Gasp espulso per proteste

La macchina da gol è tornata in funzione: Atalanta 4 Sassuolo 1

La macchina da gol è tornata in funzione: Atalanta 4 Sassuolo 1
18 Giugno 2020 ore 18:47

18Secondo tempo

93′ – Fischio finale, l’Atalanta batte il Sassuolo per 4-1. La macchina da gol è tornata. La Dea ha segnato finora 74 gol in campionato. I marcatori di oggi: Djimsiti, Zapata, autorete di Bourabia, ancora Zapata (a quota 13) e Bourabia su punizione nel recupero. Espulso Gasperini nella ripresa per proteste. L’Atalanta consolida il quarto posto in classifica.

92′ – GOL di Bourabia, splendida punizione.

90′ – Ammonito Toloi. 

87′ – Esce Gomez ed entra Colley

85′ – Fuori Djimsiti sostituito da Toloi.

83′ – Il ritmo della partita è decisamente calato. L’Atalanta controlla la partita senza pressare.

81′ – Ammonito Muriel, fallo da dietro dopo aver perso una palla in attacco.

80′ – Occasione per il Sassuolo.

75′ – Accelerazione dell’Atalanta e Pasalic va vicinissimo al gol in elevazione.

75′ – Ammonito Djimsiti.

71′ – Espulso Gasperini. Qualche parola di troppo contro il Var che continuava a richiamare l’arbitro. Pare abbia detto e ripetuto: “Ma lasciatelo arbitrare!”.

68′ – Atalanta: entrano Muriel, Castagne e Malinovskyj, fuori Freuler, Zapata e Gosens

65′ – GOL di Zapata su una magistrale punizione di Gomez dalla trequarti: il colombiano deve solo spizzarla. 4-0 Dea.

64′ – Ammonito Marlon per fallo su Zapata.

61′ – Nel Sassuolo Djuricic sostituisce Boga e Haraslin sostituisce Berardi.

55′ – Occasione per il Sassuolo, terzo miracolo di Gollini! Defrel arpiona un lancio millimetrico dalla difesa, si fa 20 metri e supera il portiere nerazzurro che però in extremis riesce a deviare sopra la traversa.

49′ – Occasione per il Sassuolo! Atalanta scoperta, cross basso dalla sinistra di Defrel per Caputo che anticipa i difensori nerazzurri ma devia leggermente mettendo fuori tempo Berardi sul secondo palo. La palla finisce sul fondo.

Sostituzione per il Sassuolo: esce Toljan ed entra Muldur.

 

Primo tempo

48′ – Fine primo tempo. Dieci minuti di Sassuolo poi solo Atalanta, devastante sulla sinistra (con Gosens in cattedra): tre gol fatti, due annullati e dominio assoluto. Gli uomini di De Zerbi hanno cercato di contenere i nerazzurri con la velocità delle loro punte, ma anche Gollini ha fatto fino in fondo la sua parte salvando la porta nel finale.

46′ – Ammonito Peluso per fallo su Gomez.

46′ – Ancora Berardi suggerisce in area per Caputo solo davanti a Gollini. Il portiere nerazzurro in uscita salva ancora una volta la porta atalantina impedendo agli ospiti di riaprire la gara.

44′ – Berardi si incunea in area dalla destra e conclude a rete: Gollini si oppone con bravura.

40′ – Ammonito Pasalic.

37′ – AUTOGOL di Bourabia. Devastante la Dea sulla sinistra, Zapata serve Pasalic che a sua volta prova il cross all’interno dell’area di rigore: un tocco del marocchino sulla traiettoria inganna Consigli. Atalanta 3 Sassuolo 0.

35′ – Traversa di Zapata: colpo di testa imperioso del colombiano che svetta in area, ma colpisce il legno superiore. Sul prosieguo dell’azione Pasalic va in gol ma l’arbitro fischia il fuorigioco.

34′ – Berardi è bravo a saltare Djimsiti in dribbling, poi però si attarda alla conclusione e viene chiuso dalla difesa bergamasca.

31′ – GOL di Zapata! Lancio di Gomez per Gosens sul secondo palo, il tedesco mette al centro e Zapata in tuffo di testa batte Consigli.

27′ – Rasoiata di collo esterno di Gomez finisce di pochissimo a lato della porta di Consigli: l’Atalanta sta dando continui grattacapi alla retroguardia del Sassuolo.

19′ – Annullato un gol del Papu Gomez su assist di Zapata. In precedenza secondo l’arbitro, che ha consultato il Var, c’era stata una deviazione di Gosens con il gomito, ma dalle immagini sembra che la palla abbia colpito l’esterno nerazzurro al viso.

16′ – GOL di Djimsiti! Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Gomez, bella sponda di Caldara che libera al centro dell’area il difensore centrale: tap-in che beffa Consigli. 1-0.

15′ – Occasione per l’Atalanta! Zapata sradica il pallone a Marlon, ma nell’ultimo tocco se lo allunga: Consigli sventa il pericolo.

13′ – Prima azione dell’Atalanta: traversone di Gomez dalla destra, colpo di testa di Zapata che non impatta bene. La Dea sta cominciando a carburare.

10′ – Altra palla verticale del Sassuolo: Caputo serve in profondità Defrel anticipato da Gollini per un soffio.

9′ – Ammonito Toljan per fallo su Gosens.

6′ – L’Atalanta soffre le verticalizzazioni del Sassuolo che per due volte arriva con facilità davanti a Gollini. Bella iniziativa di Berardi che cede a Defrel: botta deviata in angolo e poi gran palla per Boga in profondità: stop e tiro. Il portiere atalantino para, ma l’ivoriano era in fuorigioco.

Emozionante momento prima del calcio d’inizio: i giocatori attorno al cerchio di centrocampo ascoltano “Rinascerò Rinascerai” di Roby Facchinetti mentre sul video scorrono le immagini di Bergamo ferita dal Covid.

Le formazioni ufficiali

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Caldara, Djimsiti, Palomino; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Pasalic, Zapata. All. Gasperini.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Peluso, Marlon, Kyriakopoulos; Locatelli, Bourabia; Berardi, Defrel, Boga; Caputo. All. De Zerbi.

 

Il prepartita

Nessuno sa come sarà. Ma proprio nessuno. Nemmeno i più esperti. E nessuno lo può sapere, perché non era mai successo prima d’ora. Il campionato di calcio si è interrotto quando tutti erano al massimo della forma e gli obiettivi (scudetto, salvezza, coppe) si stavano delineando per il rush finale. Poi il Coronavirus ha fatto danni. Per ripararci dalla tempesta ci siamo rintanati in casa. Gli atleti si sono allenati, ma senza l’attrezzo adeguato (la palla) e senza avere il ritmo partita (nemmeno un’amichevole). Ora si riprende, dopo due mesi e mezzo, nel vuoto pneumatico degli stadi. Gli atleti, sono allenati, ma hanno meno potenza (hanno perso volume, dicono gli allenatori). «Vedremo errori anche banali», ha detto De Zerbi. «Dovremo essere bravi», dice Gasperini. «Non i più forti, ma i più bravi», mentalmente parlando. Sarà decisivo sapere sfruttare ogni occasione. La formazione è relativa, visti i cinque cambi possibili in ogni gara e il turnover che si imporrà, dovendo giocare ogni tre giorni sino alla fine del campionato. Ilicic non ci sarà per distorsione alla caviglia. Vogliamo vederne delle belle e scoprire le nuove sorprese della rosa di gennaio. Bentornati.

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia