La polemica

Chiesto l’anticipo a venerdì 6 marzo di Atalanta-Lazio (ma Lotito non è d’accordo)

Chiesto l’anticipo a venerdì 6 marzo di Atalanta-Lazio (ma Lotito non è d’accordo)
24 Febbraio 2020 ore 11:16

di Fabio Gennari

In attesa di capire quando sarà recuperata la gara contro il Sassuolo (probabilmente mercoledì 18 marzo), trapelano conferme importanti sul fatto che per Atalanta-Lazio la società orobica abbia chiesto un anticipo a venerdì 6 marzo. La gara è attualmente prevista per sabato 7 marzo alle ore 18, ma la società orobica ha richiesto l’anticipo visto che giocherà a Valencia martedì 10 marzo il ritorno degli ottavi di finale. La possibilità esiste ed è contemplata dall’articolo 29 dello statuto della Lega di serie A. Pare però che la Lazio non sarebbe d’accordo perché, secondo Lotito, al momento del sorteggio del calendario la soluzione andava bene a tutte e due le società. Peccato che le cose siano un po’ cambiate per la Dea…

Al momento della comunicazione di anticipi e posticipi (comunicato ufficiale numero 149 del 17 gennaio 2020) solo la Lazio era ancora impegnata in Coppa Italia (sconfitta per 1-0 nei quarti di finale giocati a Napoli), mentre l’Atalanta era stata eliminata il 15 gennaio dalla Fiorentina. La scelta del 7 marzo era legata alla possibile disputa della semifinale di ritorno da parte della Lazio (il Napoli giocherà contro l’Inter il 5 marzo), quindi la necessità era solo del club di Lotito: una necessità ormai superata, per questo la logica vorrebbe un anticipo a venerdì 6 marzo della sfida.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia