Atalanta, dove giochi la prima? C’è la Spal, non c’è lo stadio

Atalanta, dove giochi la prima? C’è la Spal, non c’è lo stadio
30 Luglio 2019 ore 00:44

Una partenza zeppa di dubbi, due incroci su sei con il calendario di Champions League da bollino rosso (Lazio e Juventus) e un finale di girone con Milan e Inter nelle ultime tre giornate. È stato sorteggiato a Milano negli studi di Sky il calendario di serie A 2019/2020 e a prima vista il tabellone sembra veramente ben distribuito. Prima o poi le squadre vanno affrontate tutte, ma è chiaro che alcuni incroci meritano alcuni approfondimenti.

 

 

Avvio con la Spal, dove si gioca? La prima giornata di campionato si giocherà contro la Spal in trasferta, ma ad oggi lo stadio Mazza è sotto sequestro per trequarti. A parte la tribuna Centrale, gli altri settori ristrutturati nella passata stagione sono oggetto di indagine dalla magistratura e i tecnici sono al lavoro per le verifiche del caso. Da Ferrara raccontano che all’inizio della prossima settimana le relazioni del perito incaricato verranno consegnate a chi dovrà poi decidere se procedere o meno al dissequestro delle aree. Una bella grana per i dirigenti della Spal: la campagna abbonamenti dei biancazzurri è al momento bloccata e se da un lato filtra ottimismo per lo sblocco dei settori, dall’altro è giusto attendere gli eventi. La Spal sarà impegnata il 18 agosto in Coppa Italia in casa, se i settori saranno riaperti sarà prima di quella data, ma se ci saranno problemi è probabile un trasloco a Bologna o a Cesena. L’ipotesi di giocare solo con la tribuna centrale aperta o addirittura a porte chiuse viene al momento esclusa, ma al momento si tratta senza dubbio di una situazione ingarbugliata.

 

 

Con Torino e Fiorentina a Parma, con il Lecce a Bergamo. Le prime due gare “interne” sono state sorteggiate alla seconda e alla quarta giornata contro Torino e Fiorentina, il turno infrasettimanale della quinta giornata si giocherà a Roma e, in generale, i tre turni che si disputeranno di mercoledì sono contro Roma, Napoli e Brescia (al ritorno). L’esordio casalingo avverrà contro il Lecce domenica 6 ottobre con una settimana in più a disposizione per terminare i lavori allo stadio rispetto alla scadenza prevista del 29 settembre. Le serie di tre gare in una settimana sono parecchie (otto nel girone di andata considerando Champions League e campionato) con il trittico Juventus, Brescia e Verona che soprattutto al ritorno farà vivere alla tifoseria una settimana di fuoco (domenica, mercoledì e domenica). La chiusura di campionato prevede Milan, Parma e Inter con doppia trasferta nel girone di ritorno e chiusura a Bergamo contro i nerazzurri di Antonio Conte.

 

 

Incroci Champions, non è andata male. A ridosso delle gare di Champions l’Atalanta affronterà Genoa fuori e Fiorentina a Parma (prima e dopo la gara d’esordio), Sassuolo fuori e Lecce in casa (prima e dopo la seconda giornata), Lazio fuori e Udinese in casa (prima e dopo la terza giornata), Cagliari in casa e Sampdoria fuori (prima e dopo la quarta giornata), Juventus in casa e Brescia fuori (prima e dopo la quinta giornata) e alla fine Verona in casa e Bologna fuori (prima e dopo l’ultima giornata di Champions a dicembre. Degli incontri descritti, quelli contro Lazio (Europa League) e Juventus (Champions League) saranno al cospetto di squadre che dopo pochi giorni avranno a loro volta impegni europei e quindi sarà importante arrivarci con una buona classifica e alternative pronte a disposizione. Si sapeva che il girone di andata (17 partite tra l 25 agosto e il 22 dicembre) sarebbe stato tosto, ma dal punto di vista della distribuzione degli impegni non è andata affatto male.

 

Gasperini: “Quadro completo dopo la Champions”. Il tecnico della Dea Gasperini ha commentato sul sito ufficiale con queste parole il sorteggio del tabellone. «Il calendario non si può mai prevedere, giocheremo le prime gare in casa a Parma e poi ci sono da considerare le gare di Champions. Avremo un quadro più completo dopo il sorteggio di Champions League, tra San Siro e le gare esterne. Di sicuro, a oggi, l’insidia principale è legata alle tante trasferte che dovremo affrontare». Il pensiero del tecnico è ovviamente anche per la partecipazione alla massima competizione europea. «In Champions incontreremo squadre molto forti, a parte le soste giocheremo quasi sempre in infrasettimanale a gruppi di tre partite la settimana per volta. Dobbiamo arrivare molto preparati, un po’ ci aspettano e un po’ perché dobbiamo solo pensare che ogni gara sarà difficile e complicata. I valori sono vicini, si possono fare belle figure con le grandi e magari andare in difficoltà con squadre meno blasonate».

 

 

IL CALENDARIO 2019-2020
1ª giornata (25.08.2019 – 19.01.2020) Spal-ATALANTA
2ª giornata (01.09.2019 – 26.01.2020) ATALANTA-Torino
3ª giornata (15.09.2019 – 02.02.2020) Genoa-ATALANTA
4ª giornata (22.09.2019 – 09.02.2020) ATALANTA-Fiorentina
5ª giornata (25.09.2019 – 16.02.2020) Roma-ATALANTA
6ª giornata (29.09.2019 – 23.02.2020) Sassuolo-ATALANTA
7ª giornata (06.10.2019 – 01.03.2020) ATALANTA-Lecce
8ª giornata (20.10.2019 – 08.03.2020) Lazio-ATALANTA
9ª giornata (27.10.2019 – 15.03.2020) ATALANTA-Udinese
10ª giornata (30.10.2019 – 22.03.2020) Napoli-ATALANTA
11ª giornata (03.11.2019 – 05.04.2020) ATALANTA-Cagliari
12ª giornata (10.11.2019 – 11.04.2020) Sampdoria-ATALANTA
13ª giornata (24.11.2019 – 19.04.2019) ATALANTA-Juventus
14ª giornata (01.12.2019 – 22.04.2020) Brescia-ATALANTA
15ª giornata (08.12.2019 – 26.04.2020) ATALANTA-Hellas Verona
16ª giornata (15.12.2019 – 03.05.2020) Bologna-ATALANTA
17ª giornata (22.12.2019 – 10.05.2020) ATALANTA-Milan
18ª giornata (05.01.2020 – 17.05.2020) ATALANTA-Parma
19ª giornata (12.01.2020 – 24.05.2020) Inter-ATALANTA

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia