che idea!

Chiostro in Pignolo offresi gratis per spettacoli, eventi e tanto altro

Chiostro in Pignolo offresi gratis per spettacoli, eventi e tanto altro
08 Giugno 2019 ore 05:00

Un’iniziativa per dare valore al centro città, e in particolare al Borgo di Pignolo che scende da Porta Sant’Agostino e arriva al confine con il Borgo Palazzo. È l’antica strada che collegava Bergamo a Brescia, fino a Venezia. Ebbene, via Pignolo – ricca di palazzi e dimore storiche -, via Tasso – con la chiesa di Santo Spirito e gli antichi negozi – e soprattutto il Chiostro del Passaggio Lateranensi diventeranno protagonisti di un progetto che li renderà scenografia di eventi artistici e culturali: concerti, presentazioni di libri, rassegne teatrali. Se questa estate qualcuno avesse dei dubbi su come trascorrere il proprio tempo libero, non dovrà far altro che seguire il ricco calendario di eventi messo a punto dalla Fondazione Istituti Educativi. Gli Istituti Educativi, che hanno come missione «lo sviluppo della persona umana attraverso iniziative di carattere educativo e formativo», hanno creato una serie di appuntamenti per favorire l’aggregazione e la rivitalizzazione di Pignolo e del suo tratto iniziale, da piazzetta Santo Spirito all’incrocio con via Camozzi (dove fino al 1903 passavano le Muraine e dove si trovava la Porta di Sant’Antonio). Il presidente della Fondazione, Luigi Sorzi, ha spiegato il perché di queste iniziative.

 

 

Come è nata l’idea?

«Abbiamo voluto proporre un programma di attività culturali che vanno dalla presentazione di libri ai concerti fino a spettacoli teatrali, anzitutto per ravvivare e restituire alla città il nostro chiostro. L’intenzione è che questi bellissimi spazi possano essere vissuti dai cittadini ed essere riconosciuti come luoghi di cultura, di incontro e di socializzazione. Negli anni passati, il chiostro ha potuto ospitare spettacoli di musica e teatro. Vogliamo far sì che queste iniziative continuino e aumentino».

Quali saranno le attività?

«Abbiamo in programma eventi di vario tipo, dalla presentazione di libri a spettacoli teatrali, ma il calendario è, per così dire, aperto e potrebbe ampliarsi settimana dopo settimana. Uno dei nostri obiettivi è concedere il chiostro a uso gratuito a chiunque vorrà proporre e organizzare iniziative didattiche, culturali, manifestazioni artistiche, musicali e teatrali. Gli eventi saranno adatti a tutti i cittadini e a tutte le età».

Come può un ente culturale o un’associazione chiedere i vostri spazi?

«A breve sul nostro sito sarà inserita una pagina apposita dedicata agli eventi. In questo spazio, chi vorrà richiedere formalmente l’utilizzo del chiostro e del luogo (al chiuso) dell’ex Archivio potrà scrivere e relazionarsi direttamente con la Fondazione».

Coinvolgerete anche i commercianti del borgo?

«Nel programma non c’è ancora un coinvolgimento diretto, ma ci auguriamo che queste manifestazioni possano contribuire a creare nuovi stimoli e nuove abitudini dei cittadini in modo da vivacizzare questo borgo suggestivo. Ne conseguirebbe un vantaggio anche per le attività commerciali della zona. Nel borgo si sono già realizzate iniziative a cura delle Associazioni di quartiere. La nostra volontà non è quella di sovrapporci a loro, ma di collaborare allargando l’area di azione con una rosa di proposte più ampia».

Quale è stata la prima iniziativa?

«È stato l’incontro con l’autore Roberto Bonetti che ha presentato sabato 1 giugno il suo primo libro intitolato Battista, storia di un partigiano. Nove anni di lavoro, una meticolosa ricerca storica e una raccolta di fonti infinita hanno dato vita a quest’opera davvero coinvolgente. In calendario ha già altre iniziative però: il 29 giugno incontro con Luigi Minuti che presenta il suo libro Il Monachesimo nella Bergamasca; il 12 luglio sarà la volta dello spettacolo teatrale Ricordi in accordi; poi il 27 luglio torna Luigi Minuti con un altro suo libro, Spes et fortitudo. Infine, dal 29 agosto all’1 settembre, ci sarà il Festival di drammaturgia contemporanea a cura del Teatro Ex Drogheria».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia