Viva Bèrghem
Selino Alto, Valbrembo, Valle d'Astino

L'Azienda agricola Sant'Anna Tutto nasce dal rispetto per la terra

L'Azienda agricola Sant'Anna Tutto nasce dal rispetto per la terra
Viva Bèrghem 29 Giugno 2015 ore 11:54

Frutta e verdura rappresentano la preziosa ricchezza dell’Azienda Sant’Anna. L’attività prospera sulla conoscenza e sulla passione per l’agricoltura e si fa un punto d’onore nel trasmettere alle nuove generazioni il rispetto per la terra, attraverso attività didattiche e visite guidate per bambini e ragazzi. È stata fondata nel 1995 dal padre di Matteo Locatelli. Poi, otto anni fa, Matteo ha preso in mano le redini dell’attività familiare, il cui nome, Sant’Anna, è un omaggio e un ringraziamento alla madre, che tanto ha fatto per sostenere l’impresa del marito e del figlio. Locatelli si è diplomato presso l’istituto agrario di Bergamo, anche se poi, come afferma lui stesso, «serve l’esperienza, che ovviamente cresce e si accumula con gli anni. È inoltre fondamentale l’aiuto e la collaborazione da parte degli altri agricoltori». Preparazione, esperienza sul campo e cooperazione sono dunque gli ingredienti che garantiscono la solidità dell’impresa.

4 foto Sfoglia la gallery

Frutta, verdura e pure il miele. Le coltivazioni dell’Azienda Sant’Anna seguono il metodo del biologico integrato, cioè utilizzano risorse naturali e non chimiche solo dove ciò sia possibile. Matteo Locatelli spiega che nel caso di alcuni insetti parassiti non sono stati ancora trovati dei rimedi naturali efficaci e per questo motivo si è “obbligati” a prendere dei provvedimenti diversi.

Gli appezzamenti sono dislocati a Selino Alto, in provincia di Sant’Omobono Terme, in Valbrembo e ad Astino. A Selino Alto si producono gran parte dei frutti e delle verdure messe in vendita dai Locatelli. Ci sono i frutteti di albicocche, ciliegie, pesche, fragole, kaki, nespole, fichi e prugne. Tra gli ortaggi ci sono invece i pomodori, i peperoni, le melanzane, il sedano, il basilico, le coste, le erbette, le cipolle e i cavolfiori: insomma, una vera cornucopia di colori e di sapori.

Accanto alle coltivazioni, inoltre, sono state introdotte alcune arnie, perché sia incrementata l’impollinazione e perché, afferma Matteo Locatelli, «senza api non si lavora». Ad Astino si trovano i peschi, i ciliegi e gli albicocchi, mentre l’appezzamento in Valbrembo, creato solo quattro anni fa, produce prevalentemente ciliegi e pesche. Oltre a questi prodotti, l’Azienda si dedica anche alla coltivazione di mirtilli, lamponi, nocciole e noci.

8 foto Sfoglia la gallery

La raccolta diretta. La vendita della frutta e della verdura fresca avviene tramite una modalità originale e innovativa, quella della raccolta diretta. Da tre anni, infatti, l’Azienda ha scelto di affidare al cliente la scelta e la valutazione dei prodotti. Possiamo così aggirarci tra i frutteti, osservare la frutta sugli alberi e raccogliere quella che ci pare più adatta ai nostri bisogni. Alla cassa il prodotto è poi pesato e conseguentemente prezzato. Non viene mai calcolata, invece, la quantità di frutta che è consumata durante la raccolta, essendo un piccolo omaggio dei Locatelli ai clienti. L’unica raccomandazione che viene fatta ai raccoglitori-clienti è quella di seguire le istruzioni della raccolta, che prevedono di fare attenzione a non rompere determinati rami, importantissimi per la salute di tutta la pianta.

Le coltivazioni sono aperte, ovviamente, solo in determinati periodi dell’anno, a seconda dei tempi di maturazione; a questo proposito, è possibile controllare la disponibilità dei vari prodotti sul sito dell’azienda. Al contrario degli appezzamenti, lo spaccio centrale a Sant’Omobono è aperto tutto l’anno. Qui è possibile trovare i prodotti derivati dalla lavorazione di frutta e ortaggi.

4 foto Sfoglia la gallery

La vendita in negozio. Nello spaccio si trova tutto ciò che è ricavabile dalla lavorazione di frutta, ortaggi e miele. Ci sono più di cinquanta prodotti derivati dagli ortaggi, come le conserve, i sott’olii e i sott’aceti; è disponibile miele di tiglio, castagno e millefiori, vasetti di polline e di pappa reale. Ci sono, ovviamente, confezioni di frutta sciroppata e marmellate di tutti i tipi, prodotte seguendo le ricette della tradizione e divise nella linea senza zucchero e quella con zucchero di canna. In ogni caso non è mai impiegata la pectina, ma solo succo di limone. La frutta usata è quella completamente matura, l’unica che permette di ricavare confetture davvero prelibate. In negozio possiamo acquistare, tra gli altri gusti, marmellate di lamponi, di lamponi e fragole, lamponi e ciliegie, lamponi e pere, albicocche e pesche.

Tra i sottoprodotti della frutta ci sono anche dei particolari cuscini composti dai noccioli delle ciliegie, che, riscaldati per due minuti, trattengono il calore meglio di una boule. Dai peduncoli delle ciliegie, invece, si fanno delle ottime tisane. Per chi lo desidera è inoltre possibile prenotare cesti natalizi e bomboniere per ogni occasione speciale, dai battesimi fino ai matrimoni. Le confezioni possono essere consegnate direttamente a casa, con un apposito servizio a domicilio. Per riassaporare il buono della terra e del lavoro dell’uomo, in tutte le stagioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter