Viva Bèrghem
Una tonnellata di pomodoro e 3 quintali di cipolle

Bergamo si scopre città dei record In 15mila all'Amatriciana Solidale

Bergamo si scopre città dei record In 15mila all'Amatriciana Solidale
Viva Bèrghem 31 Agosto 2016 ore 06:30

A quanto pare, Bergamo ci ha preso gusto a battere record. Mentre negli occhi abbiamo ancora il mega abbraccio di oltre 11.500 persone che il 3 luglio ha circondato le Mura consegnando alla città l'ingresso nel Guiness World Record, pare proprio che Bergamo sia già pronta a un nuovo record. Sono infatti più di 15mila le adesioni alla Amatriciana Solidale che andrà in scena la sera del 31 agosto lungo il Sentierone. Un'iniziativa organizzata in quattro e quattr'otto dal Comune di Bergamo con la partecipazione di Federazione Cuochi Italiani sezione di Bergamo, Aspan, il Consorzio tutela del Valcalepio e il patrocinio di Slow Food e tesa a raccogliere fondi da destinare alle popolazioni duramente colpita dal terremoto in Centro Italia della scorsa settimana.

 

ThinkstockPhotos-488807283

 

Fare del bene. L'obiettivo dichiarato da Palazzo Frizzoni era di 5mila partecipanti. Invece, in meno di una settimana, si è arrivati a oltre 15mila adesioni, un numero veramente incredibile. Senza contare i volontari, che hanno superato quota 300. Numeri francamente pazzeschi, a cui si aggiungono quelli delle tantissime aziende che hanno messo a disposizione, gratuitamente, le materie prime, le stoviglie, le attrezzature da cucina, i tavoli e le sedie. Spaghetti, sugo, guanciale di Amatrice, pecorino, ma anche e soprattutto tanto, tantissimo cuore. L'intero ricavato della serata (un piatto costa 10 euro per gli over 14, 5 euro per i più piccoli) sarà infatti devoluto a favore delle popolazioni colpite dal terremoto che ha devastato il Centro Italia, così come gli incassi dei musei di domenica 28 agosto, raccolti dal Comune in un apposito conto corrente, e il 10 percento del compenso mensile che i componenti della Giunta Gori hanno deciso di destinare alle vittime del sisma.

 

27_Sentierone

 

Come partecipare. Fondamentale, per rendere possibile l'iniziativa, l'appoggio di Coldiretti Bergamo e dei suoi associati, convinti che l'agricoltura possa giocare un ruolo importante nella rinascita dei territori colpiti dalla tragedia. Oltre a specifiche iniziative di solidarietà attivate sul territorio orobico, Coldiretti ha anche voluto appoggiare l'Amatriciana Solidale «mettendo a disposizione una tonnellata di pomodoro e tre quintali di cipolle per la realizzazione» della cena, come ha reso noto con un comunicato stampa la stessa associazione. La serata prenderà il via alle 19.30 e fino alle 22.30 sarà possibile recarsi sul Sentierone e gustare un piatto di questa eccellenza diventata simbolo del territorio colpito dal sisma. Per rendere più efficace l'apparato organizzativo, il Comune ha creato nei giorni scorsi un sistema di preregistrazione online (QUI) da cui è possibile, gratuitamente, confermare la propria presenza scegliendo l'orario che si preferisce e selezionando il numero di partecipanti. La prenotazione non è obbligatoria, ma permetterà di saltare eventuali code alle casse. In ogni caso, chiunque potrà arrivare sul Sentierone e partecipare all'iniziativa, anche senza essersi preregistrato all'evento. Proprio per questo il sindaco di Bergamo Giorgio Gori ha voluto invitare tutti i colleghi sindaci della provincia a dare una mano: «Serve il coinvolgimento di tutti i Comuni della provincia, accomunati dalla volontà di offrire un aiuto concreto a chi in questo momento ha bisogno di tutto», ha scritto Gori in una lettera.

Sul Sentierone, dal Teatro Donizetti fino alla chiesa di San Bartolomeo, sono previsti più di 2mila tavoli. Le turnazioni, dato l'elevatissimo numero di partecipanti previsto, saranno veloci. Una mezz’ora a testa circa, con l’auspicio che si pensi più alla solidarietà che alla cucina spiega L'Eco di Bergamo. I cuochi nel frattempo sono organizzatissimi: 30 volontari che lavoreranno a partire dalle 17. E se siete vegani o celiaci, tranquilli: sono state pensate ricette apposite anche per voi. Il Comune ha dichiarato di puntare a raccogliere ben 100mila euro con la sola cena. La certezza è che, comunque andrà, sarà un successo. Un altro record per Bergamo.

Seguici sui nostri canali