Più di 70mila spettatori

Gavazzeni di Seriate, che stagione!

Gavazzeni di Seriate, che stagione!
08 Maggio 2017 ore 11:58

Cinema, teatro, danza, lirica: Seriate è un piccolo polo della cultura e delle arti. A confermare questa tendenza, il positivissimo bilancio 2016 del cineteatro comunale Gavazzeni di via Marconi a Seriate. Insieme alla biblioteca civica Giacinto Gambirasio, alla sala espositiva comunale Virgilio Carbonari e alla libreria Spazio Terzo Mondo, si qualifica tra le strutture dove le principali iniziative culturali trovano luogo in città. Gli spettacoli del cineteatro vedono spesso il patrocinio e la collaborazione dell’assessorato alla Cultura del Comune di Seriate e, sovente, sono gratuiti. Ovviamente molti altri eventi vengono organizzati anche in ville, dimore storiche, vie e piazze, nei tanti spazi disponibili nelle diverse strutture della parrocchia, ma il Gavazzeni resta forse il fulcro dell’attività e della vitalità artistico-culturali della città. L’edificio, dedicato al direttore d’orchestra bergamasco Gianandrea Gavazzeni, è stato inaugurato a fine maggio 2004 e conta 452 posti a sedere. La gestione è a cura di Michele Nolli della società Sound Image Entertainment Corporation S.r.l. (Siec) di Bergamo.

 

 

I numeri e gli eventi del Gavazzeni. Sul palcoscenico del Gavazzeni il sipario si è aperto per spettacoli dei più svariati generi, dalla lirica al balletto, dai concerti musicali al teatro, dai film ai convegni. Circa 70mila sono stati gli accessi del 2016, con un aumento di circa 11.500 entrate rispetto al 2015, che contava 58.500 utenti complessivi . Naturalmente l’83 per cento degli spettatori del 2016 ha assistito a una proiezione cinematografica, ma questo dato è da giustificarsi con il fatto che ben il 93 per cento dell’attività del Gavazzeni è legata al cinema. Le proiezioni cinematografiche, pur rimanendo la principale attività, hanno subito un lieve calo a vantaggio di appuntamenti dedicati alla musica e al teatro: in media, nel 2016, ogni film è stato proiettato tre volte e ha avuto 380 spettatori. Da sottolineare il dato che si riferisce a spettacoli di danza: solo due eventi nel 2015, tre nel 2016, ma il pubblico si è più che raddoppiato, passando da 450 a 1050 presenti complessivamente, con una media per spettacolo che sale da 225 a 350 spettatori.

 

 

Coloro che invece hanno assistito a iniziative teatrali sono un pubblico variegato: alcuni eventi sono stati studiati per bambini, ragazzi e famiglie, come VolAteatro, mentre altri si rivolgono a un pubblico eterogeneo proveniente sia da Seriate sia dall’hinterlandd , come Fiato ai libri. Il numero di eventi rimane stabile, 18 per il 2015, 20 per il 2016, ma sussiste un aumento di circa il 30 per cento dei fruitori, passando da 5 mila a oltre 7.300. Nel marzo 2017 si è anche aperta la prima edizione della rassegna teatrale Spazio ai giovani, con la direzione artistica del teatro e la collaborazione dell’assessorato alla Cultura. Tre i titoli a cartellone, l’ultimo dei quali è andato in scena venerdì 28 aprile con il musical Notti di Luna: una parte del ricavato sarà devoluto all’associazione Con Giulia onlus, per sostenerne le attività rivolte in particolare ai bambini malati del reparto oncoematologico-pediatrico dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

 

 

La stagione lirica. Sebbene la lirica e le proposte musicali siano non sempre facili, con contenuti sicuramente impegnativi e culturalmente elevati, il pubblico è in costante ascesa: da 1.510 nel 2015 a 2.436 dell’anno scorso, con un pubblico medio nelle sale di 244 persone. Quest’anno la stagione lirica Città di Seriate ha toccato l’ottava edizione, organizzata dal cineteatro, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura, con la direzione artistica del maestro Antonio Brena. Il primo appuntamento è stato l’11 marzo con Rigoletto di Verdi, cui è seguita La cenerentola di Rossini venerdì 5 maggio.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia