Dai fiori di balsa alle candele

My Fragrances in via S. Alessandro Piccole cose, profumi, bellezza

My Fragrances in via S. Alessandro Piccole cose, profumi, bellezza
13 Febbraio 2015 ore 11:26

Un mondo di profumazioni per l’ambiente e prodotti per viso e corpo. My Fragrances, in Via Sant’Alessandro 14, è il più giovane tra i negozi dell’omonima catena italiana, che conta sette punti vendita nel Nord Italia. Inaugurato a fine ottobre, questo spazio è un luogo rilassante dove il benessere passa imprescindibilmente dall’olfatto, grazie a bouquet sensoriali che richiamano i fiori e il lino, il riso e il cotone.

Nessuna banalità, né prodotti già visti. Quello che fa la differenza è la ricerca con cui tutto viene selezionato e proposto. Come il sapone di Aleppo o quello al latte e miele, creazioni dove l’artigianalità è tangibile fin dal taglio a mano del piccolo blocco. Tra i prodotti più ricercati ci sono indubbiamente i profumi solidi che, provenienti dal Marocco, vengono poi lavorati in Italia secondo rigidi criteri di qualità. Questi piccoli cubetti, fatti a mano uno ad uno, hanno la funzione di sciogliersi nel brucia essenze, diffondendo piacevolissimi profumi di ambra, neroli, cedro, ambra e cannella, e peonia. Impossibile poi non notare in negozio i divertenti burrini, a forma di veri e propri cupcake o di piccoli pasticcini coloratissimi, che sono in realtà dei trattamenti di bellezza a base di burro di cacao, burro di karité e olio di mandorle dolci, con oli essenziali che idratano la pelle del corpo, dopo la doccia.

Da My Fragrances il benessere è dunque uno stato d’animo giocato su equilibri sensoriali, dove profumi e oggetti dalle forme armoniche donano una sensazione di calma e serenità. «Da sempre il profumo ha un impatto positivo sull’umore, dunque profumare gli ambienti nei quali si vive e si lavora migliora la qualità della vita – racconta Ilaria Tosca, marketing dell’azienda originaria di Savona -. Partendo da questo principio, abbiamo creato un format di punti vendita dove la fragranza è protagonista e assolutamente declinabile a seconda della personalità e delle esigenze del cliente».

Tra gli oggetti più eleganti, ci sono i fiori di balsa naturale che donano un tocco di design alla casa. Venduti nei toni neutri del legno, questi fiori hanno un gambo di corda naturale che, immerso nelle colorate ricariche profuma ambiente, ne tinge i petali, diffondendo un profumo ricercato ed elegante. Nella linea dedicata al corpo è da provare la crema alla profumazione di riso e orchidea, che dona una sensazione di benessere immediato. Le fragranze, anche nei bouquet di patchouli e cedro, mandarino e basilico, sono tutte senza paraffini, petrolati e sls.

Cuore di questo piccolo negozio, arredato con della romantica tappezzeria che fa da sfondo a mobili dalle linee essenziali, sono i profumatori per ambienti disponibili in varie fragranze: da quella che richiama una finestra aperta sul mare, alla vaniglia del Madagascar, ci si può davvero sbizzarrire alla ricerca di un profumo che va dal dolce al fresco, fino allo speziato. Fondamentale in tutti i passaggi è l’attenzione verso il pianeta: tutto il packaging dei prodotti, dalle borse alle confezioni delle fragranze, è eco-sostenibile. Forte anche l’attenzione verso la salute del cliente: le candele sono in cera vegetale, senza paraffina, mentre lo stoppino è in cotone così che bruciando non rilasci elementi tossici, quali il piombo. Dedicati sia alla cura del corpo maschile che femminile, da conoscere sono i prodotti a base di olio di Argan e la linea cosmetica francese, a base di oliva biologica.

Una curiosità: per chi volesse pulire la casa senza detersivi, da My Fragrances è disponibile l’autentico sapone nero all’olio di oliva Marius Fabre. Questo prodotto multiuso è completamente naturale e biodegradabile, e la sua antica ricetta risale al 1900. Sostituisce una decina di prodotti per la casa e può essere utilizzato anche per lavare gli animali domestici, poiché ha proprietà antiparassitarie.

32 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia