Piace a grandi e piccini

Da Madama Fiori è già Natale (e scalda il cuore di tutta Bergamo)

Da Madama Fiori è già Natale (e scalda il cuore di tutta Bergamo)
23 Novembre 2018 ore 09:01

Farci tornare bambini riscoprendo sogni e ricordi di un’infanzia passata. Questo è il progetto natalizio di Antonio Madama per questo Natale: la voglia di stupire grandi e bambini. E per farlo ha pensato di realizzare una maestosa ruota panoramica dorata. Da un disegno abbozzato a inizio estate nasce un progetto che pian piano ha preso forma. La realizzazione è stata affidata a un artigiano che, seguito passo dopo passo da Antonio, è riuscito a dar vita a questa idea. La ruota è stata posizionata in vetrina poche ore prima della presentazione della collezione natalizia, che ormai, come da tradizione, è avvenuta in una serata-evento a inizio novembre, e da quel momento attira grandi e piccini che, passeggiando per via Tasso, ne rimangono incantati. I bambini sono affascinati da una giostra mai vista prima e agli adulti ricordano invece il passato, sognano viaggi in città lontane, apprezzano l’idea e la sua realizzazione.

 

 

Entrare e lasciarsi travolgere dal Natale con le sue musiche, le luci, i colori e i profumi: questo è il passo successivo. Lo spazio di Madama Fiori, che solitamente vi accoglie in modo elegante, talvolta con allestimenti lineari ed essenziali, altre con banconi straripanti di piante e fiori, in questo periodo ha cambiato pelle per accogliere lo spirito del Natale, un Natale tradizionale, caldo, giocoso e divertente, sia per adulti che per bambini. Entrando è impossibile non trovare un angolo adatto a sé e “riscoprire” un Natale su misura. Ci sono caroselli luminosi e in movimento, con giostre di cavalli, piste di pattinaggio, ruote panoramiche che affascinano i bambini e diventano oggetti da collezione per i genitori, che anno dopo anno scelgono quale pezzo nuovo aggiungere sotto l’albero. E per chi ha un animo più nostalgico, ci sono i caroselli in latta tedeschi che si ispirano a quelli che realizzavano i mastri giocattolai del secolo scorso, piccoli suonatori che con la carica a chiave iniziano magicamente a camminare suonando tamburi e piatti, elefanti del circo che pedalano in bicicletta, giostre con aeroplani, cavalli e teatrini dei burattini musicali che sulle note de La vie en rose, Vivaldi e Beethoven rievocano la gioia di un Natale passato.

8 foto Sfoglia la gallery

Un ampio spazio è dedicato agli schiaccianoci in legno, uno dei temi scelti per questo Natale: piccoli schiaccianoci per decorare l’albero di Natale, statue in legno e carillon tradizionali con fili a vista che muovono i soldatini intonando melodie natalizie che, insieme alla fragranza scelta da Antonio per questo Natale, basata su note di melograno, cannella, pepe e chiodi di garofano, ci trasportano per un attimo nelle vie decorate della romantica Vienna natalizia. Non manca un Natale tradizionale, rosso e carico di elfi-babbi natale: una coppia all’ingresso dà il benvenuto ai visitatori insieme a un albero “matto” di ispirazione americana, dove troviamo appeso persino un trenino in latta con tantissimi orsetti, mele rosse, decori e qualsiasi cosa ci venga in mente. Per un Natale elegante e raffinato è stato invece allestito uno spazio con alberi innevati e alberi di luce con decori in vetro, bianchi e argento. E un angolo oro con alberi di melo a chioma luminosa dorati, che grazie a un enorme specchio ottocentesco alle loro spalle riflette luci e decori dorati, illuminando e scaldando i colori del banco dei fiori che si trova proprio li a fianco. Perché i protagonisti, in fondo, rimangono sempre loro: i fiori in tutte le loro forme e colori. Composizioni floreali in coppe, centrotavola, ghirlande realizzate al momento partendo da un’idea o un’ispirazione scegliendo insieme i fiori che le comporranno, per portare a casa o regalare qualcosa di unico e personale.

 

 

Ora non resta che godersi l’attesa del Natale. Del resto, questo «it’s the most wonderful time of the year». Quanto ad Antonio… be’, sta già pensando a come sorprendervi il prossimo anno…

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia