Eventi
Tra liturgia e tradizione

Torna in grande stile la Festa dell'Apparizione in Borgo Santa Caterina: il programma completo

Lo spettacolo pirotecnico sarà offerto dall'Atalanta. Gli eventi doneranno al quartiere dieci giorni di emozioni

Torna in grande stile la Festa dell'Apparizione in Borgo Santa Caterina: il programma completo
Eventi Bergamo, 29 Luglio 2022 ore 15:25

Dopo due anni di pausa a causa del Covid, non poteva che essere ricchissimo il programma della Festa dell’Apparizione, che da mercoledì 10 agosto animerà Borgo Santa Caterina, coinvolgendo cittadini del quartiere, di Bergamo e di tutto il circondario, fino a venerdì 19. Prima ancora dell’avvio ufficiale delle celebrazioni, già sabato 6 agosto in Santuario verrà esposto il simulacro dell’Addolorata e martedì 9 agosto, alle 20.30, l’appuntamento è con il concerto di apertura con brani sacri e operistici (ingresso libero). All’organo il maestro Damiano Rota, direttore artistico anche della parrocchia di Santa Caterina.

Mercoledì 10 agosto, verrà aperta la Porta del Tempio mariano, con preghiera per la pace e invocazione dell’indulgenza. Avranno così inizio i giorni di preghiera ed eventi in onore della Madonna.

Da martedì 16 agosto, con la Cena in Piazza con giochi, lotteria e animazione (info e prenotazioni tel. 338 2610114), si entra nel cuore della festa, che mercoledì 17 agosto, vigilia del 420esimo anniversario dell’Apparizione, prevede alle 18.30 la Santa Messa della vigilia della solennità dell’Apparizione presieduta da monsignor Davide Pelucchi, vicario generale della Diocesi di Bergamo, e poi, dalle 20.30, l’esibizione “Aspettando i fuochi” della Fanfara alpina di Azzano San Paolo.

L’evento, che si svolgerà al piazzale della Curva Sud del Gewiss Stadium, come suggerisce il nome stesso stempererà l’attesa del grande spettacolo pirotecnico delle 21. Poco dopo infatti, sempre sul piazzale della Curva Sud, i fuochi d’artificio offerti dall'Atalanta illumineranno il cielo del borgo, spingendo grandi e piccoli a portare in alto i nasi e spalancare di stupore le bocche. Il Comitato dei Festeggiamenti della Parrocchia, con le parole del presidente Alessandro Invernici, ringrazia Atalanta, «che si è impegnata molto perché tornasse questo momento di luce dopo il buio della pandemia, anche per risvegliare l’incanto dei più piccoli a cui sarà affidato in futuro il proseguo della tradizione».

Al termine degli attesi Fuochi dell’Apparizione, in Santuario sarà possibile ricevere la benedizione davanti al trono della Beata Vergine Addolorata. Dal cielo alla terra, dalle luci dei fuochi si arriva a quelle delle tradizionali bancarelle, che non potranno mancare per l’occasione lungo tutto il viale del santuario.

Calmato il rombo dei fuochi, il giorno successivo, giovedì 18 agosto, la festa raggiunge il suo apice con la solenne processione alle 20.30, presieduta dal vescovo Beschi. L’antico simulacro dell’Addolorata varrà portato per le strade del Borgo, accompagnata dal corpo musicale di Almenno San Salvatore. La processione, che lo scorso anno si era tenuta in modo limitato nell’osservanza di uno speciale protocollo anti-assembramento, il 18 agosto tornerà a svolgersi in modo regolare, passando lungo il tratto rinnovato di via Borgo Santa Caterina, con soste oranti davanti alla chiesa prepositurale e all’Accademia Carrara.

Al termine, prima della benedizione eucaristica preceduta dal tradizionale canto delle litanie lauretane, si terrà la riflessione del vescovo davanti alla colonna votiva del santuario alla presenza anche delle massime autorità cittadine e provinciali. La buona riuscita del momento liturgico, da sempre tanto partecipato, sarà resa possibile, oltre che dall’impegno dei volontari del Comitato dei Festeggiamenti dell’Apparizione, da quello del Comune di Bergamo, della Polizia Locale e della Protezione civile, delle forze dell’ordine, Areu (Croce Rossa e Croce Bianca), Alpini e dei giovani volontari dell’associazione Ragazzi On the Road.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter