Cultura e solidarietà

La Fiera dei Librai di Bergamo si sposta sul web con i video degli scrittori. E aiuta il territorio

La storia manifestazione si sarebbe dovuta tenere dal 18 aprile a inizio maggio. Iniziative "virtuali" con tantissimi autori, ma anche sostegno ai Comuni e la consegna dei libri a domicilio

La Fiera dei Librai di Bergamo si sposta sul web con i video degli scrittori. E aiuta il territorio
Bergamo, 20 Aprile 2020 ore 17:10

La Fiera dei Librai Bergamo, la più antica d’Italia, tradizionale appuntamento bergamasco con il libro e la lettura, avrebbe dovuto tenere dal 18 aprile al 3 maggio 2020 la sua 61esima edizione. Il Coronavirus, purtroppo, ha fatto saltare anche questo appuntamento. Ma la Fiera dei Librai ha deciso di non fermarsi e propone alla sua grande comunità di affezionati lettori una versione inedita della manifestazione, in attesa che si possa riprogrammare l’edizione 2020.

11 foto Sfoglia la gallery

I tradizionali sedici giorni nel centro di Bergamo si trasformeranno in una fiera virtuale per tutti gli amanti del libro e della lettura: a partire da sabato 25 aprile, sui canali social e sul sito della manifestazione saranno disponibili numerosi video messaggi degli scrittori già in programma per l’edizione 2020 e di autori che vi hanno partecipato negli anni passati. A oggi sono 42 gli scrittori coinvolti che hanno inviato, insieme ad un saluto alla città, anche una breve presentazione del loro ultimo libro: Carmine Abate, Eraldo Affinati, Niccolò Agliardi, Alessandro Baricco, Alberto Bertoni, Sandro Bonvissuto, Jan Brokken, Mario Calabresi, Sandro Campani, Cristiano Cavina, Ugo Cornia, Gianrico Carofiglio, Francesco Costa, Carlo Cottarelli, Andrea De Carlo, Maurizio De Giovanni, Paolo Di Paolo, Gian Arturo Ferrari, Giulio Ferroni, Giorgio Fontana, Bruno Gambarotta (componente del comitato editoriale Fiera dei Librai Bergamo), Paolo Jedlowski, Carlo Lucarelli, Tieta Madia, Maurizio Maggiani, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Lorenzo Marone, Michela Marzano, Adalberto Maria Merli, Raul Montanari, Franco Nembrini, Nando Pagnoncelli, Emilio Rentocchini, Alessandro Robecchi, Davide Sapienza, Roberto Saviano, Walter Siti, Elisabetta Spada (cantautrice), Hans Tuzzi, Andrea Vitali.

In un video messaggio, che sarà online in anteprima da martedì 21 aprile, anche Alberto Angela, noto paleontologo, divulgatore scientifico, conduttore televisivo, giornalista e scrittore italiano, ha voluto esprimere la sua profonda vicinanza al nostro territorio. Non mancheranno poi i consigli di lettura dei librai indipendenti di Bergamo e provincia, rappresentati da Libreria Arnoldi, Cartolibreria Nani, Libreria Palomar, Il Parnaso libri&natura, Punto a capo libri, che insieme agli organizzatori Promozioni Confesercenti e Sindacato Italiano Librai (SIL). Sarà dunque una Fiera dei Librai Bergamo virtuale, ma non troppo, perché anche senza i banchi espositivi annualmente presi d’assalto (la 60° edizione nel 2019 si è chiusa con la partecipazione di più di 170mila visitatori e oltre 23mila libri venduti), le cinque librerie aderenti a Li.Ber – Associazione Librai Bergamaschi, propongono il servizio di consegna a domicilio dei libri. Un’iniziativa che oltre a promuovere il libro e lettura sostiene anche l’attività delle librerie coinvolte, duramente colpite dall’emergenza sanitaria.

Foto di Mario Rota

Per acquistare i libri è sufficiente inviare la propria richiesta via mail ad una tra le cinque librerie aderenti: Libreria Arnoldi info@arnoldilibreria.it; Cartolibreria Nani lara@cartolibrerianani.it; Libreria Palomar libreria.palomar@tiscali.it; Il Parnaso libri&natura il_parnaso@libero.it, Punto a capo libri puntoacapolibri@gmail.com.

Infine, la Fiera dei Librai Bergamo, che nel corso dei suoi 61 anni è diventata un simbolo di legame con il territorio, promuoverà sui propri canali di comunicazione il sostegno economico a favore dei fondi istituiti dalle amministrazioni comunali di Bergamo, Alzano Lombardo e Ponteranica, comuni di appartenenza delle librerie aderenti a Li.Ber – Associazione Librai Bergamaschi.

  • Comune di Bergamo – IBAN: IT47R0311111101000000065901; conto intestato a: Comune di Bergamo Fondo di Mutuo Soccorso della Città di Bergamo. Il Fondo di mutuo soccorso nasce per far fronte all’emergenza sociale che accompagna quella sanitaria e per integrare le iniziative dello Stato e della Regione a supporto delle piccole attività economiche in grave difficoltà a causa del fermo di questi mesi.
  • Comune di Alzano Lombardo – IBAN: 68 X 03111 52520 000000074685; BIC (cod.SWIFT): BLOPIT22; causale: Emergenza Covid-19. Il fondo viene utilizzato per tutte le spese riguardanti l’emergenza Covid 19, dall’acquisto di dispositivi di protezione individuale a materiale medico eventualmente necessario, fino ai contribuiti da elargire alle associazioni che prestano servizi per i cittadini come la Protezione Volontaria Civile del comune o per il sostegno alla spesa per famiglie interessate da fragilità economica.
  • Comune di Ponteranica – IBAN IT58 G0306911116100000300007; BIC (cod.SWIFT): BCITITMM; causale: Emergenza Covid 19. Le donazioni raccolte saranno destinate al territorio di Ponteranica come aiuto nel post emergenza come gli aiuti che verranno destinati a chi rimarrà senza lavoro, alle famiglie indigenti e altre situazioni di emergenza sociale.

La Fiera è online sulla pagina Facebook “Fiera dei Librai“, su Instagram @fieradeilibraibergamo e sul sito fieradeilibrai.it.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia