Venerdì 29 e sabato 30

Edoné estate, il via alle danze Con due cantanti (donne) di talento

Edoné estate, il via alle danze Con due cantanti (donne) di talento
Viva Bèrghem 28 Maggio 2015 ore 06:30

La grande musica è di scena all’Edoné, lo spazio giovani di Redona in Via Gemelli 17. E se pensate che sia tutta una scena, allora prendetevi cinque minuti per leggere questo pezzo in cui vi racconteremo perché andare là venerdì 29 e sabato 30 vale veramente la pena.

Maria Antonietta. Partiamo da qui: inizia il Wipe Out, la stagione estiva di Edoné. Tavolini all’aperto, alberi carichi di foglie, magliette a maniche corte e hamburger a volontà. Per inaugurare la stagione estiva i ragazzi dello spazio polivalente hanno puntato in alto, portando sul palco la voce e la grinta della cantante indie-pop Maria Antonietta, una ragazza con la chitarra e litri di sangue versato.

 

 

Amy LaVere. Per chi invece sabato non vuole guardare undici uomini, ma un’unica e affascinante donna. Per chi ama l’Atalanta sì, ma preferisce ottima musica. Per chi vuole fare un percorso adrenalinico, di cui protagonisti sono sound e poesia, Edoné spalanca le porte ad una grande protagonista della musica contemporanea. Sul palco salirà infatti Amy LaVere, un talento straordinario dalla voce irresistibile, modulata sulle note di un contrabbasso più alto di lei. Grazie al suo notevole talento di scrittura, Amy fruga tra alghe blues, radici country, sabbie lievemente funky e qualche petalo di rosa pop.

È l’indiscussa stella nascente della scena country di Memphis, e la sua bellezza le è valsa il ruolo di Wanda Jackson nel film premio Oscar Walk the Line su Johnny Cash. I suoi testi sono un diario di viaggio, fatto di immagini evocative e suggestioni. Canzoni che raccontano “emozioni oneste e fatti realmente accaduti”, come in un buon film. Amy LaVere è una donna libera, con i lunghi capelli mossi che incorniciano un volto gentile. È una figura misteriosa che ha sogni e occhi ben aperti sul mondo, per carpirne l’anima. La sua voce è nitida, elegante, mentre canta brani come Killing him, muovendo le dita sottili sulle corde del contrabbasso.

 

 

La bella realtà Edoné. L’arrivo di questa artista sul palco di Edoné è un sogno che si realizza per questo spazio polivalente giovanile, che può così fregiarsi di aver ospitato cantanti di successo internazionale. Un’ambizione che si fa realtà, dopo aver percorso l'America in lungo e in largo, attraverso i generi e le storie raccontate dai protagonisti che si sono alternati sul palco di Edoné. D’altronde proprio questa è la mission dello spazio polivalente capace di aggregare i giovani intorno alla musica, alla cultura, allo sport e al divertimento. Una struttura nata dall’idea di dieci giovani bergamaschi della società Nutopia nel marzo 2010 e oggi importante punto di riferimento per la città e la provincia. Luogo pubblico realizzato dal Comune di Bergamo, lo Spazio ha alla base la volontà di essere un punto di ritrovo e aggregazione fruibile, innovativo e vitale, proprio perché gestito da giovani. L’artista americana, nelle sue prime date italiane di sempre, sarà accompagnata da un altro chitarrista ben noto nella scena di Memphis, Will Sexton. In apertura, i nostrani Nena & the Hillbilly Heroin! Vi state chiedendo quanto costa? Nulla! L’ingresso è assolutamente gratuito. Come sempre, ad Edoné.