Informazioni utili

Quali sono i Paesi che hanno chiuso le porte agli italiani per il Coronavirus

Quali sono i Paesi che hanno chiuso le porte agli italiani per il Coronavirus
03 Marzo 2020 ore 11:45

In tempi di Coronavirus, viaggiare sta diventando sempre più complicato. Diverse compagnie aeree estere hanno “invitato” i propri clienti a evitare il nostro Paese, altre si sono viste costrette a tagliare le rotte nostrane (tipo Ryanair), ma soprattutto diversi Stati del mondo hanno chiuso le proprie porte in faccia proprio ai viaggiatori italiani e ciò nonostante qualcuno avesse già in mano i biglietti.

In tal senso, di grande aiuto è il sito della Farnesina, viaggiaresicuri.it, dove è possibile trovare tutte le informazioni possibili, sia meramente organizzative sia legate agli ultimi aggiornamenti. Ed è proprio da questo portale che si vedono i tanti Paesi che hanno chiuso le proprie porte ai visitatori in arrivo dall’Italia.

Attualmente sono dodici gli Stati che hanno optato per il divieto di ingresso nel proprio territorio di persone che, nei quattordici giorni precedenti al viaggio, sono stati in Paesi quali Cina, Iran, Corea del Sud e Italia, ovvero quelli ad oggi più colpiti dal Coronavirus. Tra questi, le Isole Figi, il Qatar, Israele, la Turchia, l’Oman, Trinidad-Tobago, l’India. Altri Paesi, come la Romania, predispongono invece due settimane di quarantena e isolamento obbligatorio per gli italiani provenienti dalle aree colpite dal virus.

Ovviamente la situazione è in continuo divenire. La maggior parte di queste restrizioni non hanno una scadenza prefissata, così come in altri Paesi è praticamente impossibile arrivare non tanto per una decisione dei governi locali, quanto perché le compagnie aeree del posto hanno optato per una cancellazione di tutti i voli da e per l’Italia.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia