Ultimi 180 minuti

Champions, mancano sei partite per definire la griglia. Atalanta spettatrice interessata

Mancano sei gare di andata e ritorno prima di definire la griglia completa delle compagini che affronteranno la prossima edizione della coppa più importante

Champions, mancano sei partite per definire la griglia. Atalanta spettatrice interessata
Atalanta 11 Agosto 2021 ore 08:00

di Fabio Gennari

Il sorteggio in programma a Istanbul il 26 agosto definirà i gironi della Champions League 2021/22. Le 32 squadre partecipanti sono divise in 4 fasce che dipendono dal coefficiente Uefa, l'Atalanta grazie ai risultati degli ultimi anni è già sicura di essere in terza fascia (come l'anno scorso) e attende solo la lista completa delle squadre qualificate per capire chi potrà essere una delle avversarie di quarta fascia.

Il percorso dei turni preliminari del torneo più importante del continente è arrivato infatti all'ultimo atto, mancano sei partite di andata e ritorno che si disputeranno tra il 17/18 agosto e il 24/25 agosto con 12 squadre coinvolte che ieri sera hanno passato il penultimo turno. Le compagini in gara sono divise in due percorsi distinti, il "Champions Path" e il "League Path", con regole d'ingaggio abbastanza articolate che sono legate alle federazioni di appartenenza e ad altri parametri di merito.

Le gare in programma dopo Ferragosto sono (tra parentesi la nazione e il coefficiente Uefa di riferimento): Salisburgo (Austria, 59.000) - Brondby (Danimarca, 7.000), Young Boys (Svizzera, 35.000) - Ferencvaros (Ungheria, 13.500), Malmo (Svezia, 18.500) - Ludogorets (Bulgaria, 28.000), Sheriff Tiraspol (Moldavia, 14.500) - Dinamo Zagabria (Croazia, 44.500), Monaco (Francia, 36.000) - Shakhtar Donetsk (Ucraina 76.000) e Benfica (Portogallo, 58.000) - PSV Eindovhen (Olanda, 29.000).

Le avversarie che sicuramente, in caso di passaggio del turno, non potranno essere affrontate dalla Dea in quanto finirebbero dritte in terza fascia (la stessa dei nerazzurri) sono Salisburgo, Shakhtar Donetsk, e Benfica, mentre per tutte le altre dipende dai prossimi risultati: Besiktas (Turchia) e Dinamo Kiev (Ucraina) attendono a loro volta il nome delle qualificate per capire se sono in terza o in quarta fascia.