Atalanta
Serve un filotto

Atalanta-Spezia apre la rincorsa di fine anno: 9 gare in 32 giorni per capire il futuro

Tanti punti in palio, avversarie agguerrite e un cammino che nelle prossime settimane dovrà essere di altissimo livello

Atalanta-Spezia apre la rincorsa di fine anno: 9 gare in 32 giorni per capire il futuro
Atalanta 20 Novembre 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

I tre punti in palio oggi con lo Spezia possono avere un peso specifico enorme nell'economia dell'ultimo ciclo di partite del 2021 che sta per iniziare. Non è una forzatura, probabilmente di gara in gara troveremo nuovi motivi per "caricare" d'importanza la sfida più imminente, ma chi conosce il calcio sa bene che sfide come quella di oggi pomeriggio (si gioca alle 15 al Gewiss Stadium) possono segnare in modo indelebile una fetta di stagione. Lo Spezia, in termini di peso specifico dei punti in palio, vale dieci volte lo Young Boys. Perché è attraverso punti come quelli in palio contro i liguri che si costruisce il percorso per avere altri Young Boys da affrontare in futuro.

L'Atalanta arriva a questa partita dopo una sosta per le nazionali che ha detto molto del peso specifico del gruppo nel panorama della Serie A: sono otto i giocatori già qualificati al Mondiale del 2022 in Qatar, nessuna squadra d'Italia può vantare un bottino simile, con le milanesi e la Juventus che si fermano a sei e il Napoli a uno. Si tratta di dati oggettivi che possono far capire davvero quanto la carica agonistica dei ragazzi di Gasperini (che ha visto il gruppo quasi al completo sia giovedì che ieri nella rifinitura) sia determinante.

Dicevamo delle 9 gare in 32 giorni. Ben sette di queste sono di campionato e ci condurranno alla chiusura del girone di andata sul campo del Genoa martedì 21 dicembre alle 20.45. La squadra orobica è quarta in classifica, i punti di distacco dall'Inter (terza) sono appena 3 e domenica c'è Inter-Napoli; oggi si disputano invece Lazio-Juventus (quest'ultima prossima avversaria della Dea) e Fiorentina-Milan. Tanti incroci che non daranno verdetti definitivi ma che potrebbero regalarci una classifica ancora più dolce nelle prossime ore.

I due impegni di Champions con Young Boys e Villarreal, per il momento, lasciamoli un attimo da parte. L'Atalanta si troverà di fronte un avversario ostico che ha vinto l'ultima gara con il Torino (1-0) e che ha perso per squalifica Nikolau, il miglior difensore in rosa. Non sarà facile conquistare i 3 punti, ma con un successo e il raggiungimento di quota 25 la squadra di Gasperini sarebbe sicura di andare sabato prossimo in casa della Juventus senza che i bianconeri possano in nessun modo agganciare o superare l'Atalanta.