Le belle immagini (inzuppate)

Quelli che diluvia, ma forza Atalanta

Quelli che diluvia, ma forza Atalanta
Viva Bèrghem 09 Febbraio 2016 ore 07:30

Loro, nonostante la pioggia battente, erano lì a sostenere la squadra impegnata contro l’Empoli. Parliamo di quelli che domenica sera alle 18, con un tempo da lupi, si sono sistemati nelle due curve e nelle zone scoperte del Comunale per sciropparsi 90 e passa minuti di partita nella speranza di vedere l’Atalanta riprendere la strada della vittoria. Sono tornati a casa bagnati fradici, infreddoliti e un po’ delusi dallo 0-0, ma certamente consapevoli di essere stati protagonisti.

Carnevale bagnato, Atalanta in maschera. Nel giorno di Carnevale, uno dei più bagnati degli ultimi anni, i tifosi nerazzurri si sono presentati ai cancelli in numero inferiore rispetto alle ultime uscite. 1.815 i paganti di giornata che sommati ai 10.537 abbonati porterebbe a quota 12.300. Considerato però il clima e i divieti in Curva Nord, che hanno lasciato fuori più o meno 600 possessori di voucher, è facile pensare che al Comunale non si sia toccata quota 10.000 presenze. La domenica bergamasca era iniziata con una pioggia battente e un vento gelido. I tifosi che si sono presentati al Comunale hanno cercato di coprirsi al meglio ma la pioggia ha insistito sulla zona di Viale Giulio Cesare per tutta la gara senza concedere un minuto di pausa. Prima del fischio d’inizio, un video toccante dedicato a Federico Pisani ha riscaldato comunque i cuori. Dentro al campo, la Dea è apparsa ancora parzialmente mascherata e non si è visto lo spettacolo scintillante della prima parte del campionato.

24 foto Sfoglia la gallery

Curva mezza vuota, sostegno a singhiozzo. Come era già successo contro il Sassuolo, anche al cospetto dell’Empoli l’Atalanta non ha potuto contare sul sostegno di circa 600 possessori di voucher, sprovvisti di Dea Card che sono rimasti fuori dai cancelli. Si spera che sia l’ultima gara vietata dopo gli incidenti scoppiati al termine di Atalanta–Inter dello scorso gennaio, anche perché è ingiusto che continuino a pagare centinaia di appassionati per colpa di 40 violenti. Al centro della Pisani, per tutta la gara, si è notato un buco color cemento in mezzo al camouflage dei giubbetti indossati dai tanti abbonati e da quella zona grigia è risuonato forte e chiaro un silenzio assordante. È inutile girarci attorno ed è scontato sottolinearlo, senza la spinta della frangia più calda del tifo, giocare allo stadio di Bergamo è decisamente diverso dal solito. Anzi, forse è pure peggio: chi c’era ha provato ad organizzare autonomamente qualche coro ma il risultato non si è quasi mai sentito. Certe partite, con la Curva che spinge, si vincono più facilmente.

Il sorriso dei bambini e gli ombrelli colorati. Nonostante i pochi decibel arrivati in campo, un applauso sincero lo meritano sicuramente tutti quelli che hanno visto tutta la partita sotto il diluvio. Dalla Maresana sono arrivati subito gelidi sbuffi, tutte le zone non coperte dello stadio sono state colpite da pioggia continua e pure nelle due tribune i posti situati agli estremi erano belli bagnati. Le immagini televisive e gli scatti dei fotografi, tuttavia, hanno sorpreso tanti bambini sorridenti e imbacuccati, sia in campo che sugli spalti. Prima del fischio d’inizio, 25 fortunati piccoli tifosi hanno potuto accompagnare al centro del campo le squadre e la terna arbitrale. Gli occhi di questi piccoli tifosi che camminavano verso il centro del campo mano nella mano con i protagonisti del match resta una delle cartoline più belle della serata, al pari dei tanti ragazzi che erano allo stadio con i genitori.

20 foto Sfoglia la gallery

Tonelli il nemico numero 1, fischi per Livaja. Durante la partita, i rumori dello stadio hanno spesso accompagnato in senso sia positivo che negativo le azioni. Tra un cartellino empolese e un’occasione sfumata dell’Atalanta, il Comunale ha spesso seguito il match con trasporto e gli applausi più sinceri sono stati per Diamanti e Freuler. Lo svizzero, in particolare, è stato l’osservato speciale del pubblico e alla fine il suo esordio è stato molto positivo sia in campo che negli apprezzamenti della gente. Particolarmente beccato dai tifosi è stato il difensore dell’Empoli Tonelli, che nella passata stagione chiuse la partita con il brutto episodio che coinvolse anche Denis, accusato da Tonelli di averlo colpito con un cazzotto. Anche se all’andata i due protagonisti avevano smorzato i toni con una stretta di mano, i tifosi atalantini non ha affatto dimenticato. Trattamento simile anche per Livaja, l’ex attaccante in forza alla Dea è stato fischiato sonoramente al momento dell’ingresso in campo e anche quando con un controllo di mano ha creato dal nulla una bella occasione da gol sventata da Sportiello.

Il giro di campo di de Roon e la domenica degli Ultras. Al fischio finale, lo 0-0 del campo non è stato accolto con segni di disapprovazione dalle tribune. Lo stadio ha applaudito con convinzione de Roon, che come sua abitudine ha fatto il giro di tutti i settori per salutare i tifosi. Il saluto dei giocatori empolesi ai propri supporters (un centinaio circa) è stato ugualmente importante per chi nello spicchio ospiti ha prima dimostrato sostegno agli ultras atalantini (esposto ad inizio gara uno striscione “Bergamaschi Liberi”) e poi ha cercato di sostenere Saponara e compagni.

E gli ultras? All’esterno dello stadio non si è visto nessuno, qualche striscione di protesta ha accomunato Curva Pisani e Curva Morosini (i possessori di voucher in Sud avrebbero potuto entrare ma si è visto lo striscione dei Forever) e dopo essere intervenuti in massa in mattinata a seguire la partita della Primavera a Zingonia, gli appassionati più caldi del tifo organizzato hanno disertato lo stadio. Senza gli incidenti che hanno causato l’ingiusta esclusione dallo stadio dello zoccolo duro della Curva Pisani, le gare con Sassuolo ed Empoli sarebbero state sicuramente diverse. E gli occhi bagnati di chi, comunque, ha deciso di esserci sarebbero stati molti di più e decisamente più felici.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli