Il ricordo

20 aprile 1988, Atalanta-Malines 1-2: oltre 30 anni dopo, la storia è stata davvero riscritta

La Dea di Mondonico, 32 anni fa, sfiorò la finale di Coppa delle Coppe: con Gasp è iniziata una nuova era

20 aprile 1988, Atalanta-Malines 1-2: oltre 30 anni dopo, la storia è stata davvero riscritta
20 Aprile 2020 ore 01:09

di Fabio Gennari

Sono passati 32 anni da quella che, per tantissimo tempo, è stata considerata la partita più importante ed emozionante della storia atalantina. Non è possibile fare confronti, quella Dea allenata da Emiliano Mondonico militava in Serie B e arrivò fino all’incredibile semifinale di Coppa delle Coppe perdendo contro il Malines a Bergamo per 2-1 dopo aver sfiorato la qualificazione alla finale. Ripensarci oggi, in piena “era Gasperini”, permette di dare la misura di quello che sta facendo il tecnico di Grugliasco.

Per lunghi anni i tifosi e la città hanno sognato di poter tornare a vivere avventure europee, dopo quella gara con il Malines l’Atalanta giocò altre volte in Coppa Uefa ma è innegabile che la cavalcata in Europa League prima e quella in Champions League poi (con la Dea ancora in corsa) portino la società nerazzurra a un livello più alto di valutazione per una squadra ormai stabilmente tra le grandi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia