Atalanta
Il personaggio

Barrow è un rimpianto? No, all'Atalanta non poteva esplodere e porterà 19 milioni

L'ex attaccante nerazzurro a Bologna sta facendo grandi cose ma non è il caso di avere dubbi sulla sua cessione

Barrow è un rimpianto? No, all'Atalanta non poteva esplodere e porterà 19 milioni
Atalanta 07 Febbraio 2020 ore 23:12

di Fabio Gennari

Al tempo dei social, bastano pochi minuti per creare una "tendenza". L'argomento, calcisticamente e atalantinamente parlando, non può che essere questo: Musa Barrow non andava ceduto, i gol che sta facendo con il Bologna lo dimostrano. La reazione è comprensibile, il tifoso è sempre condizionato dai gol e dalle belle giocate, ma per fare un discorso serio e concreto non si possono ignorare il contesto, il passato e le prospettive: sono tutti dettagli che incidono in modo determinante sulle prestazioni.

Nel Bologna il ragazzo gambiano classe 1998 sta trovando quella continuità che con Gasperini non poteva avere. Le qualità ci sono ma a Bergamo non stavano venendo a galla per il semplice fatto che giocare 45 minuti ogni due mesi non è come scendere in campo quattro volte di fila in 15 giorni. Con tre gol e un assist il ragazzo sta dimostrando di essere una pedina importante e infatti il Bologna tra un anno e qualche mese lo pagherà 19 milioni bonus compresi. Lui e Kulusevski, per esplodere hanno avuto bisogno di giocare: a Bergamo non era possibile e quindi sono andati altrove. L'Atalanta incasserà più di 60 milioni e ne acquisterà altri. Nessun rimpianto, è il calcio.