Tendenze
Per il G7

Mount Recyclemore, l'incredibile scultura degli artisti Joe Rush e Alex Wreckage

L'opera è stata commissionata dalla Music Magpie ed è composta interamente da rifiuti elettronici. Si trova sulla spiaggia di Gwithian

Mount Recyclemore, l'incredibile scultura degli artisti Joe Rush e Alex Wreckage
Tendenze 09 Giugno 2021 ore 10:00

I visitatori della spiaggia di Gwithian, che dà su St. Ives Bay, in Inghilterra, rimarranno sbalorditi dalla presenza di una singolare scultura, fatta interamente di rifiuti e parti elettroniche: si tratta del "Mount Recyclemore" degli artisti appartenenti al movimento della Mutoid Waste Company, Joe Rush e Alex Wreckage.

Si tratta di un gruppo artistico che ha avuto origine negli anni Ottanta proprio in terra inglese, per poi spostarsi negli anni Novanta in Italia, dove ha dato vita alla curiosa e interessante comunità di Mutonia a Santarcangelo di Romagna, tutt'oggi visitabile. Il movimento artistico era incentrato su influenze della pop culture, quali la serie di film su Mad Max e i fumetti di Judge Dredd (da cui è stato tratto in passato un film con un giovane Silvester Stallone, Dredd – La legge sono io del 1995, regia di Danny Cannon), oltre che dalle correnti musicali del rock psichedelico e dub reggae.

Mutonia a Santarcangelo di Romagna

Gli artisti si dedicavano e si dedicano ancora oggi alla creazione di sculture con materiale di scarto, prevalentemente metallico ed elettronico, a tema futuristico-cyberpunk, di cui abbiamo diversi esempi qui nel nostro Paese nella comunità di Mutonia, dove le persone cercano uno stile di vita alternativo ma permettono ai visitatori di entrare e ammirare le loro creazioni.

Rush e Wreckage, pur avendo a un certo punto deciso di prendere la loro strada, hanno sempre aderito nello stile a quello specifico underground culturale, da cui anche l'estetica del Mount Recyclemore, versione aggiornata e rivisitata del Monte Rushmore americano, ma con un numero maggiore di presidenti rappresentati e di epoca più recente, tra i quali si riconosce un arruffato Donald Trump, ma anche un severo Richard Nixon assieme ad altri ormai iconici politici statunitensi.

L'opera è stata commissionata dalla Music Magpie in occasione del G7 che si terrà a breve, con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema dei rifiuti elettronici, che in una società ipertecnologica come la nostra costituiscono un importante problema da risolvere.