Supercoppa Primavera

Atalanta Primavera Supercampione d’Italia: 3-1 alla Fiorentina e ripartenza

L'Atalanta Primavera stende la Fiorentina 3-1 con un gioco spumeggiante e porta un altro trofeo nella bacheca di Zingonia. Le perle di Cortinovis, Kobacki e Vorlicky impreziosiscono una serata indimenticabile

Atalanta Primavera Supercampione d’Italia: 3-1 alla Fiorentina e ripartenza
Atalanta 21 Gennaio 2021 ore 21:02

di Andrea Licenziato (foto in apertura d’archivio)

Un’Atalanta da paura schianta la Fiorentina e conquista la seconda Supercoppa Primavera della sua storia grazie a una prestazione maiuscola di tutta la squadra. Nel teatro dei sogni del Gewiss Stadium e sotto gli occhi del Presidente Antonio Percassi, i gioiellini bergamaschi rifilano un roboante 3-1 ai viola mettendo in mostra un gioco da far invidia ai grandi. Tris targato Cortinovis, Kobacki e Vorlicky.

Bastano pochi minuti ai ragazzi orobici per mettere in chiaro il copione della gara, scambio al limite dell’area tra Gyabuaa e Cortinovis, Chiti chiude in scivolata con un intervento importantissimo che non permette al numero 10 atalantino di arrivare a tu per tu con Luci. Passano tre minuti e Ghislandi dalla destra pennella un crosso morbido per la testa di Kobacki, sulla sfera vagante si avventa Cortinovis che anticipa tutti e trafigge l’estremo difensore viola. Al 36’ Scalvini ribatte ma non riesce ad allontanare la conclusione di Krastev, Agostinelli è il più lesto a raggiungere il pallone e in girata pesca l’angolino basso dove Gelmi non può arrivare. Con un’azione molto simile a quella del vantaggio bergamasco i toscani si riportano in partita. Senza altri sussulti le due squadre vanno negli spogliatoi sul punteggio di 1-1, risultato giusto per quanto si è visto in campo.

Atalanta 2019-20 primavera amichevole con il breno a clusone

Riparte con il piglio giusto la Dea, servono centosessanta secondi a Cortinovis per mettere paura alla retroguardia avversaria con un tiro a giro dal limite che finisce a lato di poco. Bello spunto personale e grande aggressività in avvio di ripresa per gli uomini di Brambilla. Poco dopo l’ora di gioco Spalluto prova a bucare Gelmi ma la Dea si salva, il bomber della Fiorentina si libera con un bel movimento di due uomini e da posizione defilata scarica una conclusione deviata in corner. Al 67’ sale in cattedra Panada, lancio perfetto per l’inserimento di Kobacki alle spalle del terzino viola, il polacco finta di andare sul destro, si sposta sul sinistro, in velocità anticipa l’uscita di Luci e l’intervento sulla linea di Dalle Mura segnando un grande gol.

La svolta del match arriva a quarto d’ora dalla fine, Vorlicky regala agli occhi dei presenti una perla di rara bellezza, finta interno-esterno magistrale per saltare due avversari e siluro di destro che bacia il palo eludendo il tuffo di Luci. C’è spazio anche per un’azione da manuale dell’Atalanta conclusa con uno scavetto provato dal migliore in campo Cortinovis e neutralizzato dal portiere toscano a negare il poker ai padroni di casa. Chiude il match la bellissima punizione di Fiorini che si stampa sul palo esterno a conferma del 3-1 finale.

Atalanta-Fiorentina 3-1

Reti: 19′ Cortinovis (A), 36′ Agostinelli (F), 67′ Kobacki (A), 75′ Vorlicky (A)

Atalanta (4-3-1-2): Gelmi; Ghislandi, Scalvini, Cittadini, Ruggeri; Gyabuaa, Panada, Zuccon; Cortinovis (87’ G. Renault); Kobacki (79’ Rosa), Vorlicky (84’ De Nipoti). A disp. Dajcar, Sassi, Ceresoli, Berto, Hecko, Oliveri, Mediero Rodriguez, Sidibe, Grassi. All. Brambilla

Fiorentina (3-5-2): Luci; Chiti, Krastev (87’ Sene), Dalle Mura; N. Pierozzi, Bianco (76’ Gentile), Fiorini, Agostinelli, Ponsi; Spalluto (76’ Di Stefano), Munteanu (87’ Neri). A disp. Ricco, Fogli, Frison, Amatucci, Corradini, Gabrieli, Milani, Saggioro. All. Aquilani

Arbitro: Zufferli di Udine.

Ammoniti: 49’ Chiti (F), 51’ Cittadini (A) 56’ N. Pierozzi (F), 91’ Ponsi (F) 92’ Ghislandi (A).

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli