L'idea

Swimmy, anche a Bergamo la piattaforma di noleggio di piscine private

Si tratta di un servizio di affitto tra privati di piscine: molti la scelgono per i costi ridotti e la possibilità di evitare assembramenti

Swimmy, anche a Bergamo la piattaforma di noleggio di piscine private
Tendenze Bergamo, 01 Luglio 2021 ore 14:00

La piattaforma è attiva dal 2017, ma qui in Italia e a Bergamo è la novità dell'estate 2021. Si tratta di Swimmy, una realtà online che permette di affittare la propria piscina o per trovarne facilmente una vicino, geolocalizzandola vicino casa ed evitando le affollate piscine pubbliche.

Swimmy è stata fondata dalla francese Raphaëlle de Monteynard, 37enne responsabile delle comunicazioni e della partnership presso l'azienda Selectra, che ha poi deciso di autofinanziare questo suo progetto che sta avendo un discreto successo in altre nazioni europee.

L'idea piace ai proprietari perché l'applicazione offre una possibilità di rientrare nei costi della manutenzione, si è diffusa rapidamente in Francia, Spagna, Germania, Usa e adesso anche nel nostro Paese. La piattaforma, aperta a tutti, permette ai proprietari di piscine di affittarle per un'ora, mezza giornata o una giornata intera.

La registrazione sul sito è veloce e gratuita. Al proprietario basta un documento d'identità, una prova di indirizzo e la foto della sua piscina, mentre il funzionamento per il locatario è simile ad AirBnB e il prezzo a persona è deciso dal proprietario.

Per maggiori informazioni si può visitare il sito di Swimmy.