la corsa al voto a Gazzaniga

Fratelli d’Italia candida Filiberto Rosa. Sarà sfida a due con il sindaco uscente Mattia Merelli

Fratelli d’Italia candida Filiberto Rosa. Sarà sfida a due con il sindaco uscente Mattia Merelli
Val Seriana, 25 Agosto 2020 ore 11:32

Filiberto Rosa è il candidato sindaco a Gazzaniga della lista targata “Fratelli d’Italia – Gazzaniga si rinnova”. Chiuso il termine per il deposito delle liste elettorali, è quindi riuscito in extremis il tentativo del partito guidato da Giorgia Meloni di presentare una propria lista nel comune della Val Seriana, intenzione annunciata già a inizio anno.

«Siamo soddisfatti nel constatare di non essere l’unica lista in campo – commenta Alberto Ongaro, capogruppo della maggioranza uscente (Lega Nord e Forza Italia) -. Correre da soli, non è mai bello perché la base della democrazia è la partecipazione e poi sarebbe come giocare una partita a scacchi da soli, non avrebbe senso. Inoltre, non verrà meno l’importante ruolo di controllo sull’operato della Giunta esercitato dall’opposizione».

Alberto Ongaro, capogruppo della maggioranza uscente

Con il centrosinistra fermo ai blocchi di partenza si profila quindi una sfida tutta interna al centrodestra per il sindaco uscente Mattia Merelli. «Amministriamo Gazzaniga dal 1993 perché sappiamo cosa fare e come farlo. I cittadini sono contenti del nostro operato – prosegue Ongaro – Ce lo dimostrano quotidianamente, senza risparmiarci critiche e suggerimenti che sono sempre uno stimolo per fare meglio. I gazzanighesi sono persone concrete e sanno apprezzare il nostro atteggiamento fatto di pochi proclami e tanto olio di gomito».

«Abbiamo la convinzione di aver lavorato bene negli ultimi cinque anni – conclude – e anche il rapporto con l’opposizione lo dimostra. Siamo una lista forte, rinnovata e con all’interno persone disponibili e competenti. Speriamo che la gente apprezzi il nostro impegno e ci riconfermi la fiducia».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia