Tazze, lampade e affini

Clink in Borgo Santa Caterina Un delicato mondo color pastello

Clink in Borgo Santa Caterina Un delicato mondo color pastello
12 Febbraio 2015 ore 09:05

Lo dice il nome stesso: Clink. Ovvero il suono metallico di due bicchieri che si incontrano, il tintinnio dei calici che si sfiorano, o delle ceramiche che si appoggiano ad un tavolino di vetro. In Borgo Santa Caterina, lo si riconosce subito questo negozio dalle vetrine particolari, di cui protagoniste sono tazze dalle fantasie nordiche e grandi lampade francesi. Un luogo etereo, dove un grande tavolo di legno, al centro della stanza, accoglie piatti, brocche, vassoi e oggetti di design per la tavola, decorati da geometrie di ispirazione danese, mentre ai lati, scaffali accolgono giochi di legno insoliti, per stimolare la creatività dei più piccoli.

Titolare di Clink è la giovane Gisella Ghilardi, 28 anni e una passione sfrenata per i dettagli d’arredamento. È lei che cerca gli oggetti particolari, l’ispirazione giusta, il tocco in più per offrire al cliente qualcosa di nuovo. Una ricerca iniziata qualche anno fa, quando Gisella si è recata in Inghilterra per imparare l’inglese. «Ho vissuto a Crawley, tra Londra e Brighton, per un anno intero come ragazza alla pari – racconta Gisella -. Volevo imparare l’inglese, sperimentarmi e vivere in un posto diverso dall’Italia. Fu proprio durante quei mesi che iniziai a guardarmi in giro e a scovare oggetti che qui non avevo mai visto. Tazze, asciugamani, portamonete…Un mondo che mi ha conquistato subito, tanto da desiderare, una volta rientrata in Italia, di aprire un piccolo negozio dedicato a questi oggetti per la casa».

Detto, fatto. In Borgo Santa Caterina 86/B crea il suo spazio e dentro, tra scaffali e mobiletti, ci mette tazze danesi, borse e portamonete olandesi, lampadari in tessuto francese, giochi inglesi e tatuaggi spagnoli. Come gli adesivi per trasformare una scatola di cartone in una divertente auto dei pompieri, o in un singolare aeroplano. O ancora, i Creativity Books, con 50 attività, dove disegnare facce ai tappi di sughero, e gambe e braccia a piccole matite. Non mancano gli oggetti in materiale riciclato, come le cornici in vetro e ferro, o le candele Rewined realizzate con fondi di bottiglia, che portano il nome di Merlot, Cabernet,  Sauvignon Blanc e Pinot Grigio, a ricordo del vino che in esse era custodito. Bellissime anche le tazze, le tazzine e le teiere provenienti dalla Francia, con delicati decori floreali, che tanto richiamano le fantasie Anni Settanta: fiori stilizzati dai colori pastello, contenitori in ceramica con tappi di legno, manici decorati con toni neutri, per un effetto bon ton.

L’articolo più venduto? Le lampade di tessuto francese di La Case de Cousin Paul, coloratissime e capaci di personalizzare una stanza, magari arredata secondo lo stile del total white. Disponibili nei toni accesi del giallo, del blu, del rosso, dell’arancio ma anche nelle tinte neutre del grigio e del tortora, sono state tra i regali più gettonati del Natale 2014.

«In questo negozio si può trovare una soluzione su misura per chi ama dare un tocco creativo alla casa – conclude Gisella, sorridendo -. Dal portavivande agli asciugamani tutto può essere scelto seguendo una sola fantasia, oppure mixando le decorazioni. Gli oggetti hanno diversi prezzi, e si possono trovare soluzioni per regali graditi già a partire da 15 euro».  Consigliatissimo, soprattutto per chi desidera regalare ai bambini giochi di fantasia, e alle amiche delle tazze davvero bon ton, per bere del buon tè.

36 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia