Come le piazze di una volta

Tresoldi Bakery in via Petrarca Un ristopanificio per i giovani

Tresoldi Bakery in via Petrarca Un ristopanificio per i giovani
07 Aprile 2015 ore 11:04

Filippo Tresoldi

 

Dove la Bergamo giovane si ritrova a partire dalle 18,30. Il Ristorante Panificio Tresoldi Bakery, in via Petrarca 5, è il luogo per eccellenza dove ragazzi e giovani studenti si ritrovano dopo una lunga giornata di impegni. Il locale si anima allora indistintamente di voci femminili e maschili, che riempiono lo spazio, mentre sul bancone sfilano piatti colmi di gustose proposte gastronomiche: dalla pasta alle vongole al cous cous con profumi orientali, dalle verdure grigliate fino ai prodotti da forno come pizza alle olive e focacce. Piatti caldi e piatti freddi, con quattro tipologie differenti di prodotti, anche con ingredienti bio – come farro ed orzo – e salumi italiani di prima qualità.

Aperto nel settembre 2011, Tresoldi Bakery ha diversi punti di forza ed una chiara filosofia alla base di ogni scelta: cucina semplice per riscoprire i profumi e le ricette di una volta, materie prime di grande qualità e un pizzico di cucina etnica, per stupire con i sapori speziati d’altre terre, anche se italianizzati nel gusto. Questo è possibile grazie ad alcuni professionisti che lavorano per il locale, ragazzi d’origine orientale che hanno viaggiato molto ed oggi portano esperienza e conoscenza nella cucina del ristorante. Le proposte di Tresoldi Bakery diventano così un momento di incontro non solo tra persone, ma anche culture che sposano i sapori in un equilibrio che si fa ricordare.
Naturalmente, il locale è molto più che un luogo per l’aperitivo, e varia le proposte in primi e secondi piatti, contorni, frutta fresca e dolci.

«Il nostro piatto forte è il risotto – racconta Filippo Tresoldi, titolare del locale – che proponiamo in diverse varianti, a seconda della stagionalità. Riserviamo grande attenzione anche alle birre, che vengono servite dopo una particolare spillatura. Siamo infatti l’unico locale a Bergamo ad avere un impianto dalla tecnologia avanzata, che ci permette di ottenere una spillatura senza aggiunta di anidride carbonica, che permette di non alterare l’ottima qualità del prodotto». Per gli amanti della birra di livello, alla spina si trovano la Poretti «originale ai quattro luppoli», la belga Grimbergen Double «ad alta fermentazione» e la tedesca Tucher Weizen, una birra frizzante al punto giusto, che rilascia un aroma amabilmente speziato e leggermente maltato, perfetto con i salumi.

E poi, naturalmente, ci sono i cocktail. «Come per il cibo, dedichiamo grande attenzione al mondo delle bevande – prosegue Filippo – con proposte che ricreano l’immaginario italiano degli anni Settanta. Uno su tutti è l’Aperol Spritz, che richiama quell’immagine patinata e sempre di moda della bella vita Made in Italy. L’idea è dunque quella di ricreare una piazza che sia punto d’incontro per un momento di profonda socializzazione. Un luogo, uno spazio che si animi come si animavano le piazze italiane una volta, dove i giovani arrivavano sulla Vespa, mentre uomini e donne vestivano con eleganza sussurrata». Proprio per questo motivo Tresoldi Bakery è in fase di ampliamento. L’obiettivo è quello di essere un luogo sociale, offrendo ai clienti uno spazio confortevole sotto ogni punto di vista. Tra i servizi c’è il wi-fi e grande accoglienza è riservata alle mamme con i loro bambini. Il ristorante e panificio è, infatti, anche un locale mami friendly.

32 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia