.

4 - Portava con sé un cacciavite: denunciata dai carabinieri

Girava per le strade di Verdello con in borsa un cacciavite. Quando è stata fermata dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Treviglio, la donna ha acconsentito a farsi perquisire. Così, i militari hanno trovato lo strumento - forse usato per delle effrazioni- nella borsetta. A quel punto sono scattati gli accertamenti, che hanno dato modo ai carabinieri di andare a fondo. Già indagata per reati contro il patrimonio, la donna non ha saputo giustificare il possesso del cacciavite. Per lei, il sequestro dell’arnese e la denuncia per possesso ingiustificato di grimaldelli.

5 – È morto l'ematologo Franco Mandelli

È morto l'ematologo Franco Mandelli. A darne notizia è stata l'Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma Onlus (Ail), sulla sua pagina Fecebook. «Addio al nostro Presidente, professor Franco Mandelli, una vita dedicata alle malattie del sangue e alla solidarietà. Anima della nostra organizzazione di cui era Presidente Onorario e fondatore del Gimema. Ha pubblicato più di 700 studi scientifici. L’Ail tutta su stringe con riconoscenza e grande affetto alla sua famiglia». Mandelli (nato a Bergamo il 12 maggio 1931) si è spento a Roma, all'età di 87 anni. Medico ed ematologo, presidente del Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell'Adulto (Ginema), oltre che dell'Ail, ha incentrato la sua attività clinica e di ricerca sulla cura delle leucemie e dei linfomi, dedicando le sue energie in particolare al linfoma di Hodgkin e alle leucemie acute. È stato promotore di numerose campagne per raccogliere fondi a favore delle leucemie e per finanziare la ricerca scientifica. L'ematologo ha ricevuto nel 1987 dall'Accademia Nazionale dei Lincei il Premio Nazionale per l'Oncologia; nel 2001 ha ricevuto il premio Adriano De Zan. Inoltre, Mandelli è stato insignito (1987) della Medaglia d'oro ai benemeriti della scuola, della cultura e dell'arte; è stato fatto (1993) Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana e ha ricevuto (2003) la Medaglia d'oro al merito della sanità pubblica.