Tendenze
Da La Cucina Italiana

10 ricette perfette quando fa caldo

10 ricette perfette quando fa caldo
Tendenze 09 Luglio 2016 ore 10:00

Siete amanti della buona tavola ma di mettervi ai fornelli con quest’afa non avete proprio voglia? Non volete privarvi di qualche piatto sfizioso ma l’eccessivo caldo vi toglie interesse per qualsiasi ricetta elaborata? Ebbene, La Cucina Italiana, uno tra i più autorevoli magazine di gastronomia e cultura alimentare del Belpaese, in un articolo a tinte pastello di Giorgia Di Sabatino, propone 10 piatti da mangiare quando fa davvero caldo. Con le loro relative ricette. Dall’insalata al gelato, sono tutti freddi, non necessitano di preparazioni lunghe e complicate e hanno condimenti leggeri. Eccoli qui.

 

1) Insalata di pesche

01

Lattuga, yogurt greco, cetrioli, pesche noci, una pesca gialla, limone, olio e sale. Già dagli ingredienti si pregusta la lievità di questo piatto. Che richiede solo 25 minuti di preparazione. Dopo aver lavato e mondato l’insalata, vanno lavati, tagliati a fettine sottili con la mandolina e messi in acqua fredda per 5 minuti i cetrioli. Bisogna poi tagliare le pesche noci a fettine sottili, da irrorare con il succo di limone. Unire il tutto in una ciotola e condire con la salsa composta dalla pesca gialla frullata con lo yogurt, un pizzico di sale e l’olio.

 

2) Melone nel couscous con triglie e cipollotto

02

Si comincia versando dell’acqua bollente e salata sul couscous, che bisogna poi lasciar riposare una decina di minuti. Intanto si procede a tagliare a cubetti il melone e ad affettare il cipollotto. Si tostano poi i pinoli e si cuociono a vapore i filetti di triglia, da condire con un filo d’olio e un pizzico di sale. Il couscous va poi sgranato e unito a melone e cipollotto: una volta impiattato, posarvi sopra i filetti di triglia.

 

3) Gazpacho di anguria, pomodori e mandorle

03

Preparazione un po’ più lunga (un’oretta), ma risultato ad effetto garantito. Per il gazpacho, i pomodori vanno privati dei semi, pelati, tagliati a cubetti. E poi frullati con la polpa d’anguria, uno spicchio di cipolla, farina di mandorle, aceto, olio, sale e un punta di aglio. Dopo un’ora in frigorifero, servirlo freddissimo, accompagnandolo con feta sbriciolata, olio, ravanelli, erbe aromatiche e germogli.

 

4) Gazpacho di melone con gamberi

Dopo l’anguria, il melone. Anche qui, frullare il melone con gamberi, fragole, mollica spezzettata, olio, sale e pepe. Et voilà, il gazpacho. Dopo averlo setacciato per ottenere una consistenza di velluto, si passa alle code di gambero, da pulire, infilzare con uno stecco per tutta la loro lunghezza (trucchetto per evitare che si arriccino durante la cottura) e poi cuocere. Una volta distribuito il gazpacho in bicchieri bassi, aggiungere per ciascuno due gamberi al vapore. Per decorare, erba cipollina e fettine di fragola o melone.

 

5) Caprese con pesto leggero

05

Piatto che si prepara in un quarto d’ora esatto. Da frullare questa volta, con un po’ d’olio e un pizzico di sale, basilico e pinoli, per preparare un pesto leggero. Si procede poi a tagliare a fette a ventaglio il melone, a distribuire la mozzarella nei piatti. Poi basta condire col pesto leggero.

 

6) Centrifugato di finocchio e cetrioli con stracciatella

06

Qualche ingrediente un po’ più complicato forse da trovare (tipo lo zenzero), ma ricetta anche stavolta semplicissima. Basta lavare e tagliare, anche sommariamente, finocchio (conservatene le barbe per decorare alla fine!), cetrioli, zenzero e sbucciare il lime. La centrifuga fa il resto, regalandoci un succo aromatico e fresco. Distribuire poi la stracciatella (non il gelato, ma il ripieno della burrata) in ogni piatto, versarci sopra il centrifugato e decorare con cetrioli, lime e barbe di finocchio. Sopra, fave di cacao sbriciolate. Una nota: è da servire subito, o il colore verde diventerà marrone e il sapore subito amaro.

 

7) Insalata di cetrioli, pesche e ananas

07

I cetrioli vanno anche qui lavati, tagliati non a rondelle ma a nastro con il pelapatate, poi messi in acqua fredda 15 minuti. Le pesche vanno lasciate con la buccia e tagliate a spicchi, mentre l’ananas, divisa in fettine, deve essere marinata con olio e basilico per una trentina di minuti. Per l’impiattamento, partire dalle foglie di lattuga, su cui porre i nastri di cetriolo, poi l’ananas e infine gli spicchi di pesca. Il condimento è una delicatissima salsa ottenuta frullando pesche, ananas, olio, sale, pepe e limone.

 

8) Crema fredda con pomodori, sedano e sardine

08

Condire i filetti di sardina con succo di limone, sale e pepe, poi lasciare a marinare per un quarto d’ora. I pomodori, precedentemente incisi con un taglio a croce sul fondo, vanno bolliti per un minuto, poi scolati, pelati, tagliati in quattro parti e privati dei semi. Secondo passaggio: tagliare melone e sedano e frullarli con pomodoro, olio, sale e pepe, per ottenere una crema densa. È il momento di versarla nei piatti e completare con verdure, melone e sardine. Un filo d’olio e via!

 

9) Granita d’anguria e salsa al melone

09

Piatto freschissimo, davvero un inno all’estate. Si comincia tagliando a pezzi l’anguria, tenendone una parte per guarnire alla fine, e frullandola. Bisogna poi passarla nella gelatiera o metterla in una ciotola nel freezer, mescolandola perché solidifichi ma senza diventare un blocco compatto ghiacciato. Anche il melone va frullato, con un cucchiaio di zucchero, fino ad ottenere una salsa, che va impiattata su piattini da dessert da tenere in fresco. Completare poi con granita d’anguria, gelato, pezzi di frutta, una cialda e foglie di menta fresca.

 

10) Granita al caffè

10

Dulcis in fundo, il caffè. Ma anche qui, freschissimo. Lo zucchero va fatto sciogliere in una casseruola con l’acqua: al bollore, aggiungere al caffè e poi fare raffreddare. La miscela ottenuta va messa in freezer per quattro ore e poi spezzata con un cucchiaio in bicchieri o in tazze. A decorare, panna montata.

Seguici sui nostri canali