la carmen di bizet

Oriocenter, dal pop alla lirica con il Ducato di Piazza Pontida

Oriocenter, dal pop alla lirica con il Ducato di Piazza Pontida
Tendenze 04 Agosto 2018 ore 10:15

«Dopo aver portato a Oriocenter la musica “sanremese” con il concerto di Noemi, abbiamo aperto le porte anche alla grande opera lirica grazie alla collaborazione con il Ducato di Piazza Pontida. Questo perché vogliamo che Orio non sia solo un luogo commerciale, ma anche una piazza aggregativa per i nostri giovani». Bastano le parole del presidente del consorzio degli operatori di Oriocenter Giancarlo Bassi per descrivere le intenzioni che stanno dietro a questa rinnovata attenzione verso la musica e la cultura da parte del centro commerciale.

E così, nell’ambito del Festival del Folcore organizzato quest’anno (per la 36esima volta) dal Ducato di Piazza Pontida, a Orio si potrà assistere alle prove generali dell’opera lirica Carmen, il prossimo 18 agosto, al costo di cinque euro. Per i ragazzi fino ai diciotto anni l’accesso alle prove generali, che si svolgeranno nell’area esterna del centro commerciale, sarà invece gratuito. Durante il mese di agosto, infine, i biglietti per la rappresentazione vera e propria in Piazza Vecchia saranno disponibili presso uno stand attivato nel centro commerciale. I biglietti costano 26 euro per quanto riguarda il primo settore, 21 per il secondo e 18 per il terzo. La rappresentazione in piazza Vecchia dell’opera di Georges Bizet è in programma nelle due serate del 19 e del 20 agosto.

E il Duca Mario Morotti commenta: «Quest’anno abbiamo voluto portare quest’opera popolarissima del melodramma mondiale anche a Oriocenter. Abbiamo iniziato già l’anno scorso a portare il festival a Oriocenter. Dopo le piazze storiche di Bergamo abbiamo proposto a Oriocenter di portare anche l’opera lirica. Sarà un grande evento e non faremo di certo brutta figura. Una bella opportunità anche per chi potrà assistere alle prove generale. L’intento è dare a tutti la possibilità di assistere a questa grande opera lirica. Come sempre, abbiamo trovato le porte...»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 11 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 9 agosto. In versione digitale, qui.