Una vera perla

Un appartamento di rara bellezza in vendita sulle Mura di Città Alta

Un appartamento di rara bellezza in vendita sulle Mura di Città Alta
Viva Bèrghem 24 Luglio 2018 ore 04:00

Quante volte, passeggiando lungo le Mura di Città Alta, vi sarà capitato di alzare la testa e pensare “che spettacolo”. Perché solo immaginare di poter godere di una vista del genere fa sognare. Del resto, circa centocinquanta metri quadrati di terrazzo che danno proprio sullo strepitoso panorama che si può godere da Città Alta non è cosa comune. Un terrazzo che, per di più, poggia su quelli che l’Inventario dei Beni Culturali, Ambientali e Archeologici del Comune di Bergamo definisce «avanzi delle mura romane in via degli Anditi». E se temete che la vicinanza con il viale delle Mura possa recarvi qualche fastidio, sappiate che di mezzo c’è un giardino niente male, che dà fiato alla vista e allontana fastidiosi rumori.

4 foto Sfoglia la gallery

Protagonista di tanta bellezza è un prestigioso appartamento situato al piano nobile di un edificio storico del borgo antico di Bergamo, con ingresso su via San Giacomo, caratteristica strada che si snoda dalla centrale piazza Mercato delle Scarpe fino a viale delle Mura, all’altezza dell’omonima Porta. Un immobile di 290 mq (più, come detto, 150 di terrazzo) con ingresso, salone affrescato, sala da pranzo, grande cucina, quattro camere da letto, quattro bagni e, al piano sottostante, altri 65 mq con lavanderia, cantina, camera di servizio con bagno, due box e un giardino comune. Non male, eh? Be’, sappiate che tutto questo è in vendita: se ne occupa lo Studio Immobiliare Valle. Le trattative, però, sono riservate, il che solitamente significa che la cifra richiesta non è proprio adatta a tutte le tasche (ma questo lo si poteva tranquillamente immaginare). Nonostante ciò, se foste interessati potete sempre chiedere informazioni al numero 035231588 o saperne qualcosa in più cliccando QUI.

Oltre alle ampie metrature, alla meravigliosa posizione e alla stupenda vista, questo appartamento, i cui soffitti sono parzialmente affrescati, racconta anche un po’ di storia della nostra città. La conformazione attuale, infatti, si è raggiunta nel XIX Secolo, ma l’immobile è stato realizzato su una struttura preesistente e realizzata addirittura nel XV Secolo. Difficile ricostruire i diversi passaggi però, perché di quell’epoca resta poco o nulla. Decisamente più facile, invece, conoscere la storia “recente” del palazzo, che, tra le due guerre mondiali, subì diversi…

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 7 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 26 luglio. In versione digitale, qui.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità