I consigli di Repubblica

12 idee low cost, una al mese per migliorare la vostra casa

12 idee low cost, una al mese per migliorare la vostra casa
Tendenze 27 Febbraio 2016 ore 13:29

La casa, dolce ossessione. C’è sempre qualcosa che non va, un mobile che non ci piace più, uno spazio sfruttato male, uno spigolo che dà fastidio, colori che non si intonano con la stagione. Lo spazio che abitiamo è un po’ (o vorremmo che fosse) la proiezione dei nostri umori, in continuo divenire. Per questo è importante saper rinnovare con una certa frequenza il nostro nido. Direte: «Sì, d’accordo, pagate voi?» Scetticismo legittimo, nonostante l’Ikea; i mobili costano sempre parecchio. Allora, bisogna sapersi arrangiare e reinventare gli spazi in modo intelligente: tante volte basta un piccolo accorgimento per ridare freschezza al proprio appartamento. Repubblica ha proposto 12 soluzioni low cost, una per ogni mese dell’anno. Gli spunti sono interessanti.

 

Gennaio: una buona organizzazione

Le cose acquistano o perdono valore estetico a seconda di come vengono posizionate. Una libreria disordinata fa una brutta impressione, ma se ben tenuta si rivela un elemento di arredo di grande fascino. Accumulare libri a pile non ha senso, tenete solo quelli che amate di più, gli altri regalateli o metteteli in soffitta. Questo concetto si applica a tutti gli angoli della casa: gennaio è il momento giusto per gettare le cose inutili e valorizzare quelle che restano.

 

Febbraio: nuovi colori e fantasia

I colori sono fondamentali: sceglieteli in base alla stagione, secondo coppie oppositive. Il biancore gelido dell’inverno va contrastato con toni caldi e vivaci. Non dovete di certo ritinteggiare, bastano un paio di dettagli nuovi: cuscini colorati, un tappeto, oppure tende, se avete qualche soldo da spendere.

 

Marzo: carta da parati

Quell’angolo anonimo che proprio non vi piace. La soluzione è la carta da parati: ce ne sono delle fantasie più diverse, facili da mettere, contenute nei prezzi e semplici da pulire. In questo modo, una stanza potrà variare infinite volte senza eccessivi trambusti. Basta decorare una sola parete e la stanza triste risplenderà di nuova vivacità.

 

Aprile: nuova vita alle pareti

La primavera chiede cambiamenti. Se le fantasie della carta da parati non vi entusiasmano, potreste pensare a cambiare il colore a qualche stanza. Magari una variazione leggera, delicata, che dà nuovo interesse all’ambiente. In questo 2016 vanno molto le tonalità dell’azzurro. Una rinascita primaverile completa.

 

Maggio: piante e fiori

Ottimi elementi per dare una veste nuova alle stanze, portano ottimismo e colore. Trovare l’angolo giusto, che valorizzi al meglio una graziosa piantina, è un’arte. Belle anche le minuscole piantine grasse, che funzionano benissimo come variazione fresca ed estiva rispetto a centritavola più impegnativi e ridondanti.

 

Giugno: la bella stagione

È il momento di dedicarsi agli spazi esterni. Come ridare vitalità senza spendere troppo? Beh, oltre a tavolo e sedie (comode), dei tessuti ben scelti faranno la differenza. Elementi tessili colorati e morbidi, modulati con qualche complemento d’arredo funzionale e soprattutto organico con il resto. Scegliete un tema, uno stile, e seguitelo fedelmente.

 

Luglio: pranzi all’aperto

Caldo, caldissimo. I pranzi all’aperto necessitano di stile e buongusto tanto quanto quelli in casa. Scegliete tessuti bianchi e naturali, impreziositi da centritavola floreali o meglio ancora composti da frutta di stagione.

 

Agosto: in terrazzo per le stelle

Accordare la casa agli eventi stagionali. La notte di San Lorenzo non va persa, ma al contrario valorizzata. Il terrazzo va ripensato per l’occasione, con tante sedute comode, poltrone, divani, panche, pouf. O ancora più chic, disponendo tappeti, stuoie o materassini ed invitando gli ospiti a stare per terra, secondo l’usanza gitana.

 

Settembre: si riparte dal via

I bambini tornano a scuola. Fate loro un regalo e migliorate la cameretta. Nuova scrivania se potete, ma basta anche soltanto ripensare ai colori (con i suggerimenti di cui sopra) per fare felici i vostri bimbi. Ancor più bello se decideste di liberare loro una parete, utilizzabile come grandissima tela su cui disegnare e dipingere.

 

Ottobre: tavolo e sedie

Dedichiamoci ora a questi elementi chiave della casa. Se non potete comprarne di nuovi, è possibile dare nuova bellezza a quelli che avete, in vari modi. Potete ritappezzarle con tessuti più attuali, oppure creare scompiglio sostituendone alcune con altre completamente diverse, anche come altezza. C’è poi il vintage: se cercate bene nei negozi dell’usato, potrete fare belle scoperte.

 

Novembre: ripensare al divano

Impensabile cambiarlo, costa troppo. Allora trasformatelo, con nuove coperture. No ai copridivani, sì ai foulard e alle nuove fodere per cuscini. Se il problema è estetico, ripensate all’abbinamento divano-cuscini, scegliendone uno nuovo e più audace.

 

Dicembre: prepariamoci alle feste

Finale di anno facile, ma con insidie. Non bisogna scadere nel pacchiano o nel ridondante. Pochi elementi di addobbo, ma belli, da ammirare. Se poi volete cimentarvi, il fai da te va per la maggiore negli ultimi anni. Un oggetto creato da voi è decisamente più prezioso di qualunque altro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli