Atalanta

Atalanta in Tour:domenica si va a Cagliari

Atalanta in Tour:domenica si va a Cagliari
Atalanta 09 Settembre 2014 ore 15:01

La prima trasferta stagionale dell’Atalanta sarà, per il terzo anno consecutivo, in casa del Cagliari. Domenica 14 settembre alle 15 si tornerà a giocare in Sardegna nello stadio Sant’Elia e questa è sicuramente una novità importante dopo due stagioni in cui la formazione sarda ha dovuto vivere da vagabonda. Prima a Quartu Sant’Elena (hinterland cagliaritano) e poi a Trieste, le gare contro i rossoblù hanno sempre vissuto nell’incertezza logistica, ma questa volta si torna a visitare il capoluogo nell’estremo sud della Sardegna.

Per raggiungere lo stadio Sant’Elia la soluzione più comoda per chi parte da Bergamo è il viaggio aereo con Ryanair. Da Orio al Serio in mattinata due voli raggiungono l’aeroporto di Cagliari Elmas, partenze alle 6.40 e alle 11.40. La durata del volo è di circa 1 ora e 20 minuti, si atterra a 12-15 km dall’impianto situato in via Amerigo Vespucci che è raggiungibile sia con il Taxi che con i mezzi pubblici. In questo caso, si prende il bus speciale Arst per il centro e da qui, con la linea 6, si raggiunge lo stadio. Il volo serale parte da Cagliari alle 20.15 e arriva a Orio alle 21.30.

Il costo con Ryanair è abbastanza elevato, per andata e ritorno in giornata si spendono circa 300 euro, mentre pernottando la domenica nel capoluogo isolano e tornando a Bergamo nella mattinata di lunedì il costo scende (per il solo trasporto aereo) a circa 170 euro. Da Milano Linate c’è anche la possibilità di viaggiare con Alitalia, ma sulla tratta di ritorno è necessario lo scalo a Roma Fiumicino. In questo caso, partenza da Linate alle 12 con arrivo a Cagliari alle 13.25. Al ritorno, partenza da Elmas alle 19.10, scalo a Roma Fiumicino e arrivo a Linate alle 22.10. Il costo, in questo caso, si aggira sui 270 euro.

4 foto Sfoglia la gallery

Qualsiasi altra soluzione diversa dal volo aereo ha tutte le caratteristiche dell’impresa. In traghetto (si può raggiungere il porto sardo da Genova e Livorno) bisogna mettere in conto almeno 20 ore di trasferta complessive visto che al viaggio in auto (2 ore e mezza per Genova, almeno 3 ore e mezza per Livorno) vanno aggiunti i tempi del traghetto, in alcuni casi addirittura notturni.

Per chi ne avesse la possibilità, visto il periodo e le bellezze della Sardegna, un bel fine settimana completo è la soluzione più interessante. Cagliari ha origini molto lontane, qualcuno addirittura le colloca nell’800 a.C. Per la gente il nome vero della città è Casteddu in ricordo dello status di presidio militare e dalle numerose rocche che nei secolo sono state costruite.

La posizione è incantevole, situata sul mare la città offre tanti spunti d’interesse sia dal punto di vista culturale (la Grotta della Vipera e la Necropoli di Tuvixeddu sono tra gli scorci più suggestivi) che da quello paesaggistico. Appena fuori città c’è lo stagno di Molentargius, splendida oasi di pace popolata dagli splendidi fenicotteri rosa.

Per un bel pranzo pre-partita, l’enogastronia cagliaritana offre tante soluzioni. La “burrida”, gattuccio marinato in salsa d'aceto e noci, la “fregula cun cocciula”, gustose palline di semola grossa e  “sa cassola” ghiotta zuppa di pesce sono da provare. Gli gnocchetti tipici del Campidano, i “malloreddus”, la bottarga, ed i dolci al pecorino da accompagnare con un bel Nasco di Cagliari sono soltanto alcune delle altre prelibatezze che la cucina offre.

Salvo variazioni dell’ultima ora, allo stadio Sant’Elia (al cui interno sono state riposizionate le tribune tubolari inizialmente montate a Quartu Sant’Elena) potranno entrare 11.650 spettatori. Per il settore ospiti, i tagliandi saranno a disposizione dalle 10 di lunedì 8 settembre fino alle 10 di sabato 13 settembre al costo di 14 euro + 2 euro di prevendita. Sarà possibile acquistare, per i possessori di Tessera del Tifoso, sia on-line che nei punti vendita della rete LisTicket. I residenti in Lombardia avranno la possibilità anche di acquistare altri settori dello stadio come Tribuna e Distinti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter