26 anni dopo Colonia, rieccoci Esodo orobico e la formazione

26 anni dopo Colonia, rieccoci Esodo orobico e la formazione
Atalanta 28 Settembre 2017 ore 11:02

Ci siamo, è il giorno di Lione-Atalanta. La squadra di Gasperini giocherà questa sera al Groupama Stadium la seconda gara del Gruppo E di Europa League e la posizione parziale di classifica (primo posto solitario a tre punti) regala ai nerazzurri la possibilità di giocare con due risultati su tre a disposizione. Nello splendido impianto transalpino che sarà anche sede della finale in programma il prossimo 16 maggio, gli orobici torneranno a calcare il terreno di gioco in una manifestazione ufficiale a livello internazionale fuori dai confini nazionali ben 9.801 giorni dopo l’ultima volta.

 

 

Colonia-Atalanta 1-1, era il 28 novembre 1990. L’ultima gara esterna dell’Atalanta in Coppa Uefa si giocò in casa dell’Inter nel ritorno dei quarti di finale del 1990/1991, ma siccome si giocò a San Siro per trovare un impegno lontano dall’Italia bisogna risalire addirittura al 28 novembre 1990. Quella sera, sul campo del Colonia, i nerazzurri allenati da Frosio strapparono un pareggio per 1-1 in rimonta grazie al bel gol di Bordin di testa al 54’ conquistando la qualificazione due settimane dopo a Bergamo grazie al successo per 1-0. Questa sera a Lione sarà tutto molto diverso e non solo perché sono passati quasi 27 anni. Il calcio è diverso, il contorno mediatico pure e se da una parte c’è grande rispetto per una formazione come quella francese che nelle ultime stagioni si è sempre fatta valere in Europa, dall’altra va sottolineato come non si tratti del Paris Saint Germain. Il Lione ha buoni giocatori ma non campioni, in conferenza stampa la sensazione è stata quella di un avversario che conosce poco e snobbi pure un po’ l’Atalanta, ma in questo momento la considerazione che ha il Lione della Dea conta veramente poco.

Le scelte del Gasp: avanti con il 3-5-2. In attesa di vedere sul campo il reale valore dell’avversario e consapevoli di come l’impatto sulla partita dei giocatori orobici sarà determinante, i pochi dubbi rimasti sulle scelte del Gasp riguardano lo sloveno Ilicic. Dopo l’allenamento svolto a Zingonia, il ragazzo è salito sul volo charter che ha portato la squadra in Francia e anche se Gasperini in conferenza si è un po’ trincerato dietro un «valutiamo domani», è chiaro come la presenza del numero 72 almeno in panchina sia molto importante. Senza Toloi infortunato, le scelte di Gasperini dovrebbero andare tutte verso il 3-5-2 cono Palomino, Masiello e Caldara in difesa, Hateboer, Cristante, de Roon, Freuler e Spinazzola in mezzo al campo e Gomez e Petagna davanti. In realtà, la grande duttilità tattica di Cristante lascia pensare ad un 3-4-1-2 classico, con l’unica vera incognita legata alla seconda gara consecutiva di Spinazzola che sulla sinistra sarà chiamato agli straordinari.

 

[Foto Facebook Atalanta]

 

Esodo orobico: in tremila verso Lione. Qualcuno in automobile è partito già ieri sera alla volta della Francia, i più mattinieri di oggi sono stati quelli che hanno viaggiato comodi sui voli charter organizzati da Ovet, mentre il grosso si muoverà in autobus, pulmino o macchina tra la mattinata e l’ora di pranzo. Sono oltre tremila i sostenitori atalantini che si muoveranno verso Lione per la gara contro i "galletti", 2.816 saranno sistemati nel settore ospiti (terzo anello, zona sud dello stadio) mentre circa trecento hanno trovato posto in Tribuna, nella zona vicina alla panchina di Gasperini. Le autorità di Lione, la società francese e l’Atalanta hanno a più riprese e con comunicati ufficiali consigliato a tutti di muoversi verso lo stadio solo se muniti di biglietto acquistato dai canali ufficiali Atalanta, sui social girano voci di duecento o trecento appassionati atalantini in possesso di biglietti comprati dal sito ufficiale del Lione in altri settori e per questi qualche dubbio di poter effettivamente entrare allo stadio esiste. In Francia c’è allerta massima sul fronte dell’ordine pubblico, l’anno scorso ci furono diversi problemi tra gli ultras locali e i tifosi di altre squadre ma la partita di stasera è troppo importante per gli atalantini e la voglia che sia una grande festa è totale.

 

Le probabili formazioni

Lione (4-2-3-1): Lopes; Rafael, Marcelo, Morel, Marçal; Tousart, Ferri; Cornet, Fekir, Depay; Mariano. All. Genesio.

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Hateboer, de Roon, Freuler, Spinazzola; Cristante; Gomez, Petagna. All. Gasperini.