Si riparte

Quei castelli aperti la domenica che richiamano visitatori a frotte

Quei castelli aperti la domenica che richiamano visitatori a frotte
02 Settembre 2019 ore 06:00

Ripartono domenica 1 settembre le “Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali” con visite guidate in 19 località della media pianura lombarda. Dopo la pausa estiva, manieri e borghi solitamente chiusi al pubblico riapriranno le porte per le prime domeniche dei mesi di settembre, ottobre e novembre. Tra storia, arte, natura e tradizioni locali potrete passare una giornata immersi nel passato o nel relax di un territorio lontano dalla frenesia cittadina. E per approfondire ancora di più la storia di questo territorio costellato da castelli e fortificazioni, da domenica sarà in distribuzione una miniguida di 48 pagine con una sezione dedicata a ciascuna delle 19 località aderenti al circuito: un utile strumento che si aggiunge alla mappa illustrata, in italiano e in inglese, segno della progressiva volontà di far conoscere e promuovere sempre meglio il valore storico culturale, oltre che turistico, dei nostri castelli e palazzi.

 

 

Approfittando della bella stagione, domenica 1 settembre, oltre alle visite guidate, si potrà partecipare ai tanti eventi collaterali in programma: rievocazioni medievali, mercatini, mostre, degustazioni, spettacoli per grandi e piccini. In particolare Cavernago e Malpaga si uniscono per la manifestazione “Caverpaga” e aprono eccezionalmente le porte delle loro chiese grazie al progetto “Coglia”, Cologno al Serio ritorna all’aspetto originario con “Cologno medievale”, a Martinengo si tiene il mercato dell’antiquariato e del collezionismo, Zanica organizza spettacoli di burattini da brivido con “Ol Giopì de Sanga” e la frazione di Nosadello (Pandino) celebra la festa patronale con la tradizionale Sagra. Queste e altre opportunità sul sito www.bassabergamascaorientale.it.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia