Da «Spète noèmber» a...

Dieci frasi dei bergamaschi sul riscaldamento (inizia a servire)

Dieci frasi dei bergamaschi sul riscaldamento (inizia a servire)
27 Ottobre 2018 ore 04:00

Anche se questo insolito autunno consente di stare in maniche di camicia a mezzogiorno, tra poco verrà inevitabilmente il momento di affrontare il problema del riscaldamento. Anche qui non ci sono certezze, tra gli spartani che accettano temperature glaciali senza fare una piega e i freddolosi che si spingono al limite consentito del termostato, e oltre. Vediamo se tra queste frasi ritrovate il vostro modo di fronteggiare l’inverno.

 

1) Spète noèmber

Il nostro animo parsimonioso accoglie con gioia il procedere della bella stagione. Ogni giorno che passa senza accendere il riscaldamento si traduce in un gradito risparmio sul combustibile. [Trad: Aspetto novembre]

 

2) Sédes gradi i và bé

Abituati al freddo, ci accontentiamo di avere in casa temperature che non sono proprio tropicali. Del resto, il termometro basso tempra il copro e lo spirito, e protegge il portafogli. [Trad: Sedici gradi sono sufficienti]

 

3) Fó ndà l’ camì

Quelli tra noi hanno la fortuna di possedere un camino approfittano spesso di questa sorgente di calore supplementare. Anche se a volte è un’operazione che alza non tanto la temperatura, quanto i ricordi. [Trad: Accendo il camino]

 

4) Chèl sóta l’iscólda pò a’ l’mé

La contiguità condominiale non sempre viene per nuocere. Se il vicino del piano di sotto è abituato agli eccessi di calore, ne avremo sicuramente un beneficio. E un risparmio. [Trad: Quello del piano di sotto scalda anche il mio appartamento]

 

5) Ó metìt zó la stüa a pèllet

La nostra incessante ricerca delle soluzioni migliori, o più economiche, spinge parecchi di noi a intraprendere strade nuove anche nel riscaldamento. Il movente è sempre lo stesso, i risultato alterno. [Trad: Ho installato una stufa a pellet]

 

6) Mète sö l’gulfì

L’immancabile maglioncino che ci accompagna sin dall’infanzia rispunta nel periodo invernale, dove ci consente una prudente impostazione del termostato, senza soffrirne più di tanto. [Trad: Metto il golfino]

 

7) A l’fà piö ‘l frècc de öna ólta

Frase consolatoria che serve a tranquillizzare chi pensa a un inverno all’addiaccio, per le abitudini parsimoniose del capofamiglia. Raramente, però, ottiene l’effetto desiderato. [Trad: Non fa più il freddo di una volta]

 

8) La nóna la öl trènta gradi

La presenza di una persona anziana porta inevitabilmente a rivedere il proprio piano energetico, a volte con dolorosi salassi. Ma l’importante è che la nonna stia bene. [Trad: La nonna vuole trenta gradi]

 

9) De lègna ghe n’ó fina mai

La stufa a legna non è definitivamente scomparsa dalle nostre valli, anzi, esistono ancora i modelli che hanno anche il piano cottura. E nei nostri boschi non è certo la legna che manca. [Trad: Di legna ne ho a quintali]

 

10) Gh’ó ‘l paimét che l’iscólda

Il progresso è arrivato anche da noi, e i più abbienti hanno adottato le più innovative tipologie di riscaldamento come quella, appunto, a pavimento. I più anziani però scuotono la testa, come davanti a un’opera del demonio. [Trad: Ho il riscaldamento a pavimento]

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia