Atalanta
Brutta prestazione

Atalanta avanti piano, con la Salernitana bergamaschi salvati da Pasalic (1-1)

Doveva essere vittoria e invece la Dea ha rischiato di perdere e questa volta deve ringraziare Musso oltre che il "bomber" croato già a quota 12 gol in stagione.

Atalanta avanti piano, con la Salernitana bergamaschi salvati da Pasalic (1-1)
Atalanta 02 Maggio 2022 ore 22:44

di Fabio Gennari

Ancora una volta, sorpasso fallito. L’Atalanta continua a inseguire la vittoria tra le mura amiche, un gol di Pasalic quasi allo scadere evita la sconfitta (di Ederson il vantaggio nel primo tempo) contro una Salernitana che ha giocato meglio e ha avuto più occasioni. Solo grazie a qualche buon intervento di Musso nella ripresa i bergamaschi hanno evitato la sconfitta. Prestazione molto negativa di tutti gli attaccanti schierati da Gasperini, Zapata in particolare è lontanissimo parente di quello dei giorni migliori.

In avvio di gara il tecnico Gasperini sceglie Boga con Muriel e Zapata, la Salernitana si presenta con Ruggeri nei tre difensori e Verdi a supporto di Djuric, la Dea cerca fin dall’inizio di tessere la sua manovra ma nel primo tempo la sensazione è quella di una squadra svuotata di energie fisiche e mentali, con Zapata che è lo specchio della partita. Il numero 91 colombiano è in una condizione davvero difficile, alle sue spalle Boga è un fantasma e il vantaggio di Ederson (27’) è l’epilogo più logico di una prima frazione in cui gli ospiti sono di più un po’ in tutto: l’azione dello 0-1 vede 4 difensori atalantini praticamente fermi a centroarea e il numero 13 ospite che attacca la porta e segna indisturbato. Di azioni davvero pericolose, l’Atalanta, non ne crea.

Gasperini a inizio ripresa cerca di cambiare volto alla squadra con Djimsiti e Pasalic per Scalvini e Demiral, l’Atalanta passa al 4-2-3-1, ma nel primo quarto d’ora è molto più la Salernitana ad andare vicino al raddoppio (tripla parata di Musso su Bohinen, Coulibaly e Verdi) che l’Atalanta al pareggio (Palomino sul fondo di un soffio di testa. Al 65’ Maehle ci prova con il destro, ma Sepe fa buona guardia, nell’ultima parte di gara Gasperini mette anche Malinovskyi per Muriel. La squadra però ormai è slegata e il pareggio arriva grazie a una bellissima conclusione in diagonale di Pasalic su un geniale assist di Malinovsky. Il sorpasso, ancora una volta, non riesce e l’aver agganciato la Fiorentina a 56 punti è una magra consolazione.

Atalanta-Salernitana 1-1

Reti: 27’ Ederson (S), 88’ Pasalic (A)

Atalanta (3-4-1-2): Musso, Scalvini (46’ Pasalic), Demiral (46’ Djimsiti), Palomino, Hateboer (54’ Maehle), de Roon, Freuler, Zappacosta, Boga, Zapata (54’ Miranchuk), Muriel. All. Gasperini.

Salernitana (3-5-2): Sepe, Gyomber, Fazio, Ruggeri (67’ Gagliolo), Mazzocchi (85’ Dragusin), Coulibaly, Bohinen, Ederson (85’ Castanos), Zortea, Djuric (78’ Bonazzoli), Verdi (85’ Mousset). All. Nicola

Arbitro: Guida di Torre Annunziata.

Ammoniti: 38’ Demiral (A), 38’ Palomino (A), 38’ Djuric (S), 55’ Verdi (S)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter