Viva Bèrghem
Dóvre de töt ma l’è stèss

10 frasi in bergamasco sulle zanzare

"Ghe ölerèss i sgrignàpole". Peccato che non sia così facile trasformarli in animali domestici

10 frasi in bergamasco sulle zanzare
Viva Bèrghem 21 Luglio 2022 ore 00:05

di Vecchio Daino

Non solo dobbiamo fare i conti con una siccità che non s’era quasi mai vista, e con una calura che stordisce. C’è anche il flagello estivo delle zanzare, pronte a banchettare sulla nostra pelle non appena ne esponiamo un centimetro quadrato di troppo. Le combattiamo con ogni mezzo ma, soprattutto, con biblica rassegnazione le aspettiamo al varco dei primi freddi.

1. St’an gh’è pié


Sarà perché sono particolarmente fastidiose, ma ogni anno sembra che la loro presenza aumenti, insieme alla loro ingordigia. E non siamo sicuri che sia solo un’impressione. [Trad.: Quest'anno c'è pieno]

2. Mé i me bèca mia


Esistono i fortunati che possono passare incolumi intere serate all’aperto, mentre il resto della compagnia viene massacrata. C’è da dire che non godono della simpatia generale. [Trad.: A me non pungono]

3. Mé dóvre l’asìt


Esistono numerosi rimedi tradizionali e popolari che, se messi in atto, dovrebbero proteggerci dalle punture indesiderate. Tra questi l’aceto, o la cipolla. Per qualcuno, però, il loro odore è un rimedio peggiore del male. [Trad.: Io uso l'aceto]

4. Gh’ó i pé ch’i và a sangh


Le estremità inferiori sono un bersaglio prediletto per i fastidiosi insetti estivi. Sembra che ci sia anche una giustificazione scientifica, la preferenza manifestata dalle zanzare verso i batteri presenti in quelle parti del corpo. [Trad.: Ho i piedi che vanno a sangue]

5. Mèi svödà töta l’aqua


Si sa che l’acqua stagnante è il luogo ideale dove deporre le uova per la zanzara madre. Sta a noi evitare di creare i presupposti meno favorevoli alla crescita di una prole di cui faremmo volentieri a meno. [Trad.: Meglio svuotare tutta l'acqua]

6. I pìa dóma mé


Ricercati da tutti per comprensibili motivi, i soggetti prescelti dalle zanzare attirano la loro attenzione, distogliendola dagli altri. Ecco perché d’estate godono di improvvise ma interessate amicizie. [Trad.: Pungono solo me]

7. Dóvre de töt ma l’è stèss


Fornelletti, zampironi, spray, pomate, apparecchi elettrici: spesso l’arsenale messo a disposizione dalla scienza per combattere gli odiati ditteri è inversamente proporzionale all’entità dei risultati ottenuti. [Trad.: Utilizzo di tutto ma è uguale]

8. I mör mia de sit


Speravamo che la siccità avesse tra i suoi effetti collaterali anche la scomparsa delle agguerrite vampire ronzanti, ma abbiamo fatto male i nostri calcoli. Così, soffriamo caldo e punture nello stesso tempo. [Trad.: Non muoiono di sete]

9. Mèi smorsà i löm


L’antica usanza di restare in casa nella penombra, senza accendere luci per non attirare ospiti indesiderati, è praticata ancora oggi. Con i risultati di sempre, cioè quasi nessuno. [Trad.: Meglio spegnere le luci]

10. Ghe ölerèss i sgrignàpole


Tra gli animali che si cibano di zanzare meritano una citazione speciale i pipistrelli, Peccato che non sia così facile trasformarli in animali domestici. [Trad.: Ci vorrebbero i pipistrelli]

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter