L'angolo del gossip

Anche le principesse piangono Meghan e quel commovente sfogo

Anche le principesse piangono Meghan e quel commovente sfogo
26 Ottobre 2019 ore 09:09

Mamma, moglie, duchessa: sempre sotto la luce intensa dei riflettori e costretta a essere (o quanto meno ad apparire) perfetta. L’occasione per sfogarsi e per dichiarare di essere in crisi è stata l’intervista per ITV News at Ten: lì Meghan Markle ha partecipato col marito Harry e si è profondamente commossa. Ha raccontato di subire sempre una grandissima pressione da quando è entrata a far parte della famiglia reale, anche perché sono diverse le polemiche che l’hanno vista protagonista, e le ultime la accusavano addirittura di vittimismo durante un recente viaggio in Africa. La stampa le è ostile e il confronto con Kate Middleton e William è pesante (e spesso ne esce perdente, aggiungiamo noi). Meghan non ha negato il peso di questa situazione nell’intervista organizzata per l’uscita del documentario Harry & Meghan: An African Journey. Meghan è apparsa fragile. La duchessa si è commossa davanti alle telecamere e lo ha fatto proprio quando le è stata rivolta quella che sembra la domanda più banale del mondo.

 

 

Il conduttore della trasmissione, dopo aver salutato la duchessa di Sussex, le ha chiesto come stesse. La voce di Meghan si è spezzata. La duchessa si è dichiarata estremamente vulnerabile. Da quando è entrata a far parte della famiglia reale la sua vita è cambiata molto. Ora è appena diventata mamma, è duchessa e moglie di Harry e gestire tutto non è affatto facile. Durante l’intervista, Meghan ha ringraziato Bradby, il conduttore, per averle chiesto come sta, ammettendo che in pochi si preoccupano dei suoi sentimenti e delle sue emozioni. Al suo fianco però c’è Harry, premuroso, sensibile e sempre presente. Ma l’immagine di una donna fragile (che, apparentemente, poco si confà a lei) è durata soltanto l’attimo di… un’intervista. Pochi giorni dopo, infatti, la duchessa ha partecipato a Londra allo “One Young World summit” al Royal Albert Hall. Il suo ruolo istituzionale è stato quello di vice presidente della Queen’s Commonwealth Trust. Lì Meghan Markle è entrata nel salone di rappresentanza come fosse una vera e propria Star. L’attrice si è presentata al pubblico con un abito indossato nel gennaio scorso mentre era incinta del figlio Archie. Le lacrime e lo sfogo di qualche giorno prima, alla fine, sono servite: è tornata più forte e sorridente che mai. Per l’occasione, ha sfoggiato tutta la sua sicurezza e la sua femminilità; niente viso triste, bensì baci, sorrisi e abbracci in qualità di vice presidente.

 

 

Come detto, un particolare che tutti hanno notato è che Meghan non ha indossato un outfit firmato Givenchy, il suo brand preferito, ma un semplice abito riciclato: un mini dress Maxwell di Babaton by Aritmia, che costa circa 125 euro e che, naturalmente, è già sold out per l’effetto Meghan. Non lo si trova più in nessun negozio e nemmeno on-line. Così come non si trova più la cornice con la foto dei duchi di Sussex che era sistemata su un tavolino della “Queen’s audience room”. Fino a luglio scorso, quando Elisabetta II ha incontrato il premier Boris Johnson, la foto era perfettamente posizionata su un tavolino. Ora l’immagine dei duchi è sparita. Non c’è più. La foto era stata scattata nel giorno del fidanzamento ufficiale nel novembre 2017, ma è stata rimossa da Buckingham Palace, dove Elisabetta II tiene i suoi incontri ufficiali. Forse dietro la rimozione dell’immagine di Harry e Meghan c’è l’irritazione della Regina per le rivelazioni dei duchi di Sussex emerse nel documentario girato in Sud Africa. Nel film, come è noto, la coppia non ha nascosto il disagio di essere costantemente sotto i riflettori. Ma per i più esperti di Royal Family si tratterebbe di un eccesso di protezione della sovrana britannica per il suo nipote prediletto, preoccupata che la moglie possa essere in pericolo. Boh, misteri di Corte.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia