Benalouane va al Leicester e quel che dice il mercato

Benalouane va al Leicester e quel che dice il mercato
30 Luglio 2015 ore 18:53

Yohan Benalouane, difensore di 28 anni in forza all’Atalanta, è vicinissimo a vestire la maglia del Leicester City. La società inglese e i dirigenti bergamaschi hanno trovato l’accordo per la cessione a titolo definitivo del jolly francese, l’agente Daniel Striani sta limando gli ultimi dettagli per l’ingaggio ma le sue parole non lasciano più troppi dubbi: «Ormai ci siamo». Sul piatto ci sono 7-8 milioni di euro e di fronte a certe opportunità l’Atalanta non può sicuramente dire di no.

L’accelerata improvvisa. L’ultimo giovedì di ritiro in Valle Seriana è stato scosso da una trattativa che nei giorni scorsi era parsa solo una delle tante voci di mercato. Il contatto tra le due società si è invece concretizzato e mai come questa volta la volontà di Claudio Ranieri, il tecnico italiano che siede sulla panchina del Leicester (dove l’anno scorso giocava Cambiasso, centrocampista ex-Inter), ha fatto la differenza. L’ex allenatore della Juventus e del Monaco ha richiesto espressamente Benalouane, i suoi uomini mercato hanno affondato il colpo e dopo i primi approcci pare che l’intesa sia stata trovato per circa 5 milioni di sterline, oltre 7 milioni di euro più alcuni bonus che possono far lievitare la cifra fino a 8. Benalouane dal canto suo si è allenato senza intoppi sul campo del Marinoni di Rovetta anche giovedì pomeriggio e a meno di accelerate improvvise dovrebbe farlo anche nella doppia seduta di oggi.

 

S

 

Plusvalenza ottima. La cessione di Benalouane porterà nelle casse atalantine soldi importanti che verranno reinvestiti sul mercato dei difensori. Dal punto di vista del bilancio, una simile cessione rappresenta un’ottima plusvalenza. Arrivato nel gennaio 2014 per una cifra di circa 1 milione di euro, il jolly francese ha giocato 47 partite tra campionato e Coppa Italia segnando anche un gol contro il Cesena. Con 6 milioni di ricavo, la società di Percassi avrà adesso la possibilità di muoversi più facilmente sugli altri obiettivi di mercato ed è scontato che almeno un centrale titolare arriverà per dare una mano alla formazione di Reja. Di nomi ne circolano molti (da Toloi a Feddal passando per Andreolli), ma non è affatto escluso che ci siano sorprese assolute provenienti dall’estero come è stato per l’operazione De Roon.

Gli altri movimenti. Oltre all’operazione Benalouane, il mercato atalantino è animato anche da altre voci che potrebbero a breve concretizzarsi. In Sicilia quasi tutti i quotidiani parlano di un affare quasi fatto con il Palermo per il difensore svizzero con passaporto italiano Fabio Daprelà. Il terzino sinistro classe 1991 sarebbe vicino a vestire la maglia nerazzurra. Lo scambio è con Davide Brivio (classe 1988), ma ci sarebbero alcuni problemi legati proprio all’esterno che è rientrato a Bergamo dal Verona: i dirigenti rosanero non ne sarebbero pienamente convinti per ragioni tecniche.

Sul fronte attaccanti, Denis è sempre molto chiacchierato nella zona di Genova. L’ultima voce riguarda la formazione rossoblù di Gasperini. Il Genoa sarebbe interessato e il discorso potrebbe avviarsi se nell’operazione venisse incluso il cartellino di Leonardo Pavoletti. La Sampdoria, dopo la pesante scoppola rimediata in Europa League (4-0 interno contro i serbi del Vojvodina) ha dimostrato di avere problemi in tante zone del campo e non è da escludere un’accelerata anche per Denis, che tuttavia l’Atalanta continua a considerare importante.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia