Carmona e Yepesdue atalantini a Brasile 2014

Carmona e Yepesdue atalantini a Brasile 2014
11 Giugno 2014 ore 13:19

Non succedeva da Italia ’90 che ben due atalantini prendessero parte ai mondiali in qualità di titolari di nazionali straniere: allora Claudio Paul Caniggia vestì la maglia dell’Argentina, Glenn Peter Stromberg quella della Svezia. Ai prossimi Campionati del Mondo in Brasile Carlos Carmona è nella rosa del Cile, Mario Yepes nella Colombia. Il difensore centrale ex Milan arriverà in Brasile da capitano; Yepes guiderà la rappresentativa del suo Paese che torna a disputare la fase finale di un campionato del mondo dopo tre edizioni (2010, 2006 e 2002) vissute da spettatrice. Per Carmona si tratta della seconda partecipazione consecutiva al Mondiale. In Sudafrica disputò tre partite. Inutile sottolineare che, per entrambi, il solo fatto di giocare in casa carioca costituisca una motivazione fortissima: tutti i campioni sudamericani, in queste occasioni, tendono a dare il meglio di sè.

Per la società nerazzurra la doppia presenza è ovvio motivo di orgoglio. Nelle ultime  dieci edizioni (dal 1974 al 2010) erano stati soltanto sei i convocati tra le sue fila. Il solo Edgar Barreto (Paraguay) vanta 3 presenze ed 1 gol ai calci di rigore contro il Giappone negli ottavi di finale nella terra di Mandela. Ma la sua avventura si fermò ai quarti contro la Spagna, che vinse poi il titolo. Per l’edizione di Germania 2006 nessun selezionatore si ricordò della Dea. Per la trasferta in Corea del Sud (2002) Giovanni Trapattoni andò invece a pescare il primo italiano dal 1974: Cristiano Doni. Giocò due partite (contro Ecuador e Croazia) nel girone eliminatorio prima della famosa uscita di scena ad opera dei padroni di casa. Lo jugoslavo Zoran Mirkovic (Francia ’98) e l’argentino Leo Rodriguez (Usa ’94, dopo otto mesi giocati nel Borussia Dortmund) sono gli altri due atalantini protagonisti fino ai ricordati Italia ’90, dove Caniggia – dopo aver realizzato la rete decisiva dell’1-1 contro l’Italia di Schillaci – dovette arrendersi in finale alla Germania e Glenn Peter Stromberg si consolò, con un gol alla Scozia, delle tre sconfitte subite su tre gare dagli scandinavi.

Ancora qualche statistica, per chiudere. Su dieci edizioni dei Mondiali di Calcio cinque (2006, 1986, 1982, 1978 e 1974) hanno fatto registrare la totale assenza di giocatori atalantini. Diverso il caso degli allenatori: tanto Marcello Lippi (in panchina dal 2004 al 2006 e dal 2008 al 2010), quanto Roberto Donadoni (dal 2006 al 2008) nonché Cesare Prandelli attualmente in carica hanno avuto un passato importante con l’Atalanta. Per il primo, come si ricorderà, il cielo di Berlino si colorò d’azzurro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia