Atalanta in Tour a Udine (dove si fa uno stadio modello)

Atalanta in Tour a Udine (dove si fa uno stadio modello)
23 Ottobre 2014 ore 11:23

Quella in programma domenica prossima sul campo di Udine sarà, per l’Atalanta di Stefano Colantuono, la quarta trasferta stagionale in calendario. Dopo Cagliari, Milano e Genova dunque i tifosi nerazzurri si muoveranno verso lo stadio “Friuli”, teatro delle gare interne della formazione di Andrea Stramaccioni e proprio le condizioni dell’impianto udinese sono il primo tema meritevole di approfondimento.

Lavori in corso.

I lavori di ristrutturazione sono iniziati nella passata stagione e, nonostante alcuni ritardi, la consegna è stata confermata: per la fine di luglio 2015, il patron Pozzo potrà ammirare il nuovo stadio “Friuli”, completamente ristrutturato. Le ultime immagini che arrivano dall’impianto raccontano di lavori che stanno pesantemente interessando almeno metà delle tribune.

La curva di casa è stata completamente demolita e la nuova struttura appare già in fase avanzata. La tribuna, opposta a quella centrale, sta seguendo lo stesso percorso e i tifosi atalantini potranno vedere di persona l’avanzamento dei lavori  direttamente dal settore ospiti che non ha finora subito particolari variazioni.

Il tema è di sicuro interesse perché l’Udinese ha iniziato un percorso con lo stadio che è molto simile, per non dire identico, a quello che Antonio Percassi vorrebbe fare a Bergamo. La concessione dell’area dell’impianto per 99 anni permette di diluire nel tempo tutti i costi, la ristrutturazione del Comunale di viale Giulio Cesare verrebbe fatta a blocchi proprio come sta avvenendo ad Udine e, se dal punto di vista architettonico non sono ancora state svelate le caratteristiche del progetto orobico, è facile immaginare come le curve a ridosso del campo possano assomigliare a quelle del nuovo “Friuli”.

4 foto Sfoglia la gallery

Trasferta del vino buono.

Udine dista da Bergamo circa 344 km, percorrendo l’autostrada A4 si impiegano in auto 3 ore e 15 minuti per raggiungere lo stadio ubicato in piazzale Repubblica. I bus organizzati saranno due, uno da 54 posti del Centro di Coordinamento Club Amici dell’Atalanta e uno dai ragazzi de “Chei de la Coriera” che hanno già comunicato come i 56 posti a disposizione sul torpedone in partenza da via Spino domenica mattina alle 8.30 siano sold-out.

Il biglietto del settore ospiti costa solo 10 euro, è logico pensare che anche molte auto siano al seguito della Dea per un totale di ospiti che viene stimato intorno alle 150 unità. Tutti i tifosi presenti avranno anche la possibilità di visitare una città a misura d’uomo che ha origini legate al Patriarcato di Aquileia. La centralissima Piazza della Libertà merita sicuramente una capatina, gli scorci interessanti non mancano e, per gli appassionati di arte, è doveroso ricordare come nella Galleria D’Arte Moderna sia ospitata una delle collezioni più interessanti di quadri italiani senza dimenticare alcuni Picasso e Braque.

Il palato dei bergamaschi però non può essere insensibile al rito del tajut: secondo questa tradizione, un buon calice di vino a metà mattina è un must per ogni udinese che si rispetti e considerando la zona c’è ampia possibilità di scelta. Friulano, Sauvignon, Colli Orientali del Friuli Picolit, Ramandolo, Ribolla gialla, Verduzzo,Pinot Grigio, Prosecco sono bianchi da applausi. E quando il languorino pre partita si farà sentire non c’è nessun dubbio: un bel panino con Prosciutto Crudo di San Daniele è la soluzione migliore.

 

VOLANTINI_RADIO_DEA_UDINE

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia