Menu
Cerca
Il personaggio

100 in A con la Dea e 30esimo “clean sheet”: la super domenica di papà Sportiello

Grandioso fine settimana per il numero 57 di Gasperini, che nel giro di due giorni ha provato di nuovo la gioia di diventare padre e poi ha ben impressionato in campo

100 in A con la Dea e 30esimo “clean sheet”: la super domenica di papà Sportiello
Atalanta 01 Marzo 2021 ore 08:00

di Fabio Gennari

Sono state 48 ore dense di emozioni per il numero 57 dell’Atalanta, Marco Sportiello. Il portiere cresciuto nel vivaio è diventato padre per la seconda volta proprio alla vigilia della partenza per Genova: la moglie Sara ha dato alla luce Leonardo, che completa la bella famiglia dell’estremo difensore nerazzurro insieme alla piccola Diletta. Incassati gli auguri (ufficiali e non) da parte di tutto il mondo nerazzurro, Sportiello è sceso in campo con la Sampdoria da protagonista centrando anche degli importanti traguardi.

Per il classe 1992 c’è infatti stata la centesima presenza in Serie A con la maglia della Dea, un risultato importante per un ragazzo che non è un titolare di questa squadra ma che quando è stato chiamato in causa al posto di Gollini ha sempre risposto presente.

Il ruolo del dodicesimo non è semplice, scendi in campo quando il collega non è a posto o se il tecnico decide di regalarti un po’ di spazio tra un impegno e l’altro. La bravura di Sportiello, ed ecco il secondo traguardo tagliato a Genova, è stata quella di farsi trovare pronto quando la Sampdoria lo ha chiamato in causa. Nel primo tempo, prima sul sinistro di Jankto e poi sul destro di Damsgaard che ha cercato fortuna su punizione, l’estremo difensore della Dea è stato bravo a dire di no e anche se in occasione poi del salvataggio sulla linea di Palomino è suo l’errore in uscita alta, il saldo complessivo è positivo.

Quella di Genova è la gara numero 30 (su 111 ufficiali giocate con l’Atalanta) chiusa senza subire gol di Sportiello, in Serie A fanno 25 su cento contro le 24 (su 79 partite) del collega di reparto Gollini. In queste situazioni, chiudere la gara mantenendo immacolata la porta non fa altro che aumentare la sicurezza del portiere che, nel caso di Sportiello, ha meritato applausi anche per una serie di uscite alte sicure che hanno impreziosito la prova difensiva della compagine orobica.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli