Giovani in vetrina

Che domenica bestiale per la cantera orobica! Sette successi e la Dea continua a volare

Il settore giovanile ha offerto uno spettacolo pirotecnico anche nel fine settimana appena concluso. Dalla Primavera all’U15, l’Atalanta guarda tutti dall’alto in basso.

Che domenica bestiale per la cantera orobica! Sette successi e la Dea continua a volare
20 Gennaio 2020 ore 15:19

di Andrea Licenziato

Grande festa nel weekend per i risultati portati a casa dalle formazioni agonistiche del vivaio atalantino. Sette vittorie e un pareggio nelle otto gare ufficiali di campionato disputate tra la giornata di sabato e ieri dalle giovani promesse nerazzurre. I tifosi di fede bergamasca hanno potuto esultare per i successi dall’U18 all’U15 maschile e femminile. L’unica compagine che ha subito un rallentamento è stata la Primavera, bloccata sullo 0-0 dal Torino.

Il gruppo Under18 guidato da Lorenzi ingrana la sesta vittoria consecutiva e schianta con un secco3-0 casalingo l’Inter. Prestazione maiuscola degli orobici che continuano la loro corsa al comando della graduatoria e adesso sognano in grande. La rete di Viviani nel primo tempo e quelle di Reda e Repa nella ripresa non lasciano scampo ai meneghini. Con questi tre punti conquistati la prima della classe si porta a +9 sulla Sampdoria con una partita disputata in più e crede sempre di più nello Scudetto.

Lorenzi, tecnico dell’Under 18 (atalanta.it)

Implacabile anche la forza dell’Under17, una corazzata capace di distruggere il Pordenone 6-0 grazie alla tripletta di Pagani, alla doppietta di Falleni e al gol di Stabile (’04 prestato dall’U16). Risultato tennistico utile per fare 15 su 15, impresa storica dei ragazzi di Bosi che rimarrà negli annali. La Dea sta disputando un campionato da applausi e non conosce altro imperativo che vincere. Il tecnico di Faenza sa benissimo come nella valutazione del processo di crescita dei giovani bisogna tenere in considerazione anche altri parametri. I risultati nel settore giovanile non sono tutto, però aiutano a lavorare con entusiasmo. La sfida di Bosi sta nel mantenere alta la concentrazione della sua squadra e farla arrivare alle fasi finali pronta per vincere il tricolore.

L’Under16 si impone di misura a Verona contro il Chievo vincendo 1-0. Match winner dell’incontro l’esterno a tutta fascia Biral, gioiello abituato a essere decisivo in zona gol quando conta, con le sue sette marcature. Il quarto successo consecutivo permette alla capolista guidata da Fioretto di mantenere invariato il vantaggio sulla Spal. L’allenatore arrivato in estate a Zingonia, con un passato tra le file dei clivensi, ha dato nuova verve a una formazione che lo scorso anno ha deluso le aspettative. Può tornare a sorridere l’U15 per il poker rifilato al Chievo in trasferta. Il 4-1 finale rappresenta la prima gioia del 2020 ottenuta dalle giovani promesse di Gambirasio, la base di partenza per guardare al futuro con un occhio diverso. I gol di Ragnoli Galli (unico 2006 in campo), Donzelli e la doppietta di Vavassori riaccendono la speranza. Ora però servirà dare continuità per provare a rincorrere il treno delle compagini in vetta.

Tris di vittorie per le ragazze dell’Atalanta. L’Under17 A supera di misura il Milan grazie al sigillo importantissimo di Zanini, la compagine B asfalta la Riozzese 8-0 con il poker di Negri, i centri di Perani, Noris, Brizzolari e un autogol. Chiude il programma l’U15 a valanga sulla Cremonese. Nel 13-0 finale a segno sei volte Corbetta, quattro Brembilla e una volta a testa Ubiali, Carallo e Colombo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia