Eventi
tRA GLI ITALIANI OCCHIO alla errani

Il Grande Slam, che riparte oggi

Il Grande Slam, che riparte oggi
Eventi 19 Gennaio 2015 ore 12:45

Uno, lo spagnolo Nadal, ha già messo le mani avanti: «Non posso vincere». Lui vede favoriti sempre i soliti: Djokovic, Federer, Murray, e anche il campione in carica, lo svizzero Stanislas Wawrinka. Gli altri non si sbilanciano. Di certo si daranno battaglia e per due settimane vedremo un grande spettacolo. Oggi iniziano a Melbourne gli Australian Open 2015 e, di fatto, la stagione del grande tennis. Quello in terra australiana è il primo dei cosiddetti "Grandi slam", ovvero dei quattro tornei più importanti del tennis mondiale. Dopo Melbourne, il Roland Garros (a Parigi sulla terra battuta), il mitico Wimbledon (a Londra sull'erba) e per finire gli Us Open di New York. Oggi si parte subito col botto perché sul cemento ci scende anche Federer più i cinque dei dieci italiani in gara. Le partite andranno avanti fino all'uno febbraio, si affronteranno i 128 e le 128 migliori del pianeta tutti nella calda estate al Melbourne Park.

 

TOPaustaliaopen

Il primo degli italiani è Andreas Seppi, numero 43 del mondo. Se la vedrà contro all'uzbekho Denis Istomin, che invece è il numero 48. Simone Bolelli (51) invece affronta l'argentino Juan Monaco (numero 59). Tra le donne durissima la missione per Karin Knapp (51) che aprirà il programma nella Rod Laver Arena sfidando la numero 3 mondiale, la romena Simona Halep. E Sara Errani? La numero 14 affronta la statunitense Grace Min (105). Non facile per Roberta Vinci che affronta la serba Bojana Jovanovski. Dopo toccherà a Fabio Fognini, Paolo Lorenzi, Francesca Schiavone, e il derby azzurro Flavia Pennetta-Camila Giorgi.

 

SARA ERRANI
Le speranze azzurre sono pochissime, ma questo lo sapevamo già. Quelle di Nadal, al debutto contro il russo Mikhail Youzhny (47), sono decisamente più alte. Tuttavia lo spagnolo è rientrato alle competizioni il 2 gennaio dopo oltre due mesi di assenza per malattia. Aveva già avuto un guai alla schiena e al polso e la forma non è la migliore. «Affamata e determinata a fare meglio» è invece Maria Sharapova, damigella d'onore nel ranking, che arriva agli Open, vinti nel 2008, sulle ali del successo in finale a Brisbane contro Ana Ivanovic, e che debutta contro la croata Petra Martic. Non c'è una delle più attese: la campionessa uscente, la cinese Li Na, ritiratasi in settembre, quando era numero 6 del mondo, per problemi fisici.

 

 

Dopo gli Australian Open bisognerà aspettare maggio per vedere un altro torneo del Grande Slam. Ovviamente è il Roland Garros (dal 24). Wimbledon, invece, è in programma a giugno (il 29). Us Open di New York in programma alla fine di agosto (il 31). In mezzo, ovviamente, i grandi appuntamenti con il torneo di Montecarlo (12 maggio) e gli Internazionali di Roma (dal 10 maggio). A settembre grandi momenti con le semifinali di Coppa Davis. Il 18, infatti, scopriremo chi riuscirà a disputare la finalissima in programma il 27 novembre. Appuntamento che, di fatto, chiude la stagione tennistica. In mezzo (il 15 novembre) le finali Atp a Londra.

TENNIS, APPUNTAMENTI PRINCIPALI 2015:

19 gennaio: Australian Open
6 marzo: primo round di Davis Cup
12 marzo: BNP Paribas Open a Indian Wells
12 aprile: Montecarlo Rolex Masters
10 maggio: Internazionali BNL d'Italia a Roma
24 maggio: Roland Garros di Parigi
29 giugno: Wimbledon
17 luglio: quarti di finale di Davis Cup
10 agosto: Coupe Rogers di Montreal
16 agosto: Western & Southern Open di Cincinnati,
31 agosto: US Open di New York
18 settembre: semifinali di Davis Cup
11 ottobre: Shanghai Rolex Masters
02 novembre: BNP Paribas Masters di Parigi
15 novembre: Barclays ATP World Tour Finals a Londra
27 novembre: finale di Davis Cup