Autonomia di 1000 km

Arriva la nuova supercar elettrica che toccherà i 400 km orari

Arriva la nuova supercar elettrica che toccherà i 400 km orari
29 Novembre 2017 ore 08:51

Il fondatore Elon Musk ha saputo ancora una volta stupire il mondo durante l’ultima conferenza di Tesla, presentando una nuova supercar elettrica che avrà prestazioni da urlo. Il progetto aveva avuto in questi mesi alcune battute d’arresto, sollevando qualche dubbio sulla credibilità dello stesso Musk. Secondo quanto è trapelato sui media americani, l’azienda californiana avrebbe licenziato tra i 400 e 700 dipendenti, tra i quali figurerebbero operai ma anche manager e ingegneri, accusati di scarsa efficienza sul lavoro, che – secondo i vertici della società – avrebbe causato ritardi nella produzione di Tesla Model 3. Produzione che è iniziata da poco, nonostante negli scorsi mesi oltre 400mila persone si siano convinte a versare un acconto di mille dollari per pre-ordinare la vettura. Il ritmo dello stabilimento Tesla di Fremont però sembra non avere ancora un ritmo adeguato, con una produzione di 150 vetture al giorno: un decimo delle 1500 necessarie per rispettare i programmi presentati.

 

Embed from Getty Images

 

La nuova supercar elettrica. La conferenza Tesla del 16 novembre, a causa di questi problemi, è stata attesa con uno scetticismo insolito per Elon Musk, da sempre esaltato per le sue idee visionarie ed i suoi progetti futuristici. Ma il fondatore di Tesla ha sorpreso ancora tutti, presentando la seconda generazione di Roadster, la supercar elettrica venduta dal 2008 al 2012 in soli 2500 esemplari. Il messaggio è chiaro: nonostante i problemi, il progetto va avanti con sempre più impegno e concretezza. Le prestazioni annunciate sono da far girare la testa. L’auto sarà in grado di raggiungere le 60 miglia orarie (circa 100km/h) in 1,9 secondi e supererà i 400 km/h in velocità massima (250 miglia orarie). La vera rivoluzione però, starebbe nella sua autonomia, grave pecca del primo modello Roadster, realizzata con la collaborazione di Lotus, che serviva soprattutto a dimostrare la convivenza tra motore elettrico ed alte prestazioni. La nuova Roadster sarà infatti in grado di raggiungere i 1000 chilometri, un traguardo fondamentale per le auto elettriche, se si considera che molte auto a benzina non hanno serbatoi così capienti.

Cosa costa. Gli ordini di Tesla seguono ormai una procedura conosciuta, con l’apertura di pre-ordini per modelli addirittura non ancora in produzione ed il versamento di un acconto. La nuova Roadster non verrà prodotta prima del 2020, ma sarà possibile già a breve prenotarla, versando un generoso acconto di 50mila dollari, a fronte di un prezzo definitivo di 200mila dollari. I primi mille modelli faranno parte di un’edizione speciale e costeranno 250mila dollari.

 

 

Tremano Ferrari e Porsche. Alcuni analisti temono che questo annuncio sia una sorta di crowdfunding per la costruzione del nuovo modello, se si considera soprattutto la cifra d’acconto richiesta. Il timore è che Elon Musk stia cercando nuovi fondi e allo stesso tempo cerchi di distogliere l’attenzione dai problemi concreti che si è trovato ad affrontare nel corso dell’anno. La nuova Roadster, tuttavia, potrebbe essere davvero una rivoluzione nel mondo delle supercar, se si considera che attualmente sul mercato sono presenti solo poche auto ibride che possono raggiungere prestazioni simili. Le uniche vetture comparabili sono le supercar ibride McLaren P1, Ferrari LaFerrari, Porsche 918 Spyder, ma tutte costano almeno 1 milione di dollari. Se Tesla sarà in grado quindi di costruire un’auto più veloce, più economica e totalmente elettrica per un quarto del prezzo, sarà un vero problema per queste case automobilistiche.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia